Marvel

Spider-Man 3: tre Ragni, sei villain e un Multiverso

Mettiamo in ordine la moltitudine di informazioni uscite negli ultimi mesi sul progetto MCU che aprirà la strada live-action al Multiverso Marvel.

speciale Spider-Man 3: tre Ragni, sei villain e un Multiverso
Articolo a cura di

La Pandemia di Coronavirus ha costretto i Marvel Studios a posticipare di un intero anno la Fase 4 del Marvel Cinematic Universe, che comincerà ora il prossimo maggio con il Black Widow di Cate Shortland, o almeno si spera. Nel mentre, fra sospensione dei lavori e successiva ripresa, l'attesissimo Spider-Man 3 di Jon Watts è emerso tra i vari progetti attualmente in sviluppo come il più intrigante e forse importante dell'etichetta, dato che prima ancora del Doctor Strange in the Multiverse of Madness di Sam Raimi comincerà ad addentrarsi nel Multiverso Marvel. La cosa è ormai ufficiale, confermata da Kevin Feige durante l'ultimo Investor Day Disney, e soprattutto nel corso degli ultimi mesi sono arrivate una moltitudine di informazioni sul cinecomic, che ricordiamo non ha ancora un titolo ufficiale e un cast solo parzialmente confermato, questo nonostante le riprese siano ormai a buon punto, oltre la metà della tabella di marcia.

C'è insomma grande curiosità attorno a Spider-Man 3 e i Marvel Studios stanno facendo uno sforzo titanico per non lasciar trapelare troppe anticipazioni confermate sul film, anche se un quadro limitato del progetto sta lentamente prendendo forma. Proviamo allora a riordinare tutte le informazioni finora uscite sul terzo lungometraggio MCU dedicato all'Uomo-Ragno di Tom Holland.

Un Multiverso di possibilità

Il nuovo capitolo del franchise di Spider-Man firmato da Jon Watts appare subito come il più ambizioso dei tre. Non potevamo aspettarci altro, dopo la conclusione dell'Infinity Saga e la centralità riservata a Peter Parker all'interno del Marvel Cinematic Universe, ma inizialmente tutto lasciava pensare che la storia avrebbe adattato sul grande schermo L'ultima Caccia con Kraven come villain. Lo sviluppo di un film a sé stante targato Sony Pictures e dedicato al nemico di Spidey ha invece cambiato le carte in tavola, tanto che all'annuncio del cinecomic forse diretto da J.C. Chandor in molti si sono ritrovati spaesati. Qualcosa non tornava.
Da quel momento in poi, le cose hanno preso però una direzione terribilmente più interessante. Tutto è cominciato a farsi complesso con l'annuncio del ritorno di Jamie Foxx nel ruolo di Electro, già ricoperto dall'attore in The Amazing Spider-Man 2 di Marc Webb. Il villain sarà esteticamente diverso dalla sua precedente iterazione, ma essenzialmente resterà lo stesso personaggio, il che vuol dire che potrebbe essere una versione alternativa di quello visto nel film con Andrew Garfield (Foxx ha detto "che non sarà blu"). Poche settimane dopo la clamorosa rivelazione (ancora ufficiosa e non ufficiale, ma ricordiamo che i Marvel Studios stanno procrastinando volontariamente al riguardo), l'affidabile Hollywood Reporter è arrivato a confermare anche il ritorno di Alfred Molina nei mitici panni del Doctor Octopus, nemesi dello Spider-Mam di Tobey Maguire nel seminale Spider-Man 2 di Sam Raimi.

Anche in questo caso non ci sono molte informazioni al riguardo, ma prendendo esempio da quanto trapelato per Electro, immaginiamo che anche per Doc Oc si opterà per un look differente con una caratterizzazione però simile alla versione già apparsa sul grande schermo. Il Multiverso prende così forma aprendo la strada alle varianti dimensionali e parallele dei vari protagonisti e antagonisti del franchise, sostanzialmente creando su carta uno Spider-Verso live-action.

L'intenzione era nell'aria da più di un anno comunque, e probabilmente Sony e Marvel Studios ne avevano già discusso anni fa, durante la lavorazione del Morbius con Jared Leto, dato che nel cinecomic del Sony Pictures Universe of Marvel Characters comparirà l'Avvoltoio di Michael Keaton, lo stesso identico visto in Spider-Man: Homecoming.

Già dal trailer di Morbius i fan avevano infatti iniziato a domandarsi se fosse possibile un'effettiva fusione dei due Universi Cinematografici, essendo proprio lo Spider-Man di Tom Holland proprietà di Sony affidato all'egida creativa dei Marvel Studios, e quasi certamente Spider-Man 3 sta rispondendo già in fase produttiva alla domanda, perché sì, il futuro sembra vertere proprio in questa direzione (e indiscrezioni su di un nuovo contratto per Holland confermerebbero ufficiosamente la cosa).

Ad animare però l'entusiasmo dei fan ci hanno pensato infine le notizie trapelate da Collider e altri outlet importanti americani circa l'atteso ritorno al cinema degli Spider-Man di Tobey Maguire e di Andrew Garfield, ovviamente al fianco di Tom Holland come co-protagonisti del cinecomic. Diciamo anche che dopo l'ufficiosità dei ritorni di Jamie Foxx e Alfred Molina la cosa era diventata una sorta di Segreto di Pulcinella, eppure non è ancora chiaro come verranno introdotti e quale sarà la dinamica della storia o delle rispettive storie, come insomma andranno a intersecarsi e come i personaggi a interfacciarsi tra di loro, considerando anche la presenza delle rispettive "compagne" interpretate da Kirsten Dunst ed Emma Stone (che però è incinta e dunque, se verrà confermata ufficialmente la cosa, girerà solo tra qualche mese le sue scene).
Diversi rumor vorrebbero che già in questo Spider-Man 3 possano arrivare a collidere gli universi Sony e Marvel Studios, dunque facendo scontrare i tre Spider-Man contro i Sinistri Sei composti dai già citati Doc Oc ed Electro con l'aggiunta del Morbius di Leto, l'Avvoltoio di Keaton, il Venom di Tom Hardy e di Kraven, che non sappiamo ancora da chi sarà interpretato.

Al momento resta però tutto aleatorio e speculativo, anche se tutto lascerebbe pensare almeno a un piccolo accenno alle dinamiche di rivalità tra il Super-gruppo Criminale e l'Amichevole (o gli amichevoli) Spider-Man di Quartiere. È davvero difficile cercare di provare a indovinare la struttura della narrazione del cinecomic, comunque, essendo le possibilità davvero illimitate, anche se immaginiamo che l'apertura del Multiverso avrà qualcosa a che fare con il Doctor Strange di Benedict Cumberbatch, che sarà tra i protagonisti del film.

Come spiegavamo in apertura, concludendo, il film non ha ancora un titolo ufficiale confermato, ma probabilmente si tenterà di mantenere il costrutto con la presenza di Home nel nome. A tal proposito, un giornalista di Discussing Film ha recentemente sostenuto (ma attenzione: prendete tutto con le pinze) che il cinecomic dovrebbe chiamarsi Spider-Man: Homeworlds, il che sarebbe un'intuizione certamente calzante alla natura del progetto.

Quanto attendi: Spider-Man 3 - MCU

Hype
Hype totali: 104
82%
nd