War - Il Pianeta delle Scimmie, ecco perché sarà una battaglia epocale

Ecco il nostro commento al trailer dell'attesissimo blockbuster della 20th Century Fox, che dovrebbe segnare una svolta nella saga.

War - Il Pianeta delle Scimmie, ecco perché sarà una battaglia epocale
Articolo a cura di

Cinque anni fa era difficile immaginare che L'Alba del Pianeta delle Scimmie facesse breccia nel cuore di un pubblico di appassionati ancora delusi dal tentativo di rivitalizzazione della saga effettuato da Tim Burton un decennio addietro. Eppure il nuovo prequel, grazie alla grandissima interpretazione di Andy Serkis nei panni di Cesare, la prima scimmia parlante, ha saputo dare ad un franchise stanco una nuova carica di energia, confermata e rafforzata nel successivo Apes Revolution - Il Pianeta delle Scimmie, il primo capitolo della saga girato in 3D e diretto da Matt Reeves. Il regista di Cloverfield è nuovamente dietro la macchina da presa per War for the Planet of the Apes - la versione italiana del titolo sarà War - Il Pianeta delle Scimmie - il film che dovrebbe idealmente chiudere la parte del franchise incentrata sulla genesi del pianeta dominato dai primati. Vi spieghiamo perché tramite le nostre impressioni in seguito all'uscita del primo trailer.

"Non l'ho iniziata io, questa guerra"

Il trailer di War - Il Pianeta delle Scimmie si apre su una spiaggia, che ai fan duri e puri dovrebbe ricordare il finale scioccante del primo Pianeta delle scimmie, uscito nel 1968 e omaggiato ripetutamente nel primo capitolo di questa nuova trilogia. Presumibilmente la scelta del luogo non è casuale sul piano narrativo, o in relazione alle sequele della guerra o come temporanea quiete prima della tempesta. Ed è con queste immagini che si sente la prima di due voci narranti del filmato. Ovviamente il primo a prendere la parola è Caesar, visibilmente invecchiato e segnato dalla guerra: "Vi ho offerto la pace, ma ora siete qui per finirci." E qui assistiamo al primo incontro tra il protagonista e il villain di turno. Ed è proprio quest'ultimo a rappresentare il punto di non ritorno...

"Tutta la storia umana ci ha condotti a questo momento"

Se c'è un difetto da segnalare nei due film precedenti sarebbe la caratterizzazione degli antagonisti umani, abbastanza bidimensionali. La situazione dovrebbe cambiare con il cattivo di questo film, interpretato da Woody Harrelson che, in occasione di una masterclass al Festival di Zurigo, aveva parlato del suo personaggio definendolo "un tizio non molto simpatico che si diverte a uccidere le scimmie." Il trailer svela che il simpaticone di turno è a capo dell'armata che sarà coinvolta nello scontro finale con i primati, e il suo primo contatto con Caesar ricorda più un film bellico come Apocalypse Now che il classico lungometraggio di fantascienza. Se gestito bene, potrebbe dare alla saga quella marcia in più per rendere veramente imprescindibile questa battaglia - presumibilmente - conclusiva. E sulla finalità della guerra è proprio Harrelson a pronunciarsi...

"Se perdiamo, questo sarà un pianeta di scimmie"

La battuta finale suggerisce che questo sia il vero culmine della componente prequel del franchise, con eventuali seguiti incentrati su un mondo veramente dominato dalle scimmie (con Caesar o qualcun altro al comando, a seconda dell'esito della battaglia e di possibili salti temporali tra gli episodi). Sarebbe una fine auspicabile, almeno per questo versante della saga, senza allungare la genesi del pianeta primate a dismisura (anche perché non ci sono molti termini ancora disponibili per eventuali titoli dal sapore preveggente). Per avere la conferma sul futuro delle scimmie non ci resta che aspettare il mese di luglio, quando il conflitto esploderà sul grande schermo.

Che voto dai a: The War: Il Pianeta delle Scimmie

Media Voto Utenti
Voti: 19
8.3
nd