Marvel

Spider-Man No Way Home e il colpo di Green Goblin: la Marvel ci ha in pugno

Il clamoroso reveal dell'aspetto di Green Goblin nel poster di Spider-Man: No Way Home dimostra quanto Sony e Disney ci abbiano in pugno.

Spider-Man No Way Home e il colpo di Green Goblin: la Marvel ci ha in pugno
Articolo a cura di

Di quanto Spider-Man: No Way Home stia facendo esplodere il cervello ai fan del tessiragnatele si potrebbero spendere fiumi di parole. È infatti indubbio come Disney e Sony si stiano rendendo protagonisti di una campagna marketing tanto geniale quanto rischiosa, che alimenta e gonfia l'hype degli appassionati di settimana in settimana, in attesa dell'arrivo di uno dei cinecomic più chiacchierati, voluti e misteriosi (seppur pieno zeppo dei cosiddetti "segreti di Pulcinella") degli ultimi anni.

Come anticipato da svariati insider, in queste ore è arrivato un nuovo poster di Spider-Man: No Way Home. L'emblema, forse, di quanto la comunicazione del film di Jon Watts stia sapientemente giocando con le aspettative e i sentimenti dei fan, destinando addirittura ad una locandina il primo e più esplicito reveal di una delle possibili figure chiave del film: Green Goblin.

Spider-Man contro i Sinistri... Quattro?

Come anticipava il leak di pochi giorni fa, il nuovo poster di No Way Home mette al centro dell'azione il confronto tra Spidey e Octopus, a testimonianza che il tentacolare villain interpretato da Alfred Molina sarà l'antagonista principale della nuova avventura ragnesca di Tom Holland.

Gli arti meccanici di Doc Ock si stringono a spirale convergendo verso la figura di Parker, che per l'occasione indossa nuovamente la Iron Suit donatagli da Tony Stark. Quest'ultima, unita al più recente costume di Pete (quello che il giovane si è fabbricato da solo alla fine di Far From Home insieme ad Happy), alla versione che sembra potrà unirsi agli incantesimi di Doctor Strange e alla variante interamente nera con i dettagli dorati, renderebbe No Way Home il cinecomic live-action con il maggior numero di costumi ragneschi, e non potrebbe essere altrimenti per un prodotto che si preannuncia così esplosivo e denso di nemici. L'immagine inoltre ci conferma che, al fianco di Octopus compariranno almeno altri tre avversari. I fulmini gialli non lasciano scampo ad alcun dubbio, anche l'Electro di Jamie Foxx darà del filo da torcere all'arrampicamuri di quartiere, e a quanto pare viene confermato persino l'Uomo Sabbia. La tempesta di sabbia al fianco delle scariche elettriche ci sembra esplicativa, e non crediamo che possa trattarsi di una delle manifestazioni illusorie di Mysterio già viste in Far From Home: Sandman sarà un altro degli antagonisti di Spider-Man, e vedremo se anche in questo caso si tratterà di un volto già noto - quello di Thomas Haden Church nello Spider-Man 3 di Raimi - o di un nuovo interprete.

Ed ecco Goblin

Ma il protagonista assoluto è un altro. Lì, in alto a destra, in lontananza, alle spalle dell'Uomo Ragno, arriva lui, minaccioso e stravagante come lo ricordavamo. Se già il trailer di Spider-Man No Way Home ci aveva svelato la presenza di Green Goblin, pur senza mostrarcene l'aspetto, stavolta Disney e Sony hanno deciso di giocare a carte scoperte, svelandoci per la prima volta in assoluto le sembianze che l'iconico villain assumerà in questa pellicola.

Stando a quanto vediamo, non sembrano esserci particolari differenze tra questo Goblin e quello del primo Spider-Man di Sam Raimi. Anzi, sembra del tutto identico: dall'aliante, che ricorda vagamente la forma di un pipistrello, alla tuta verde, interamente metallizzata, e a quanto pare ben lontana dal costume carnevalesco e grottesco che il Goblin indossa nei fumetti Marvel. È un caso che, forse, non ha precedenti: il reveal di un personaggio così iconico, il ritorno di un villain tanto atteso, confermato e svelato in un minuscolo dettaglio di un poster che si focalizza su ben altro. La figura di Goblin è comunque esposta in bella vista, ed è impossibile non notarlo anche a un'occhiata distratta. Eppure, si tratta a parer nostro dell'ennesima manifestazione di una campagna marketing particolare, oculata, furba. Due compagnie che sanno bene di avere in pugno un fandom vastissimo, e che fondamentalmente possono permettersi di fare qualunque cosa con il prezioso materiale a propria disposizione.

Il nuovo poster di No Way Home non fa dunque che alimentare un gioco che inizia a diventare elettrizzante, ma altresì rischioso. Spider-Man: No Way Home sarà a tutti gli effetti l'Endgame dell'Uomo Ragno: non soltanto perché preannuncia di essere il più ambizioso, gigante ed epico ragnofilm di sempre, ma anche (e forse soprattutto) perché si trova davanti a una sfida non da poco. Esattamente come il quarto capitolo cinematografico sugli Avengers, in quanto conclusione di un percorso nonché celebrazione di tre generazioni di uomini ragno differenti (e annessi villain), Spider-Man: No Way Home non dovrà assolutamente sbagliare.

Quanto attendi: Spider-Man: No Way Home

Hype
Hype totali: 220
82%
nd