Speciale WA! Japan Film Festival 2014

Uno sguardo alla 4a edizione della kermesse di cinema orientale che si svolge tra Firenze e Milano

Speciale WA! Japan Film Festival 2014
Articolo a cura di

"Wa! corrisponde a una vera e propria esclamazione. Qualcosa che arriva all'improvviso, che sorprende, senza che ce lo si aspetti..."
E' con queste parole che Takaaki Matsumoto, direttore artistico del Wa! Japan Film Festival, spiega il significato del curioso monosillabo - con tanto di inequivocabile punto esclamativo - posto davanti al nome della kermesse nipponica da lui curata. Kermesse che avrà luogo nelle città di Firenze e Milano nei giorni compresi tra l'8 e l'11 maggio, per quanto riguarda il capoluogo toscano, e tra il 13 e il 15 dello stesso mese per quello lombardo.
Proprio a Milano si è svolta lo scorso martedì, all'interno del lussuoso e caratteristico ristorante Sushi B di Via Fiori Chiari, la presentazione del festival alla stampa.

Giunto alla 4a edizione, l'ex Rassegna di Cinema Giapponese Firenze, ora noto appunto con la denominazione Wa! Japan Film Festival, presenta un format completamente rinnovato ed è l'unico evento in Italia interamente dedicato al cinema nipponico.
L'appuntamento, come detto, è a Firenze (8-11 maggio, Cinema Odeon) e per la prima volta anche a Milano (13-15 maggio, Auditorium San Fedele, Cinema Apollo).
Tra le due città dove avrà luogo la manifestazione, saranno presentati nel Concorso 15 lungometraggi: commedie, film drammatici, opere di animazione di grande successo in patria, con un'attenzione anche al panorama indipendente e ai giovani cineasti emergenti.
In programma anche 19 cortometraggi selezionati dal Sapporo Short Fest e dal Japan Media Arts Festival, evento giapponese di arti multimediali che spazia dall'animazione al fumetto, dall'arte contemporanea al videogioco. Tra i corti in programma anche Abita di Shoko Hara e Paul Brenner, un pensiero di rinnovata solidarietà che il festival dedica alle popolazioni colpite dal disastro del 2011.
Ogni anno il festival è "gemellato" con una città giapponese, al di fuori delle grandi metropoli, per evidenziare le diversità gastronomiche e culturali delle molte tradizioni del Sol Levante. La 4a edizione vede protagonista la cittadina di Takaoka, celebre per la bravura dei suoi artigiani e la produzione di oggetti in metallo, e la città di Kagoshima, conosciuta come la "Napoli del Giappone" per il suo clima mite e la skyline del vulcano Sakurajima sullo sfondo.
Ad aprire il festival a Firenze, giovedì 8 maggio, sarà l'anteprima internazionale di Rokugatsudou no sanshimai di Kiyoshi Sasabe. Il regista, celebre in Giappone con più di 15 film all'attivo, e l'attore protagonista Seishiro Nishida saranno presenti a Firenze.
Da non perdere a Milano, invece, i due titoli in anteprima mondiale: Sweet Poolside di Daigo Matsui, che sarà presente alla proiezione e disponibile a incontrare il pubblico, e Yuto-kun ga Iku di Ryo Higuchi e Aya Otawa, un mediometraggio animato tratto dall'omonima serie animata e ispirato alla vita del calciatore giapponese Yuto Nagatomo, attualmente in forza all'Inter. L'atleta nerazzurro incontrerà il pubblico per parlare con i fan dell'esperienza animata.