Speciale Star Wars Celebration

La febbre di Star Wars sale: dicembre è ancora lontano ma tramite gli annunci e gli avvenimenti della Celebration di Anaheim arriveremo preparati allo Star Wars Day, a maggio: iniziamo il nostro nuovo viaggio in una Galassia lontana, lontana...

speciale Star Wars Celebration
Articolo a cura di
Marco Lucio Papaleo Marco Lucio Papaleo inizia a giocherellare sulle tastiere degli home computer nei primissimi anni '80. Da allora, la crossmedialità è la sua passione e sondarne tutti i suoi aspetti è la sua missione. Adora il dialogo costruttivo, vivisezionare le opere derivate e le buone storie. E' molto network e poco social, ma è immancabilmente su Google+.

Chi, per passione o per lavoro, analizza e prevede i risultati al botteghino delle pellicole più attese ha pochi dubbi: nonostante la feroce concorrenza (Avengers: Age of Ultron, Fast & Furious 7, Hunger Games: Il Canto della Rivolta - Parte II) il film che incasserà di più tra quelli in uscita nel 2015 sarà Star Wars: Il Risveglio della Forza. Non solo: c'è addirittura chi prospetta un primo week end da mezzo miliardo di dollari e una corsa che potrebbe portare il nuovo capitolo della saga creata da George Lucas vicino ai due miliardi di dollari complessivi, un incasso stratosferico che lo porterebbe in cima alla classifica dei film più danarosi di sempre, superando anche Avatar. Solo congetture? Staremo a vedere, anche se la probabilità è effettivamente altissima. Quello che è certo è che già solo il nuovo trailer della pellicola, nelle sue prime 24 ore di pubblicazione, ha raggiunto quota 88 milioni di visualizzazioni, e si tratta del record mondiale, senza se e senza ma. L'attesa spasmodica si taglia con il coltello e, alla sterminata folla di fan di vecchia data, Disney non vede l'ora di aggiungere nuove generazioni di appassionati. Appassionati vecchi e nuovi che, tra questo fine aprile e l'inizio di maggio, si preparano come sempre a celebrare lo Star Wars Day, anticipato quest'anno dalla Star Wars Celebration, singolare e spettacolare festa durante la quale sono state presentate alcune succose novità sul franchise: dal nuovo videogioco Star Wars Battlefront all'attesissimo nuovo trailer del film, in uscita il 18 dicembre negli States e il 16 dicembre nel nostro Paese, dopo un estenuante “tira e molla” dovuto alla particolare situazione del mercato italiano sotto Natale (risoltasi, alla fine, per il meglio: saremo i primi a godere dell'uscita del film, nonostante tutto!).

Let's celebrate

Anaheim, in California, è stata la sede del gigantesco “raduno” (termine a dir poco riduttivo vista la portata dell'evento), presentato da Anthony Breznican di Entertainment Weekly, che ha visto non solo la partecipazione in loco di migliaia di appassionati ma anche la diretta via satellite ai quattro angoli del globo, sia tramite lo streaming di YouTube che, “dal vivo” in tanti cinema nelle nazioni più avanzate (Roma, Milano e Napoli sono state le città dei raduni italiani). Incalzati da musica pop e festaiola (il DeeJay ha addirittura lanciato un remix dei BonJovi!) intervallata dai temi cari a tutti i fan (tra cui l'immancabile Marcia Imperiale, anch'essa chiaramente remixata per l'occasione) e al tempo di centinaia di riproduzioni di spade laser si sono susseguiti sul palco tanti dei protagonisti del nuovo “sogno”, a partire dalla produttrice Kathleen Kennedy (che ha offerto pizza a volontà ai fan rimasti in fila per ore!) e dal regista J.J. Abrams, felicissimo di poter dimostrare di essere l'“uomo giusto al momento giusto”. Lei si è detta fortunatissima e onorata ad aver preso il “posto” di George Lucas a livello gestionale del franchise, mentre lui ha raccontato di essere stato inizialmente titubante quando gli hanno proposto la direzione del film. Aveva paura della reazione del pubblico, dato che già aveva riportato al cinema un'altra saga e be', non voleva essere solo “l'omino dei sequel” ma la Kennedy è riuscita a fargli cambiare idea e a proporgli di portare avanti una nuova trilogia.

Heroes Reborn

Una trilogia in cui c'è assoluto rispetto per la mitologia e le atmosfere originali: l'episodio VII ricorda Una nuova speranza molto più della seconda trilogia, quella dei primi anni 2000, per intenderci. Per atmosfere, feeling generale, attenzione al dettaglio e la preponderanza di effetti speciali “vecchio stampo” (a proposito: ma quant'è bello il nuovo droide BB-8??)
C'è stato spazio per i leggendari attori della trilogia originale, naturalmente: anche se Harrison Ford è ancora convalescente dopo il recente incidente che, per fortuna, si è risolto “bene”, c'erano Mark Hamill, c'era Carrie Fisher, c'erano addirittura Peter Mayhew ed Anthony Daniels, poco noti al pubblico generalista ma osannati dai fan per essere stati l'insostituibile “cuore” di Chewbacca e C-3PO.
La curiosità però era tutta per i nuovi protagonisti, incarnati da Daisy Ridley, Oscar Isaac e John Boyega negli ancora misteriosi ruoli di Ray, Poe Dameron e Finn. Lei raccoglie rottami, lui è un asso dei caccia spaziali e l'altro è visibilmente nei guai. Tutti e tre si ritroveranno invischiati in un'incredibile avventura dai contorni ancora non ben definiti. La nostra idea sulla direzione che prenderà la storia? Ve la racconteremo domani. Per ora, ci basta che, insieme ad Han Solo, possiamo esclamare “Chewie, we're home!”

Che voto dai a: Star Wars: Il Risveglio della Forza

Media Voto Utenti
Voti totali: 76
8.2
nd