Speciale Super...80!

Grazie a Spielberg e a J.J. Abrams si torna alla "decade d'oro"

Speciale Super...80!
Articolo a cura di

Per citare il nostro "Orgoglio Nerd": "Usare Hitler come simbolo di ciò che è Male e gli Anni '80 come simbolo di ciò che è bene".
Questo fa un Nerd, ma non è solo il Nerd classico che riesce ad apprezzare a pieno gli anni 80, sappiamo benissimo che se pensiamo ad un epoca d'oro del cinema solo quegli anni ci possono venire in mente.
Sarà stato merito del Saturday Night Live o di John McClane, non lo sappiamo. L'unica cosa certa è che gli anni ottanta, vivono dentro chi li ha vissuti, anche in parte. E' stata un'epoca di esplosioni, buone idee e trame solide. Gli anni ottanta sono stati così "grandi" che hanno portato un po' di magia anche negli anni 90 influenzando pellicole e programmi fino a quasi metà decade.
Ma che fine hanno fatto? Potremmo soffermarci sulla grande verità che, come avrete già notato, siamo in un periodo dove il remake è di casa, il sequel la fa da padrone e il prequel se si può si fa.
Prequel, sequel e remake di prodotti anni ottanta ovviamete, e di che altro? Sono stati unici, travolgenti e ricchi di personaggi entrati nell'immaginario comune.
Non li rivedremo mai più. Ma non rattristatevi, forse una possibilità c'è, forse, l'anno prossimo ritroveremo il sapore di Ritorno al Futuro, Indiana Jones e Ghostbusters tutto in un unico film.
Grazie a Steven Spielberg (sicuramente lui di anni '80 ne sa) e alla mente di J.J. Abrams possiamo fare un salto nel passato, un balzo a pie' pari negli anni ottanta senza nemmeno usare un flusso canalizzatore.
La nostra ultima speranza per tornare al passato è Super 8, sicuramente già il titolo è un ottimo biglietto da visita per noi appassionati, ma basterà questo?
Non vogliamo parlare del film nel dettaglio, grazie a quel bel burlone di Abrams si è mantenuto il mistero ed è giusto così: dei ragazzi che girano un film in Super 8, un incidente ferroviario, l'area 51 e un alieno in libertà. Il trailer, forse per colpa di Spielberg, ricorda nei suoi toni E.T. Lecito, dunque, il dubbio riguardante il rivedere il simpatico alieno a forma di tubero.
Tuttavia gli ingredienti di una pellicola anni ottanta ci sono tutti: i bambini protagonisti, il mostro in libertà, le esplosioni, l'eroe e la piccola cittadina.
Ma analizziamo nel dettaglio i componenti.

I Bambini

In questo caso stanno girando un film, c'è il protagonista timido, la bella ragazza che diventerà "la sua amica speciale" e perfino il bambino ciccione al quale sicuramente verrà dato il "ruolo divertente".
Proprio come i Goonies, Navigator, La storia infinita, E.T., i bambini potranno fare la differenza, risolveranno la situazione anche senza l'aiuto degli adulti, anzi dovranno vedersela con il classico "esercito cattivo".
Insomma per ora siamo in pieno clima anni ottanta, teniamo anche conto che dal trailer evinciamo del mistero dei "cani scomparsi" anche questa trovata è perfettamente in linea con la famosa decade.

Il mostro in libertà

E' la base dei film anni ottanta, forse superata solo dalla figura dell'eroe, Predator, Alien, Lo Squalo, The Thing, tutte pellicole con un'entità che si diverte a girare libera come una farfalla e uccidere senza una morale.
In Super 8 c'è, anzi è il fulcro della vicenda, una creatura fuggita dal vagone/prigione dove era rinchiusa che ora semina il panico in città.
L'esercito la stava portando nell'Area 51 ma qualcosa è andato storto e ora i guai sono in mano ad un paesello dove nulla di che è mai successo. Non vi ricorda la trama di almeno dieci film anni ottanta?

Lo special continua a pagina 2!

La Piccola Cittadina

Il Villaggio dei Dannati, Blob, Fright Night ecco alcune delle pellicole anni ottanta ambientate nelle "docili e calme" cittadine americane. I campi di grano, le taverne, le feste all'aperto ci sembrano quasi familiari ora, dopo una vita intera passata a sognare Hill Valley ne sappiamo riconoscere le strade e i vicoli nel dettaglio.
Chissà perchè l'America è l'unico luogo attaccato dagli alieni! In America nessun posto è veramente sicuro, a New York capita di tutto e perfino in periferiaci sono alieni e mostri.
Non fatichiamo a credere che i pressi di uno stabile siano così alti al giorno d'oggi: troppe spese assicurative.

L'Eroe

Jack Burton, Indiana Jones, Ashley Williams sono solo alcuni degli eroi più esagerati della decade magica.
Forse nella pellicola di Spielberg e Abrams non ci sarà un protagonista esagerato con fucile a pompa e motosega, il tenero poliziotto interpretato da Kyle Chandler non sembra avere la stoffa per eccellere, tuttavia nemmeno Bruce Campbell dava la giusta impressione, possiamo sperare insomma.
E poi di eroi poliziotti ce ne sono parecchi, dal il già citato John McClane a Martin Riggs forse anche Kyle Martin Chandler potrà saltare da una macchina in corsa a un'altra.

Le Esplosioni

Nei programmi di cucina per insaporire il tutto usano il sale, nei film anni ottanta invece ci vanno le esplosioni. Niente lista di film deflagranti, ci perderemmo la giornata, ma chiudete gli occhi e immaginate Willis, Stallone o Schwarzenegger e il gioco è fatto.
Il trailer comincia con un treno gigante che deraglia, boom e ka-boom ce ne sono e anche belli grossi.
Forse non vedremo un elicottero che scoppia cadendo su un camion serbatoio di benzina, ma ci accontentiamo.

Super 8 Super 8 diventerà talmente “cult” da meritarsi questo tipo di riguardo? Non lo sappiamo ma gli ingredienti ci sono tutti, non ci resta che aspettare. Il nuovo gioiellino di Spielberg e Abrams ha le stesse possibilità sia di eccellere che di affondare, tuttavia i presupposti lasciano sognare. Sognare quanto un film anni ottanta, sarà un caso?

Che voto dai a: Super 8

Media Voto Utenti
Voti: 69
7.9
nd