007, Daniel Craig troppo impegnato: disse no a un'altra spy-story che amava

007, Daniel Craig troppo impegnato: disse no a un'altra spy-story che amava
di

Durante la sua serie di film di James Bond, il calendario di Daniel Craig è stato piuttosto impegnato e l'attore non è riuscito ad accettare tutti i ruoli che avrebbe voluto.

Il caso che prendiamo in considerazione questa volta è quello riguardante la serie animata Archer, lo spy-story di FX del quale Craig è in realtà un superfan. Infatti, i produttori esecutivi hanno ammesso di aver provato a scegliere l'attore come guest star diverse volte, che però è sempre stato troppo impegnato ad interpretare James Bond e altri film.

Il produttore esecutivo Casey Willis ha fatto parte di un'intervista del panel di Archer condotta da IGN. È stato lì che Willis ha ammesso che lo spettacolo ha cercato di reclutare lo 007 uscente in numerose occasioni. Insieme a quella storia è arrivata la rivelazione definitiva di quanto Daniel Craig si ricordi dalla serie. Ecco le parole di Willis:

"Un'altra persona che ci ha mostrato molto amore e interesse per lo show, e che abbiamo provato a far entrare così tante volte, è Daniel Craig. ... È venuto a trovarci, è venuto in studio ... gli abbiamo mostrato delle foto e ha detto: "Oh, quella è la casa dei genitori di Lana". Ecco quante informazioni approfondite conosceva. ... Ma quando abbiamo cercato di farlo entrare nello show, era tipo, 'Sì, sono impegnato a fare film multimilionari."

Per concludere, vi lasciamo con le ultime dichiarazioni dei fratelli Russo, che hanno indicato Regé-Jean Page come nuovo 007.

Quanto è interessante?
1