SDCC13

Speciale The LEGO Movie

Miriadi di mattoncini per Phil Lord, Chris Miller e Chris McKay al Comic-Con 2013!

speciale The LEGO Movie
Articolo a cura di

I mattoncini per le costruzioni LEGO sono tra i giocattoli più amati al mondo. La compagnia danese che li produce nasce nel 1916 e inizialmente crea giocattoli di legno: solo nel 1949 amplia la propria produzione grazie alla plastica, arrivando nel 1958 alle prime versioni dei famosi mattoncini. Il successo è immediato e trasforma la LEGO da piccola azienda della provincia danese a colosso della giocattoleria mondiale. Con il passare degli anni e grazie all'acquisto dei diritti di alcune delle più famose saghe cinematografiche la LEGO crea alcune nuove linee di grandissimo successo, che fidelizzano anche il pubblico adulto: da LEGO Harry Potter a LEGO Indiana Jones fino a LEGO Il Signore degli Anelli. Anche i supereroi della DC e della Marvel hanno avuto una loro versione in LEGO, ma la serie che rimane sicuramente la più amata è quella dedicata a Guerre Stellari. Dopo anni di successo e una grandiosa rinascita che ha visto le vendite impennarsi dopo il quasi fallimento dell'azienda nel 2003, al Comic-Con 2013 è stato presentato il panel del nuovo film dedicato ai mattoncini danesi. The LEGO Movie sarà ispirato al mondo LEGO ma non è affatto il primo film che la compagnia produce. Negli anni abbiamo visto diverse pellicole dedicate ai vari set LEGO: dalle tre dedicate alla serie Bionicle a quello dedicato a Hero Factory, dal minifilm LEGO Atlantis fino alla serie animata Ninjago. Ma il film diretto da Phil Lord e Chris Miller, autori del bel film animato Piovono Polpette e della commedia 21 Jump Street, coadiuvati dal regista di Robot Chicken, Chris McKay, sarà un viaggio nel mondo dei giocattoli girato interamente in stop-motion, con un occhio di riguardo a tutti i fan film che popolano la rete.

Mattoncini, supereroi e attori famosi

Al panel del Comic-Con erano presenti i tre registi, che insieme al produttore Dan Lin hanno parlato del film, dell'uso della stop-motion e della Computer Grafica, oltre che di come hanno convinto la LEGO a fare questo film. “Inizialmente avevamo una versione del film di quattro ore che abbiamo dovuto ovviamente tagliare - ha dichiarato Phil Lord - La nostra prima fonte di ispirazione sono stati i fan-film che si vedono in rete”. Il regista svela che ad un certo punto era arrivati ad avere ben quattordici personaggi nel film mentre Chris Miller insisteva per avere anche un personaggio della serie classica LEGO Space, che si è andata ad aggiungere ai set LEGO City e LEGO Wild West. Una divertente curiosità è che il set LEGO Space utilizzato nel film è proprio quello con cui Miller giocava da bambino.
Come già visto nel primo trailer The LEGO Movie è girato utilizzando la tecnica della stop-motion, che dona ai suoi personaggi una particolare goffaggine che risulta alquanto affascinante. Ma i registi hanno svelato che hanno dovuto fare anche uso della CG, sebbene in minima parte, ma hanno tentato di rendere il passaggio da stop-motion a CG il più impercettibile possibile.
A questo punto del panel sono stati mostrate alcune clip tratte dal film. Tra queste è spiccata quella che vedeva protagonista Batman (doppiato da Will Arnett) mentre partecipa ad un casting dove l'intervistatore tenta inutilmente di fargli pronunciare la frase “Io sono Batman”. Ma il supereroe non presta minimamente attenzione, essendo troppo impegnato a leggere le sue bat-mail sul suo bat-telefono. Ad un certo punto arriva Superman (con la voce di Channing Tatum) che prende a testate il paladino di Gotham urlando minacciosamente “dillo!”. Solo a questo punto Batman si mette in posa sopra la sedia ed esclama “Io sono Batman!”. Dopo la gag di Batman sono state mostrate altre due clip dedicate al personaggio del poliziotto interpretato da Liam Neeson che alterna la sua faccia da “poliziotto buono” a quella di “poliziotto cattivo” con risultati alquanto divertenti. Infine è stato mostrato anche il villain della pellicola, il malvagio Lord Business che avrà in versione originale la voce di Will Farrel.
Per quanto riguarda i personaggi del film, Phil Lord ha dichiarato che ci sono in ballo molte sorprese, ci saranno tanti personaggi di licenze della LEGO che non sono stati mostrati nel trailer tra cui Superman, Lanterna Verde e Wonder Woman, che saranno doppiati rispettivamente da Channing Tatum, Jonah Hill (con cui i due registi hanno lavorato a 21 Jump Street) e Cobie Smulders (la Maria Hill di The Avengers). Tre nomi che vanno ad aggiungersi al già nutrito cast vocale che vede tra gli altri Chris Pratt, Morgan Freeman, Elizabeth Banks, Charlie Day, Allison Brie, Will Farrel e Liam Neeson.

Lo spirito LEGO

Nella seconda parte del panel si è discusso di come si sia seguito lo spirito “costruttivo” della LEGO e di come si inserisca il tema della costruzione di un mondo all'interno del film. A queste domande è stato risposto che il film ha voluto tenere conto dei diversi modi di approcciarsi al mondo dei LEGO, dai bambini che giocano e costruiscono oggetti senza senso fino ai fanatici che ricreano enormi modellini in scala, come per esempio il castello di Hogwarts o la battaglia di Hoth. Ciò che importa è che tutto quello che si vede nel film sia stato fatto interamente con i LEGO; dall'acqua alle esplosioni tutto è composto da mattoncini. “Si potrebbe costruire tutto il film con dei mattoncini - ha dichiarato il produttore Dan Lin - Non volevamo barare con la CG, che abbiamo usato solo quando ci trovavamo obbligati a farlo.”
Gli autori hanno parlato anche del loro rapporto con la LEGO in Danimarca. “Per convincerli li abbiamo truffati - ha scherzato Phil Lord - ma senza il loro aiuto non saremmo riusciti a finire il film.” Il film è stato girato in Nuova Zelanda, a Los Angeles e in Danimarca vicino alla fabbrica principale dell'azienda. “Se il film fosse stato girato in un unico luogo avremmo impiegato almeno tre anni per ultimare il progetto”. Lord ha anche spiegato che la LEGO si è impegnata notevolmente per far si che questo film fosse diverso da quelli già disponibili sul mercato. Per questo gli autori hanno potuto conservare la vena di humor irriverente che ha caratterizzato i loro lavori precedenti. “È il più strano film per bambini che sia mai stato fatto. Ha un'attitudine punk-rock.
Chi scrive non ha remore a dichiarare pubblicamente che ha una collezione di astronavi di LEGO Guerre Stellari su di una mensola in camera ed è convinto che sarà proprio questa la grande fortuna del film di Phil Lord e Chris Miller: l'amore che grandi e piccoli conservano per i LEGO e di come questi mattoncini riescano a risvegliare il bambino che è sopito dentro ognuno di noi. Aggiungete al mix una buona dose di humor, personaggi provenienti dalle più disparate saghe cinematografiche (siamo sicuri che si vedranno anche personaggi provenienti dal Signore degli Anelli come pure da Harry Potter e Indiana Jones) e avrete tra le mani uno dei più divertenti film animati del prossimo anno.

Che voto dai a: The LEGO Movie

Media Voto Utenti
Voti: 13
7.6
nd