Marvel

Spider-Man: Homecoming, cosa ci ha detto il nuovo trailer?

Tony Stark, l'Avvoltoio, zia May: cosa ci ha mostrato il nuovo trailer dell'attesissimo Spider-Man: Homecoming?

speciale Spider-Man: Homecoming, cosa ci ha detto il nuovo trailer?
Articolo a cura di

Un giovane Peter Parker, zaino in spalla, si acquatta in un vicolo per indossare il costume di Spider-Man: è questo l'inizio, dopo due brevissime sequenze istantanee che mostrano il supereroe e la sua nemesi, dell'atteso reveal trailer di Spider-Man: Homecoming uscito ieri. E da lì il Nostro scorrazza tra i tetti e le mura di New York, inframezzando un discorso con Tony Stark che poco dopo compare anche nelle vesti di Iron Man. Non l'unico dei "colleghi" presenti nel filmato, dato che anche Capitan America fa un brevissimo cameo in uno spot televisivo, ma è proprio il miliardario con la passione per la tecnologia a marcare già un ruolo importante in questi due minuti di visione, mostrandosi solido alleato di Peter nella lotta contro l'Avvoltoio, il quale non esita poco dopo a scatenare tutta la sua cieca furia con tanto di nave divelta a metà i cui passeggeri vengono apparentemente salvati solo dall'intervento dell'eterogeneo duo di supereroi. Da lì l'ultima parte del trailer si alterna tra rapidi passaggi familiari / romantici, con tanto di fugace apparizione di Zia May, e una lotta sempre più spettacolare tra il protagonista e l'alato villain.

Maestro d'eccezione

Promette emozioni e spettacolo a grandi dosi quest'ultimo trailer di Spider-Man: Homecoming, confermando definitivamente l'ampio minutaggio dedicato a Robert Downey Jr. che, a giudicare da quanto visto, si rivela una vera e propria guida per il giovane arrampicamuri di quartiere, tanto da supportarlo sia nelle vesti di Tony Stark che in quelle di Iron Man in diverse occasioni. Non a caso lo stesso Peter chiede al suo fresco mentore quali requisiti siano necessari per entrare negli Avengers, segno ulteriore e indelebile dello stretto collegamento tra questo nuovo corso dell'Uomo Ragno e il resto del Marvel Universe. E' poi possibile notare l'immancabile e necessaria ironia che il personaggio necessita, con battute e gag che almeno da queste anticipazioni sembrano non snaturare atmosfere vagamente più mature che vanno a ricollegarsi al classico motto "da un grande potere derivano grandi responsabilità". Non è un caso che Stark "punisca" il suo giovane allievo sequestrandogli il costume e richiamandolo all'ordine prima che la battaglia decisiva abbia inizio.

Amici e nemici

E proprio negli ultimi cinquanta secondi di trailer il mood sembra incupirsi su tonalità più drammatiche, con il parziale svelamento dei motivi dietro gli attacchi dell'Avvoltoio (di carattere apparentemente politico / sociale) e una sorta di affinità proprio tra l'eroe e la sua nemesi, con quest'ultima che minaccia le persone a lui care. E' qui che per l'appunto compaiono figure femminili care al nostro, dalla zia May di Marisa Tomei alla coetanea Liz Allan, con una colonna sonora d'effetto che anticipa delle avvincenti scene d'azione di quello che probabilmente sarà lo scontro finale tra Spider-Man e il villain di Michael Keaton, con tanto di aereo col motore esploso a far da adrenalinico palcoscenico alla parte finale. Un trailer ben calibrato, naturale evoluzione del primo di cui amplia le varie dinamiche narrative che saranno esplorate nella loro interezza dal film; alcune sequenze vengono riproposte, altre allungate e alcune sono nuove di zecca, con un feeling maggiormente tensivo rispetto al più scanzonato predecessore che introduce diversi spunti e non svela eccessivamente della trama, lasciando ancor più con l'acquolina in bocca i fan per cui l'attesa del 6 luglio, data d'uscita worldwide, diventa sempre più insostenibile.

Che voto dai a: Spider-Man: Homecoming

Media Voto Utenti
Voti: 120
7.8
nd