Marvel

Spider-Man: Far From Home, tutte le novità sul nuovo film Marvel

Dalle ultime indiscrezioni relative al casting di Gwen Stacy fino al ruolo di Jake Gyllenhaal, passando per l'idea di Jon Watts di realizzare una trilogia.

speciale Spider-Man: Far From Home, tutte le novità sul nuovo film Marvel
Articolo a cura di

I cataclismatici eventi di Avengers: Infinity War hanno fatto schizzare alle stelle le aspettative di Avengers 4, talmente atteso da far passare relativamente in sordina l'uscita di Spider-Man: Far From Home, che arriverà in tutto il mondo solo qualche settimana più tardi.
Sequel diretto di Spider-Man: Homecoming, il film sarà il secondo capitolo della trilogia che il regista Jon Watts realizzerà per i Marvel Studios, con Peter Parker pronto a viaggiare alla volta dell'Europa, lontano dalla città di New York. A tornare nei panni dell'Uomo Ragno sarà Tom Holland che, dopo aver sconfitto l'Avvoltoio di Michael Keaton, dovrà vedersela questa volta con Jake Gyllenhaal/Mysterio.
Stando a quanto dichiarato dal presidente dei Marvel Studios Kevin Feige, a oggi è previsto che la storia dello Spider-Man di Tom Holland venga sviluppata in un arco narrativo lungo cinque film. Escludendo quindi il folgorante debutto nel 2016 durante Captain America: Civil War, Far From Home rappresenterebbe il quarto capitolo della storia articolatasi prima in Homecoming, poi in Infinity War e prossima continuare in Avengers 4, per poi concludersi nel futuro Spider-Man 3, già anticipato dallo stesso Holland e previsto per il 2021.
Le prime sinossi "ufficiose" del film hanno rivelato un'ambientazione post-Avengers 4, che vedrà un redivivo Peter Parker fare i conti con le conseguenze della battaglia cosmica contro il temibile villain Thanos.
Grazie a una vacanza studio organizzata dal suo liceo, Peter e alcuni compagni di classe voleranno a Londra: proprio nella capitale inglese Mysterio sta organizzando i suoi loschi piani, il ragazzo dovrà così tirare fuori nuovamente il costume di Spider-Man per fermarlo.

Fra new entry e vecchi ritorni: i Sinistri Sei e Gwen Stacy

È sicuro che alcuni personaggi chiave del primo film torneranno anche in Far From Home: prima fra tutti la zia May della premio Oscar Marisa Tomei, che alla fine di Homecoming scopriva l'identità segreta del nipote e che in questo sequel dovrà imparare ad accettarla. Ci saranno ovviamente anche Jacob Batalon nei panni del migliore amico di Peter, Ned Leeds, senza dimenticare la Michelle/MJ di Zendaya. Laura Harrier e Michael Keaton, inoltre, riprenderanno i rispettivi ruoli di Liz e Adrian Toomes.
Anche l'attore di Better Call Saul Michael Mando, che in Homecoming impersonava brevemente Mac Gargan/Lo Scorpione, tornerà nel sequel di Jon Watts. Proprio la sua presenza, insieme a quella dell'Avvoltoio e Mysterio, spingerebbe a far pensare che la Marvel stia preparando il terreno per introdurre i Sinistri Sei, storica alleanza di supercattivi che nei fumetti ha messo i bastoni fra le ruote dell'Arrampicamuri innumerevoli volte.
Vale la pena di notare, infatti, che i tre villain fanno tutti parte della formazione dei Sinistri Sei, e che in Homecoming è stato introdotto anche il personaggio di Shocker. Insomma, in vista di un terzo capitolo della saga, il fatto che quattro cattivi su sei siano già stati introdotti nel Marvel Cinematic Universe potrebbe rappresentare qualcosa di più di una semplice coincidenza.
Le indiscrezioni su personaggi e nuovi membri del cast non finiscono di certo qui. Qualche giorno fa è stato confermato come J.B. Smoove sia stato scritturato in Far From Home per un ruolo importante. Secondo alcuni fan l'attore di Curb Your Enthusiasm potrebbe finire con l'impersonare J. Jonah Jameson, il celebre direttore del Daily Bugle già portato sullo schermo dal premio Oscar J.K. Simmons nella trilogia di Sam Raimi e menzionato brevemente in The Amazing Spider-Man 2 di Marc Webb.

