The Batman: Ben Affleck, Warner Bros. e il caos creativo nel DCEU

Un nuovo Batman al posto di Ben Affleck? Potrebbe sembrare uno scherzo, ma il rumor diffusosi nelle ultime ore arriva da una fonte credibile.

speciale The Batman: Ben Affleck, Warner Bros. e il caos creativo nel DCEU
Articolo a cura di

Nelle ultime ore, in casa DC Comics sul versante del grande schermo, ne stiamo sentendo di tutti i colori. E, come dimostrano le ultime notizie da alcuni mesi a questa parte, il caos che regna alla Warner Bros. riguarda uno dei personaggi più importanti e iconici per il DCEU: Batman. Lo standalone del Cavaliere Oscuro, che non ha ancora una data di uscita, sta conoscendo un sviluppo travagliato, tra cambi di regia, sceneggiature viste e riviste e possibili dubbi sul suo interprete più importante, Ben Affleck.

Motivi di franchise?

La notizia del giorno, in Rete da alcune ore, vuole che Ben Affleck sia in rotta di collisione con la Warner e che possa lasciare il ruolo di Bruce Wayne/Batman nel DCEU. Lo "scoop" è stato diffuso dall'Hollywood Reporter, di certo una fonte piuttosto autorevole, e tutti i rumor degli ultimi mesi - che ci portano a immaginare una profonda spaccatura tra la produzione e gli addetti ai lavori in termini creativi - ci lasciano credere che The Batman sia davvero l'emblema di un rapporto molto strano tra la Warner Bros. e il parco di registi e sceneggiatori che ha a disposizione.
Questa volta, come motivazione del possibile addio di Ben Affleck a un ruolo che l'attore e regista sembrava aver cucito sulla propria pelle e preso per mano, viene fornita l'età dell'interprete. Affleck ha 45 anni, non è più giovanissimo, e il nuovo regista a capo del progetto The Batman (Matt Reeves, che da qualche tempo ha sostituito lo stesso Affleck alla regia) è intenzionato a realizzare una trilogia dedicata all'Uomo Pipistrello: una pianificazione, considerati i tempi di uscita di The Batman che di sicuro non vedremo prima del 2019/2020, che si spalmerebbe approssimativamente nell'arco dei prossimi sei o sette anni. Un range temporale che, secondo le fonti, non gioverebbe a Ben Affleck, che col tempo potrebbe incontrare grandi difficoltà nell'interpretare un ruolo così impegnativo come quello di Batman. Le trilogie non nascono dalla mattina alla sera: che il DCEU puntasse alla nascita di un franchise almeno decennale - sulla scia dei Marvel Studios - è chiaro sin dalle sue origini. Su queste basi, ammesso che tutti i rumor finora citati siano veri, un coinvolgimento di Ben Affleck sarebbe stato da scartare a priori. E ricordiamo che l'attore è stato voluto fortemente da Zack Snyder per Batman v Superman, in una pellicola in cui Bruce Wayne doveva essere un uomo maturo e consumato da vent'anni di lotta al crimine.

Cosa succede e cosa succederà

È chiaro che, al di là di ogni gusto personale riguardo le pellicole del DCEU, nel connubio cinematografico tra Warner Bros. e DC Comics ci sia qualche ingranaggio fuori posto, che ha portato nell'arco degli ultimi tre anni a tantissimi ripensamenti, cambi di ruolo e divergenze creative: basta dare uno sguardo e confrontare i primi e gli ultimi poster di Suicide Squad, che nel giro di un anno di produzione sembrano aver cambiato totalmente stili e toni. Il DCEU non gode di una grandissima stima da parte del grande pubblico cinematografico, inutile girarci intorno: le esperienze di Zack Snyder alla regia de L'Uomo D'Acciaio e Batman v Superman: Dawn of Justice hanno spaccato critica e fandom come mai prima d'ora, senza contare i pareri controversi che hanno suscitato Suicide Squad e Wonder Woman - al netto, tuttavia, di grandi successi al botteghino - il tutto unito a Justice League in arrivo a novembre, del quale abbiamo soltanto un paio di trailer e poster visivamente molto suggestivi. In quasi tutte queste pellicole c'è stata - e ci sarà ancora - la partecipazione di Ben Affleck: l'attore tornerà in Justice League a vestire nuovamente i panni del suo ispiratissimo Batman, ma per quel che riguarda il futuro del Cavaliere Oscuro nel DCEU c'è, per ora, una grossa fumata grigia.

Non resta che attendere ulteriori novità, che sia dal Comic-Con di San Diego o dagli addetti ai lavori stessi, per far luce sulla situazione. È da ricordare che tutto ciò di cui abbiamo parlato si fonda su nient'altro che indiscrezioni da una fonte autorevole, e che immaginare davvero un nuovo casting di Batman in corso d'opera sembra pura fantascienza: se davvero è l'età di Affleck a essere un problema, scegliere un attore di dieci anni più giovane manderebbe semplicemente a farsi benedire tutte le premesse iniziali del DCEU ed è per questo che un simile scenario appare improbabile. Ma il fatto che al momento, in casa Warner, serpeggi lo scontento di un Ben Affleck che nell'arco dei mesi si è visto costretto ad abbandonare due terzi della linea creativa di The Batman, non può che essere un piccolo campanello d'allarme.

Quanto attendi: The Batman

Hype
Hype totali: 179
72%
nd