di

Netflix è da sempre nota per le sue divertentissime campagne promozionali intorno ai suoi film, e quella che ha utilizzato per la promozione di 6 Underground stavolta ha chiamato in causa addirittura Zlatan Ibrahimovic.

In occasione dell'uscita del film di Michael Bay con Ryan Reynolds, proprio oggi sulla piattaforma digitale, è stato diffuso in streaming un nuovo spot in cui il celebre calciatore svedese tornato a casa si mette comodo sul proprio divano e accende il televisore per gustarsi 6 Underground; una volta partito il film, il calciatore si domanda quanto sia in grado di "spaccare" il film da "zero a Zlatan".

All'inizio Zlatan non pare per nulla impressionato ("dovete fare di più"), ma man mano che prosegue i mobili del suo appartamento cominciano a tremare e crollare, ma Zlatan non è colpito ("siamo ancora troppo vicini allo zero e troppo lontani da Zlatan"). All'improvviso il tetto della stanza crolla, ma niente da fare ("Carino, sicuramente farà colpo sui fan. Zlatan vuole di più"). La casa di Zlatan prende letteralmente a fuoco, e adesso il calciatore è convinto: "Mi avete convinto! Questo film è 100% Zlatan. [Quindi in italiano] Vi dò il permesso di guardarlo, se siete abbastanza Zlatan", quindi prende una manciata di pop corn carbonizzati e la mangia.

In precedenza, era stato proprio Ryan Reynolds a definire il film come il più Michaelbayano dei film di Michael Bay in uno speciale spot per il film. 6 Underground che vede nel cast anche Adria Arjona, Dave Franco, Melanie Laurent e Ben Hardy. La storia racconta di sei multimiliardari che, fingendosi morti agli occhi del mondo, mettono in piedi una squadra di vigilantes guidata da un leader enigmatico.

Il film è stata anche l'occasione per reiterare la divertente diatriba tra Reynolds e Hugh Jackman: Reynolds, infatti, durante un'ospitata negli studi di Today Show Australia organizzata per promuovere il film, ha infatti colto l'occasione di trovarsi proprio nella terra natia di Hugh Jackman per scoccare una nuova freccia in direzione dell'amico e collega. "È una persona cattiva. Voglio dire, voi tutti siete stati truffati. Pensate che sia questo fantastico ambasciatore del vostro Paese, ma la gente non capisce che lui viene da Winnipeg, Canada" ha infatti accusato la star canadese tra le risate generali. Ma Jackman ha poi risposto prontamente su Twitter, con un'immagine di Wolverine che infilza Deadpool".

Diffuso sulla piattaforma digitale oggi, su queste pagine potete già leggere la nostra recensione.

Quanto è interessante?
2