007 No Time To Die, parla Lashana Lynch: il film risolverà i problemi sessisti della saga

007 No Time To Die, parla Lashana Lynch: il film risolverà i problemi sessisti della saga
di

007 No Time To Die di Cary Fukunaga ha gli occhi di tutta Hollywood puntati addosso, e non soltanto perché dopo il rinvio di Black Widow dei Marvel Studios al 2021 è rimasto il primo degli ultimi (e pochi) blockbuster delle ultime settimane di questo sfortunato 2020.

Il venticinquesimo capitolo della saga di James Bond sarà al centro dell'attenzione anche per due motivi, strettamente connessi fra loro: il primo è che rappresenterà il quinto ed ultimo episodio del franchise con protagonista Daniel Craig, che lascerà il testimone ad un altro collega (e si fa rumoroso il nome di Tom Hardy); il secondo è che, per la prima volta, la saga tratta da Ian Fleming darà grandissima importanza alle figure femminili.

Già a partire dal numero si nota una differenza sostanziale con il passato del franchise, con Léa Seyoux, Naomi Harris, Ana de Armas e Lashana Lynch tutte pronte a lasciare un segno: ed è stata proprio la Lynch, interprete della nuova agente doppio zero Nomi, a dichiarare in una recente intervista che No Time To Die risolverà i problemi sessisti della saga.

"Penso che la situazione attuale per le donne sia importantissima, perché riguarda il modo in cui si vedono e il modo in cui si ritraggono, come se fossero finalmente autentiche e completamente consapevoli di avere un grande valore", ha detto la Lynch. "E' questa consapevolezza che trasuda dal nuovo film, sia attraverso i personaggi femminili che già conosciamo sia grazie a quelli nuovi di zecca come il mio. C'è un forte senso di empowerment che è davvero importante, non solo per noi come attrici ma soprattutto per le generazioni future che stanno arrivando".

E per quanto riguarda il rapporto tra James Bond e Nomi?

"Posso dire che sarà in costante evoluzione. All'inizio sono due persone molto diverse che devono lavorare insieme, cosa alla quale non sono molto abituati. Ma mano a mano, la turbolenza che c'è fra loro e il modo in cui affrontano il proprio lavoro o come si comportano l'uno nei confronti dell'altra diventa semplicemente più amichevole. C'è del rispetto. Lui impara molto da lei, e lei impara decisamente molto altro dalla sua esperienza".

No Time To Die arriverà in sala il 12 novembre prossimo. Per altri approfondimenti guardate il trailer finale di No Time To Die.

FONTE: Tech Radar
Quanto è interessante?
4