007 No Time To Die arriverà davvero in streaming? Le folli cifre di MGM e EON Productions

007 No Time To Die arriverà davvero in streaming? Le folli cifre di MGM e EON Productions
di

Attualmente 007 No time to die ha una nuova data di uscita pensata per la sala cinematografica, ma i continui rinvii del film con Daniel Craig stanno costando non poco alla MGM, la cui situazione finanziaria non è delle migliori.

La compagnia infatti è attualmente in vendita, e secondo quanto riportato da Forbes l'offerente più promettente per gli asset di MGM non è altro che Amazon Studios: a quanto pare le due società si sono già intrattenute con lunghi "colloqui esplorativi", che hanno visto i dirigenti MGM incontrarsi con il vicepresidente senior di Prime Video/Amazon Studios Mike Hopkins.

Quindi, in teoria, si potrebbe presumere che se Amazon Studios acquistasse MGM, otterrebbe le chiavi del franchise di James Bond, sia in termini di catalogo preesistente sia in fatto di eventuali nuovi film dopo l'uscita di No Time To Die. Secondo il rapporto Forbes, però, ci sarebbero dei grossi ostacoli sulla via di questo accordo, soprattutto per quanto riguarda la saga di 007.

Stiamo parlando di Barbara Broccoli e il suo fratellastro Michael G. Wilson, che mantengono una presa ferrea sul franchise di Bond - un accordo inizialmente stipulato decenni fa dal padre di Broccoli, il produttore Albert "Cubby" Broccoli. I due hanno l'ultima parola su tutto ciò che riguarda James Bond, dalle decisioni di casting ai dialoghi, dai materiali promozionali a - ovviamente - la distribuzione, e la cosa chiaramente pone di fronte ad un grosso asterisco chiunque abbia intenzione di acquisire la MGM.

Ad esempio, un potenziale compratore (come il citato Amazon Studios) si ritroverebbe tutti i diritti della saga di Rocky o della Pantera Rosa, film che esistono nella libreria interna della MGM, ma 007 appartiene alla EON Productions dei Broccoli, che ha un accordo con MGM per la distribuzione dell'home-video e con la Universal Pictures per quella cinematografica.

In sostanza, nel tentativo di inserire il franchise di James Bond nel mondo dello streaming, l'acquisto di MGM rappresenterebbe soltanto la metà del puzzle che Amazon dovrebbe ricostruire. L'altra metà è rappresentata da EON Productions: in termini di cifre, per l'acquisizione della MGM al momento si parla di un prezzo già fissato intorno ai $9- $10 miliardi.

FONTE: Forbes
Quanto è interessante?
2