Tommy Wiseau torna al cinema con Scary Love: la rinascita definitiva del trash

Dopo esser tornato alla ribalta con The Disaster Artist, Tommy Wiseau sta per tornare al cinema con un nuovo b-movie da ridere.

speciale Tommy Wiseau torna al cinema con Scary Love: la rinascita definitiva del trash
Articolo a cura di

Si può trasformare un progetto totalmente fallimentare in un successo cult senza pari? A ripercorrere la storia di Tommy Wiseau, il "disaster artist" di James Franco, è assolutamente possibile. L'autore americano, che si professa originario di New Orleans nonostante uno smaccato accento dell'est Europa, ha passato buona parte della sua vita a rincorrere un sogno, ovvero diventare un attore e un regista di successo onorato e stimato agli Oscar e ai Golden Globe. Credere fermamente in un desiderio però non basta a realizzarlo, nessuno all'inizio degli anni 2000 aveva intenzione di scritturarlo per qualsivoglia progetto, viste le sue scadenti doti attoriali. Proprio questo ha portato lui e il suo amico Greg Sestero a creare un loro film da zero, del resto il denaro era l'unica cosa che - misteriosamente - non mancava mai al nostro eroe Wiseau. Un eroe americano, esattamente, che dal nulla, con estrema pazienza, è riuscito alla fin della fiera a salire sul palco dei Golden Globe e a diventare un autore immortale nella storia del cinema americano - seppur radicato fortemente nel trash.

Cinema di serie Z

The Room infatti, il disastroso progetto partorito dalla mente di Wiseau e uscito in una sola sala cinematografica nel 2003, incassando 1800 dollari a fronte di 6 milioni di produzione, ha raccolto anno dopo anno un consenso spropositato proprio grazie alla sua scarsa qualità. La recitazione sopra le righe di tutto il cast, dello stesso Wiseau soprattutto, la messa in scena abbozzata, le situazioni ridicole e i dialoghi imbarazzanti hanno trasformato il terribile lungometraggio nel "miglior film fra i peggiori" di tutti i tempi, un cult osannato ormai da milioni di appassionati. Se lo strampalato regista non ha doti artistiche di rilievo, di certo ne possiede altre manageriali, è stato infatti in grado di trasformare un micidiale flop in una macchina da soldi inarrestabile. A dare la definitiva spinta in avanti al "personaggio" Tommy Wiseau è stato sicuramente James Franco, che negli ultimi mesi con The Disaster Artist lo ha ulteriormente mitizzato, facendolo tornare alla ribalta - nel vero senso della parola.

Amore e paura

L'artista dai capelli lunghi e dagli occhialoni anni '80 starebbe infatti per tornare sul grande schermo in un film chiamato Scary Love - che è già tutto un programma. A dare la notizia è stato l'Hollywood Reporter, possiamo dunque star certi che si tratti di una notizia vera e non di una bufala qualsiasi. L'attore sgangherato avrebbe nel film proprio il ruolo da protagonista, pronto a muoversi in una Los Angeles oscura e affascinante. Ambiente perfetto per un cacciatore di taglie in cerca dell'amore della sua vita perduto. Questa volta il nostro affezionatissimo ha però fatto un passo indietro e ceduto la regia a Jennifer Juniper Stratford (che abbia finalmente capito che la regia non è un mestiere che si può improvvisare?), che ha prodotto il tutto grazie ai Telefantasy Studios. Certo non aspettatevi un film serio e impegnato, si tratterebbe di una science fiction in stile b-movie piena di effetti speciali, raggi laser e idee folli. Obiettivo della produzione è creare un nuovo "cult di mezzanotte", siamo dunque autorizzati ad aspettarci un ennesimo, fantastico disastro "made in Wiseau", spinto dal recente tornare a galla di The Room. Il film infatti, accantonato il disastroso debutto del 2003, lo scorso gennaio è uscito di nuovo in ben 600 sale, ancora oggi si registrano eventi speciali alla presenza di Wiseau e Sestero, DVD, Blu-ray e quant'altro. I due hanno dunque definitivamente raggiunto l'obiettivo di diventare attori "di successo", ad aprile infatti è prevista l'uscita (in ben due parti) del film Best F(r)iends, avventura on the road che promette di smuovere orde di appassionati. Sia dunque benedetto il cinema trash, fonte inesauribile di risate e soldi a palate.

Che voto dai a: The Disaster Artist

Media Voto Utenti
Voti: 9
7.4
nd