007 James Bond, come sarà il prossimo film dopo No Time To Die e senza Daniel Craig?

007 James Bond, come sarà il prossimo film dopo No Time To Die e senza Daniel Craig?
di

Il finale di 007 No Time To Die non lascia spazio ai dubbi, il ciclo di Daniel Craig nei panni di James Bond si è chiuso col botto e dal prossimo film il longevo franchise andrà incontro a grossi cambiamenti.

Del resto come rivela la storica scritta dopo i titoli di coda di No Time To Die, "James Bond ritornerà": perché, lo sappiamo, in un modo o nell'altro James Bond ritorna sempre. Ma come accadrà questo ritorno? Le aspettative per James Bond 26 sono già alle stelle e la curiosità tantissima: proviamo a capire in che direzione potrebbe andare la saga nel prossimo futuro, anche alla luce dell'acquisizione della MGM da parte di Amazon.

Ad oggi le informazioni in nostro possesso non sono tante, e spesso risultano contraddittorie: ad esempio sappiamo che i produttori di James Bond non hanno piani per degli spin-off, ma anche che Lashana Lynch vorrebbe approfondire il ruolo di Nomi; oppure che Cary Fukunaga ha già un'idea per un eventuale nuovo episodio della saga, ma anche che Denis Villeneuve sarebbe interessato a raccogliere l'eredità di No Time To Die e riempire il vuoto lasciato da Daniel Craig. La morte di James Bond nell'ultimo film, insieme alla scritta 'James Bond ritornerà', fa pensare direttamente ad un totale reboot: sarebbe la scelta più naturale, con un nuovo attore nei panni del celebre 007, un nuovo regista alla guida del franchise (ma Fukunaga potrebbe perché raccogliere la sfida di Martin Campbell, che aveva diretto Goldeneye - il primo Bond con Pierce Brosnan - e poi anche Casino Royale) e una nuova direzione artistica, diversa da quella prettamente realistica che è stata il mantra della run di Daniel Craig (in grado, negli anni, di trasformare l'icona James Bond in James Bond l'uomo).

Come saprete i romanzi di James Bond scritti da Ian Fleming sono finiti da un pezzo, con gli ultimi tre film di Daniel Craig realizzati tutti su sceneggiature totalmente originali: un'idea potrebbe essere quella di adattare i romanzi meno noti della saga letteraria scritti dopo la morte di Fleming (come i recentissimi Solo, Trigger Mortis o Forever and a day) mentre una grossa suggestione potrebbe essere quella di ambientare i prossimi film di James Bond nel passato, in pratica durante l'epoca di Ian Fleming e l'era d'oro delle spie: questa mossa offrirebbe l'opportunità di distaccarsi completamente dalla saga di Daniel Craig, con un James Bond calato in ambientazioni (e abiti, e auto) anni '60 e pochissima tecnologia, se non quella disponibile nell'epoca di riferimento.

Voi in che direzione vorreste veder andare la saga di James Bond? Ditecelo nella sezione dei commenti!

Quanto è interessante?
2