The Man Who Killed Don Quixote: il film di Terry Gilliam lungo 17 anni

Dopo 17 anni di gestazione e beghe legali, The Man Who Killed Don Quixote di Terry Gilliam è stato finalmente completato, ma cos'è successo esattamente?

speciale The Man Who Killed Don Quixote: il film di Terry Gilliam lungo 17 anni
Articolo a cura di

Solitamente siamo abituati a vivere il cinema come un prodotto "pronto e confezionato", vediamo un paio di trailer, aspettiamo l'uscita e ce lo godiamo tranquillamente in sala. In realtà dietro quei 90-120 minuti ci sono spesso anni di lavoro, il processo produttivo di un'opera è molto lungo e difficile, non a caso dietro un solo progetto vi lavorano centinaia e anche migliaia di persone. I grandi studi di Hollywood ormai sono talmente abituati alla produzione di massa e di serie che riescono tranquillamente a seguire più progetti contemporaneamente, è quando si sfora nel territorio borderline delle medie e piccole produzioni che ci si diverte davvero, fra problemi di natura legale, artistica e generica. Ne sa qualcosa Terry Gilliam, che per girare e finire The Man Who Killed Don Quixote ci ha messo la bellezza di 17 anni - avete letto bene. I millennials, i ragazzi nati dopo il 2000, non erano ancora nemmeno venuti alla luce quando l'ex Monty Python ha iniziato la pre-produzione di questo film, ma perché è passato così tanto tempo?

Crescere insieme ad un progetto

Richard Linklater per terminare il suo Boyhood, un autentico romanzo di formazione che ha seguito un bambino dall'infanzia fino alla fine della sua adolescenza, ha impiegato ben 12 anni, ma questa era tutt'altra storia. Era una cosa voluta, per raccontare la crescita di un ragazzo americano senza ricorrere ai trucchi classici del cinema - tre, quattro attori somiglianti fra di loro di età diversa ed un buon montaggio. Ne ha scelto semplicemente uno girando le scene a distanza di diversi anni, motivo per cui la produzione si è dilatata così tanto nel tempo. Tutt'altri motivi invece hanno portato il Don Chisciotte di Terry Gilliam ad avere una gestazione così abnorme, talmente assurda che è stato addirittura girato un documentario a proposito. A bloccare l'ex attore comico per tutti questi anni è stato un cavillo burocratico legato ai diritti di sfruttamento del libro scritto da Miguel de Cervantes, reclamati dalla società francese Alfama. La casa di produzione transalpina ha intavolato una violenta trattativa solo per affermare l'illegalità del film, sin dai primi annunci pubblici. Secondo il CEO Paulo Branco, la Alfama era proprietaria ufficiale di tutti i diritti legati al nome Don Chisciotte, esattamente il contrario rispetto a quanto affermavano invece i produttori di Gilliam. Nel 2016 la svolta, Variety fa uscire la notizia della "resa" di Paulo Branco, intento finalmente a collaborare per la produzione del film.


Vincere contro i mulini a vento

Certo l'idea originale di Gilliam ha subito in questi anni dei cambiamenti, ad esempio il cast pensato inizialmente - con Johnny Depp, Ewan McGregor, Robert Duvall, Jack O'Connell e John Hurt - ha fatto strada a nomi del tutto diversi. Nel film ultimato figurano nel cast Adam Driver, Jonathan Pryce, Stellan Skarsgard e Olga Kurylenko, è rimasto però il plot principale, che vede protagonista un uomo avanti con l'età convinto di essere il celebre eroe a cavallo dell'opera letteraria - che crede un dirigente pubblicitario il suo fido scudiero Sancho Panza. Sembrerebbe dunque che tutto è bene quel che finisce bene, eppure rimane ancora un giallo da risolvere: secondo le note di rilascio del film, il nome di Paulo Branco non figura affatto all'interno del progetto. The Man Who Killed Don Quixote risulta prodotto da Gerardo Herrero, Mariela Besuievsky, Amy Gilliam, Tornasol Films, Kinology, Recorded Picture Company, Entre Chien et Loup e Ukbar Filmes, in collaborazione con Alacran Pictures e la partecipazione di TVE, Movistar +, Eurimages e Wallimage. A vendere il film in tutto il mondo si occupa invece Kinology, mentre Amazon Studios ha acquistato i diritti per gli Stati Uniti, il Canada e il Regno Unito, Telemunchen per la Germania e l'Austria. La Alfama e il suo CEO non figurano da nessuna parte, chissà che non rispuntino di nuovo all'improvviso, bloccando l'uscita del film per gli anni a venire...!

Che voto dai a: L'Uomo che Uccise Don Chisciotte

Media Voto Utenti
Voti: 5
7.2
nd