A proposito del film di Webb, in questi giorni la Marvel starebbe conducendo audizioni per la parte di Gwen Stacy. In rete sono infatti trapelati due video che mostrano un'attrice europea poco conosciuta impegnata nel provino per la parte. È stato ipotizzato che la Marvel possa reinventare il personaggio di Gwen come una studentessa straniera che Peter incontrerà durante il suo viaggio a Londra, e se l'indiscrezione dovesse essere confermata rappresenterebbe una svolta interessante nel rapporto Peter-Michelle/MJ, che secondo molti era piuttosto quotato per essere sviluppato in Far From Home.
Paradossalmente, poi, la mossa sarebbe uno smacco della Marvel nei confronti della Sony: il rapporto fra il Peter di Andrew Garfield e la Gwen di Emma Stone in The Amazing Spider-Man 2, infatti, veniva messo a repentaglio proprio dalla decisione della ragazza di trasferirsi a Londra.
Feige ha poi dichiarato che un altro celebre supereroe comparirà nel film, un po' come accaduto con l'Iron Man di Robert Downey Jr. in Homecoming: dato che la Marvel sta cercando una giovane attrice per il ruolo di una "femme fatale", è stato ipotizzato che Far From Home potrebbe rappresentare il debutto cinematografico di Jessica Drew, meglio conosciuta come Spider-Woman.
Infine Samuel L. Jackson e Cobie Smulders sono stati confermati come membri ufficiali del cast, nonostante i loro personaggi (rispettivamente Nick Fury e Maria Hill) siano entrambi stati eliminati da Thanos nella scena post-credit di Infinity War.

L'attesa per il trailer

Come ampiamente ribadito, il film non sarà in alcun modo collegato a Venom, né agli altri progetti standalone attualmente in lavorazione alla Sony, come Silver Sable & Black Cat, Kraven il Cacciatore e Morbius il Vampiro. Ma non ci sarà da preoccuparsi in quanto, stando alle parole di Dan Lebental, montatore di Spider-Man: Far From Home, il nuovo film di Jon Watts sarà "più grande e persino più divertente dell'ultimo".
Merito della sceneggiatura di Chris McKenna ed Erik Sommers, già autori di Spider-Man: Homecoming e di altri recenti film di grande successo, come The Lego Batman Movie e Jumanji: Benvenuti nella Giungla. Il duo ha anche contribuito alla stesura di Ant-Man & The Wasp, in arrivo il 14 agosto.
In chiusura passiamo a uno degli aspetti più importanti e spinosi riguardanti l'atteso film dell'Arrampicamuri, quello relativo alla promozione e alla distribuzione.
La pre-produzione di Far From Home è iniziata ad agosto 2017, mentre le riprese hanno avuto il via a Londra all'inizio di luglio di quest'anno. Il motivo di questa finestra temporale così ampia a separare le due date è legato alle riprese di Avengers: Infinity War e Avengers 4, nei quali come sappiamo Tom Holland avrebbe ricoperto un ruolo fondamentale. Proprio ai due film dei fratelli Russo è indissolubilmente legato il destino della campagna marketing di Far From Home.

Il film infatti arriverà nei cinema il 5 luglio 2019, a pochi mesi dall'uscita di Avengers 4, previsto per aprile 2019. È molto improbabile che i Marvel Studios decidano di pubblicare teaser o trailer del film di Jon Watts prima di quella data, perché rischierebbero di spoilerare alcuni degli eventi principali del sequel di Infinity War. Ciò lascerebbe a Kevin Feige soltanto tre mesi per promuovere Far From Home con video, immagini, sinossi ufficiali e affini.
Certo, la macchina industriale dei Marvel Studios è talmente oliata che i suoi film si pubblicizzano praticamente da soli (anzi potremmo addirittura considerare lo stesso Avengers 4 come un gigantesco trailer di Spider-Man: Far From Home), ma sappiamo quanto nel cinema sia fondamentale una buona campagna marketing per promuovere i nuovi prodotti, sarà dunque interessante scoprire come la Casa delle Idee riuscirà a gestire la questione.

Quanto attendi: Spider-Man: Far From Home

Hype
Hype totali: 26
85%
nd