007 No Time To Die, Rami Malek parla della teoria secondo cui interpreterà il Dr. No

007 No Time To Die, Rami Malek parla della teoria secondo cui interpreterà il Dr. No
di

In attesa di ascoltare il brano di Billie Eilish per No Time To Die, vi proponiamo le dichiarazioni di Rami Malek a proposito di una teoria che vorrebbe il suo personaggio, il misterioso "Safin", come una rivisitazione del celebre Dr. No, villain del primo film della saga Licenza di Uccidere.

Malek ha esordito specificando: “Devo essere estremamente attento a ciò che dirò, in realtà neanche dovrei parlare del mio personaggio".

Dopodiché, parlando dell'iconico cattivo della saga interpretato da Joseph Wiseman nel primissimo film di James Bond con protagonista Sean Connery, la star di Bohemian Rhapsody ha continuato:. "Ho sentito parlare di questa teoria. Sono io? Non posso dirlo. Insomma, non è una di quelle cose per cui vale la pena aspettare fino all'uscita del film?”.

I toni dell'attore però si sono fatti ancora più criptici quando ha aggiunto: "Posso dire che c'è una sorta di rinascita dell'influenza di Ian Fleming in questo film.

Il 25esimo film della saga sarà il canto del cigno del Bond di Daniel Craig, giunto alla sua quinta interpretazione dopo Casinò Royale, Quantum of Solace, Skyfall e Spectre, e di certo ci sarebbe del poetico nell'includere il Dr. No, il primo cattivo in assoluto sullo schermo (ma fu creato per il sesto romanzo) creato che nei romanzi). Voi cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti.

No Time To Die arriverà il 9 aprile. Per altri approfondimenti vi rimandiamo ad una nuova immagine del villain Safin.

FONTE: Esquire
Quanto è interessante?
2