Marvel

Venom: tutto quello che sappiamo sul film Sony con protagonista Tom Hardy

Il simbionte nero della Marvel, nemesi indiscussa di Spider-Man, approderà al cinema il prossimo anno in uno stand-alone diretto da Ruber Fleischer

speciale Venom: tutto quello che sappiamo sul film Sony con protagonista Tom Hardy
Articolo a cura di

Ve lo ricordate il Sony Hack del 2014? Fu uno dei più grandi attacchi hacker subiti da uno studios hollywoodiano, che rese pubbliche conversazioni private via email tra i dirigenti della compagnia sulle proprietà intellettuali in loro possesso, tra le quali Spider-Man. La Sony usciva in quel periodo dalla delusione commerciale di The Amazing Spider-Man 2, e la maggior parte degli screzi interni allo studio erano proprio relativi al riutilizzo dei diritti sull'Arrampica-Muri di Casa Marvel. Ne pensarono di tutti i tipi: rilanciarlo nuovamente o creare degli spin-off sui personaggi di quell'Universo (tipo su Zia May), ma tra tutte queste discussioni, la più importante venuta a galla fu proprio quella relativa a una possibile collaborazione con i Marvel Studios per riportare finalmente Spider-Man al posto giusto nella catena produttiva cinematografica. E così fu, anche per merito del Sony hack, ma con Homecoming, i capitoli 4 e 5 di Avengers e con un futuro secondo stand-alone (previsto per il 2019) l'Uomo-Ragno è ormai a tutti gli effetti nell'MCU, anche se il dopo Homecoming 2 è ancora tutto da vedere.
L'accordo con i Marvel Studios scadrà infatti nel 2019, dopodiché l'eroe potrebbe doversene ritornare in casa Sony, anche se l'idea piace al momento davvero poco alla Disney e ancora meno ai fan. Forse a incidere molto sul futuro di Spider-Man sarà però l'annunciato universo Rated-R proprio della Sony e dedicato a co-protagonisti e villain del supereroe, tra i quali il primo e più importante film in uscita sarà Venom, stand-alone incentrato sulla nemesi per eccellenza di Spidey. E data l'importanza del progetto, è giusto adesso fare un breve riepilogo sulle informazioni uscite finora.


Rapporti simbiontici

Senza Spider-Man tra le proprie fila, ovviamente la Sony aveva bisogno di continuare a sfruttare in modo differente il brand, concentrando le proprie energie sul rinnovo dello stesso. Seguendo così l'esempio della Fox con Deadpool e Logan, titoli dai costi produttivi e dai rischi ridotti su personaggi invece seguiti, ecco che lo scorso maggio la Sony ha annunciato lo sviluppo di un Universo Rated-R dedicato proprio ai nomi in loro possesso, e i primi a venire fuori dal cilindro sono stati Venom, Black Cat e Silver Sable.

Sui secondi due non ci sono informazioni al momento, proprio come per il film su Morbius, rivelato pochi giorni fa, ma tutti gli sforzi sono adesso concentrati sul simbionte alieno, villain sul quale lo studio punta davvero moltissimo.
La produzione del film è infatti iniziata nel giro di soli 4 mesi dall'annuncio e sono già disponibili alcune foto dal set che ritraggono il protagonista Tom Hardy nei panni di Eddie Brock, il fotografo free-lance del Daily Bugle che fungerà da corpo "ospitante" di Venom. A scrivere il progetto troveremo Dante Harper, già dietro la sceneggiatura del comunque criticatissimo Alien: Covenant, mentre alla regia figurerà il talentuoso Ruben Fleischer (Benvenuti a Zombieland), che dopo alcune scelte opinabili con Gangster Squad e 30 Minutes or Less è adesso pronto a rimettersi in gioco con un titolo ambizioso e cruento. La volontà della Sony è infatti quella di stanziare un budget modesto e pubblicizzare adeguatamente il film, in termini creativi il più vicino e fedele possibile alla controparte cartacea e rivolto a un pubblico maturo ma appassionato, che da tempo desiderava vedere al cinema una buona trasposizione di Venom. E con Tom Hardy nei panni di Brock, almeno in termini recitativi e di pura immedesimazione, siamo certi che di visceralità e contenuto ce ne saranno in abbondanza, anche se a spaventare più di tutto è in realtà la bontà della sceneggiatura. Anche su Fleischer i dubbi sono in realtà ridotti, dato che da regista si è sempre saputo muovere adeguatamente tra toni e ritmo dei suoi film, cadendo però vittima della produzione, che ad esempio con Gangster Squad rovinò un buon 60% di film assecondando le paure del pubblico dopo una sparatoria avvenuta allora proprio in un cinema americano.
Dicevamo che Hardy è una garanzia, ma la sua prova nei panni di Venom sarà creata tutta in Performance Capture, il che è normale data anche la natura dell'alieno. Bisognerà sostanzialmente aspettare un po' prima di vederlo integralmente nel costume da villain, sul quale presumibilmente si spenderà buona parte del budget. Sapere inoltre che il villain del villain (ebbene sì!) nel film sarà il sanguinario Carnage (forse interpretato da Riz Hamed, confermato nel cast) rende tutto più eccitante, visto comunque il rapporto spesso feroce e a volte amichevole tra i due. E per concludere, un interesse amoroso come Michelle Williams potrebbe coronare definitivamente la riuscita di un titolo cinecomic sicuramente tra i più attesi del prossimo anno. Resta solo da vedere se all'uscita del film nelle sale il rapporto con il pubblico sarà simbiotico o se quest'ultimo rigetterà in toto la produzione.

Che voto dai a: Venom

Media Voto Utenti
Voti: 66
7.1
nd