Speciale Transformers Day

Dietro al film: Fumetti, Videogames e Giocattoli!

speciale Transformers Day
Articolo a cura di

Il Museo del Fumetto di Milano (Wow) ormai sta diventando il centro nevralgico dei nerd lombardi, se qui parlavamo del grande evento Nerf, oggi parliamo di un'altro grande incontro tutto dedicato ai famosi robot/alieni che Michael Bay ha riportato sulla bocca di tutti: i Transformers.
La conferenza stampa è cominciata come iniziano sempre gli avvenimenti più emozionanti, nel silenzio.
Poco prima però, entrando nello stabile abbiamo avuto l'onore di vedere una vera Camaro, lo stesso modello "giallo" rigato di nero nel quale si trasforma il famoso Bumblebee, immaginatevi quanti curiosi affollavano i dintorni speranzosi di vederla da vicino.
Noi, lottando contro l'istinto, siamo entrati.
La bacheca ricolma di giocattoli vintage ci ha accolto a braccia aperte, si poteva respirare l'aria di tempi andati, rumore di bambini che (come noi un tempo) giocavano con i pupazzetti trasformabili visti anche nel cartoon. Guardandoli si ritrovava in essi il fascino semplice degli anni 80, forme squadrate, quasi goffe, ma contemporaneamente credibili e ammiccanti.

Forse non tutti ricordano (o sanno) che la prima incarnazione ufficiale dei Transformers non è animata, e nemmeno fumettistica, ma (proprio come i G.I. Joe) nascono come giocattoli.
Figure create dalla Hasbro sulla cresta d'interesse dei Robot Giapponesi, abbastanza diversi dai loro fratelloni del sol levante per avere successo e abbastanza "americani" per avere una serie a fumetti tutta per loro.
Così nasce il fenomeno "Transformers", moda che lentamente ha attraversato tutti i media conosciuti per poi, nel 2007, finire nell mani di Michael Bay e diventare un film.
Film che conosciamo tutti, e anche se il suo sequel non è stato preso molto sul serio per la trama piena di buchi siamo sicuri che il terzo capitolo conquisterà comunque i botteghini di tutto il mondo.
Nel museo trovava anche spazio una piccola, ma interessante esposizione di comics marcati Transformers, pezzi unici quanto particolari.
Cimeli anni ottanta dai colori sgargianti e dalle storie, forse un po' ingenue, ma comunque coinvolgenti.
A fianco della piccola mostra dedicata ai fumetti old school si stagliava la presentazione del videogames, il nuovo articolo marcato "Activision" e completamente dedicato a Dark of The Moon.
A breve, infatti, Dark of The Moon trasformerà in trilogia la serie di film dedicata alla lotta fra Decepticon e Autobot e il videogames farà da ponte fra il secondo e questa nuova fatica cinematografica, un prequel al film insomma!

Dark of The Moon segnerà anche l'ultima collaborazione fra i robot di Cybertron e Michael Bay, pare infatti che "l'esplosivo" regista ne abbia abbastanza di quello che è stato il suo trampolino di lancio. Ma questa è un 'altra storia, focalizziamoci sull'evento milanese.
Hasbro, in concomitanza con l'uscita cinematografica, ha lanciato una nuova serie di action figures
che non solo reincarna i personaggi di sempre, ma si amplia in due nuove linee chiamate Cyberverse e Mechtech ricche di nuovi protagonisti super accessoriati
Sentinel Prime è uno degli esempi, armato fino ai denti (con tanto di spada) guiderà non solo la battaglia per salvare il pianeta ma anche il rilancio della linea giocattoli Hasbro.
Ma se pensate che le sorprese siano finite qui vi sbagliate di grosso, la conferenza ha avuto anche un ospite d'eccezzione.
Tale ospite, anche se a differenza delle sue creazioni non può trasformarsi in niente, è uno dei più famosi artisti italiani per quanto riguarda i comics targati Transformers, ovvero: Guido Guidi, (un nome, un destino) fan sfegatato dei Robot e anche Official Transformers Artist.
L'artista ha elargito disegni di Optimus e dei suoi compagni ai curiosi presenti alla conferenza, e credeteci, non erano pochi. Grazie al rilancio efettuato dalla pellicola e dalla stessa Hasbro infatti l'nteresse per i protagonisti della testata è aumentato esponenzialmente negli ultimi mesi.
E' uno di quei casi dove il film riesce a spaziare e raggiungere i cuori degli spettatori anche attraverso videogames, fumetti e , ovviamente, giocattoli.

Transformers: Dark of the Moon Il ritorno in auge dei Transformers, e come biasimarli? Prima giocattoli, poi fumetti e cartoon ora protagonisti di una serie di pellicole milionarie, il ritorno degli Autobot ormai è confermato! Preparatevi all'invasione.

Che voto dai a: Transformers: Dark of the Moon

Media Voto Utenti
Voti: 68
7.9
nd