The Flash, analisi del trailer: arrivano Batman e il multiverso

Il film The Flash si mostra finalmente nel primo trailer, tra dubbi e alcuni elementi esaltanti come il Batman di Michael Keaton e i viaggi nel tempo.

The Flash, analisi del trailer: arrivano Batman e il multiverso
INFORMAZIONI FILM
Articolo a cura di

La genesi del film stand-alone su Flash è stata a dir poco travagliata. La pellicola ha dovuto sopportare alcuni passaggi di mano, come il doppio abbandono per divergenze creative del regista Seth Grahame-Smith e quello di Rick Famuyima, sottostare agli impegni del protagonista Ezra Miller e, soprattutto, resistere al collasso dell'universo cinematografico della DC.
Eppure, nonostante ciò, abbiamo il primo trailer di The Flash che debutterà ufficialmente il 4 Novembre 2022.

Il nucleo narrativo sarà Flashpoint, un evento cruciale per il fumetto ma che perde il suo peso specifico al cinema dato che, al momento, non c'è nessuno status quo da ribaltare, ma solo degli eventi da cancellare. È forse per questo motivo che Andy Muschietti, regista della pellicola e già autore di It, si è affrettato a dichiarare: "il nostro film è basato su Flashpoint ma non sarà esattamente come Flashpoint. Sarà sì ispirato alla saga dei fumetti originale ma ci saranno anche cose mai viste".
Dichiarazione volta a scongiurare il vuoto semantico di un film che, sulle premesse del passato, rischierebbe di pagare diverse lacune e che ora diventa l'occasione editoriale per resettare la traiettoria cinematografica e canonizzare un universo non condiviso (ma comunicante attraverso alcuni escamotage narrativi) delle produzioni Warner/DC.

The Flash: il trailer nel dettaglio

In Flashpoint, il Flash di Barry Allen torna indietro nel tempo per salvare la madre, sconvolgendo inevitabilmente le linee temporali. Come viene confermato dal trailer, in questo film accadrà la stessa cosa: c'è una scena chiave in cui Barry si avvicina a lei in cucina, di spalle, ancora in vita.

A confermare l'incipit del viaggio temporale, il teaser si apre con due Barry Allen, identici, che in abiti civili scendono da un'auto - elemento che indica in maniera inequivocabile il collasso degli universi e delle linee temporali. Qualcuno giura che uno dei due Barry sia Zoom, ovvero l'Anti-Flash che sta ingannando il Velocista Scarlatto, ma su questo punto dobbiamo essere parecchio cauti in quanto non si sa ancora chi sia (e se ci sia) il villain del film. Flash nella scena successiva entra definitivamente in azione con il suo costume, visitando la Batcaverna che pare la stessa vista in Batman v Superman e Zack Snyder's Justice League (qui la nostra recensione di Zack Snyder's Justice League) - e questo è uno dei pochi chiari riferimenti agli ambienti propri del Batman di Ben Affleck.
Altro punto d'interesse è il costume con cui viene mostrato Barry Allen in alcune scene del trailer: il colore della tuta è del famigerato rosso ma venato di alcune striature luminose gialle che potrebbero servire a incanalare l'energia del supereroe. Elemento che a questo punto dovrebbe presentarsi in una versione potenziata rispetto alle sue ultime (già strabilianti) apparizioni nei film corali.

Altra scena interessante è quella in cui si vede una mano ustionata che dovrebbe appartenere a uno dei Flash. Segnale che indica, una volta confuse le linee temporali, come Barry perda i suoi poteri non diventando mai il supereroe che conosciamo. L'ustione segue il tentativo di uno dei Barry Allen di recuperare i poteri ma qualcosa va storto e ciò gli causa delle ferite quasi mortali su tutto il corpo.
La parte più iconica che si intravede nel trailer è quella relativa al costume di Batman di Michael Keaton con del sangue sparso tutto attorno, sintomo che l'uomo pipistrello ancora combatte il crimine nonostante la sua veneranda età. Altra sorpresa: la Supergirl di Sasha Calle sarà un personaggio principale di Flash. Nel trailer appare a più riprese come alleata del velocista, in una delle quali è svenuta su un tavolo della tenuta Wayne.

Un film diviso tra passato e futuro

Interessante notare quello che sarà a tutti gli effetti il co-protagonista del film: Michael Keaton. Nel trailer ammiriamo la silhouette del suo Batman e l'iconico costume, il Wayne Manor del film del 1989, ma soprattutto la sua voce extra-diegetica che accompagna le immagini che ne sottolineano la centralità nella pellicola.

Tutti elementi che puntano a un minutaggio importante per Keaton, a differenza del Batman di Ben Affleck accreditato nel cast ma che in questo primo trailer stenta a palesarsi.
Insomma, ci sono tanti spunti interessanti. Il timore è che quella intravista nel trailer di The Flash sia solo un'operazione nostalgia, un riempitivo per adunare i fan DC di vecchia e nuova data in attesa di film con più appeal, soprattutto alla luce delle difficoltà che la pellicola ha affrontato.

D'altro canto, alcuni elementi del trailer fanno presagire dinamiche di concreto interesse sebbene gran parte derivino da elementi del passato, come il Batman di Tim Burton e il coinvolgimento di Ben Affleck. Insomma pare si voglia dare molto più spazio ai tempi andati rispetto al presente, sicuramente più claudicante. Perché il film su Flash è proprio questo: una pellicola in bilico tra passato e futuro. Sperando non ci siano ulteriori rinvii, non ci resta che attendere il 4 Novembre 2022 per avere tutte le risposte del caso.

Quanto attendi: Flash

Hype
Hype totali: 103
68%
nd