Da 5 Bloods, Spike Lee su Chadwick Boseman: 'Non ho mai immaginato che avesse il cancro'

Da 5 Bloods, Spike Lee su Chadwick Boseman: 'Non ho mai immaginato che avesse il cancro'
di

Spike Lee è stato l'ultimo a dirigere Chadwick Boseman: proprio nel ricordare l'attore recentemente scomparso, il regista ha voluto parlare dell'immensa professionalità mostrata dalla star di Black Panther sul faticosissimo set di Da 5 Bloods.

Nonostante si girasse in ambienti tutt'altro che semplici, fra inquinamento e temperature altissime, secondo il racconto di Lee Boseman non si lamentò mai delle sue condizioni di salute, non lasciando intendere a nessuno di essere gravemente malato.

"Non aveva un bell'aspetto, ma la mia mente non è mai arrivata al fatto che potesse avere il cancro. Sono state delle riprese davvero dure. Voglio dire, nessuno di noi era andato in Vietnam fino all'ultima parte delle riprese, ad Ho Chi Minh City. Ma il resto delle riprese, le riprese nella giungla, furono girate in Thailandia. C'erano 100 gradi ogni giorno. E all'epoca era la zona dall'aria più inquinata al mondo. Capisco perché Chadwick non mi disse niente. Se l'avessi saputo non gli avrei lasciato fare certe cose. Lo rispetto molto per questo" ha raccontato il regista di BlacKkKlansman.

Un'altra star del film di Spike Lee, intanto, ha ammesso di essersi pentita del giudizio affrettato su Chadwick Boseman; pare, inoltre, che per Da 5 Bloods Spike Lee volesse Samuel L. Jackson, Giancarlo Esposito e Denzel Washington.

Quanto è interessante?
1