#BlackLivesMatter, ex-presidente del HFPA parla di "movimento di odio raziale": è polemica

#BlackLivesMatter, ex-presidente del HFPA parla di 'movimento di odio raziale': è polemica
di

La Hollywood Foreign Press Association è ancora una volta nella bufera per accuse di presunto razzismo, questo dopo che uno degli ex-presidenti dell'associazione dei Golden Globes e un attuale membro della stessa hanno inviato delle email ad altri membri riferendosi al Black Lives Matter come "un movimento di odio raziale".

Il Los Angeles Times ha riferito che Phil Berk ha inviato tale email lo scorso 18 aprile, osservando che nel contenuto c'era il testo di un articolo che criticava il fondatore del Black Lives Matter, Patrisse Cullors, sul sito web conservatore Frontpage Mag. Nell'articolo, intitolato "BLM Goes Hollywood", veniva contestato a Cullors il coinvolgimento nella produzione televisiva e il trasferimento del quartier generale del BLM a Topanga Canyons, LA, questo attaccando anche altri membri del Black Lives Matter per il loro lavoro nel settore cinematografico e televisivo.

L'HFPA ha risposto comunque all'email di Berk in un comunicato, sostenendo che "le opinioni espresse nell'articolo condiviso da Berk sono quelle dell'autore del pezzo e non riflettono in alcun modo le opinioni e i valori del HFPA. L'HFPA condanna invece tutte le forme di razzismo, discriminazione e incitamento all'odio e ritiene inaccettabile tale linguaggio e contenuto".

Il Times ci ha tenuto a sottolineare in aggiunta che sono stati molti i membri dell'associazione a rispondere a Berk dopo aver ricevuto l'emai, tutte in tono critico. Per citarne una, ecco la risposta di Luca Celada, membro del consiglio d'amministrazione del HFPA: "La vile retorica contenuta in questo massetto è semplicemente inaccettabile".

Vi lasciamo alla lista di tutti i vincitori dei Golden Globes 2021.

FONTE: Vulture
Quanto è interessante?
2