Sky: i film di maggio 2020, da C'era una volta a Hollywood a Parasite

Scopriamo le uscite cinematografiche più attese del mese di maggio 2020 su Sky, da Un affare di famiglia a Scary Stories to Tell in the Dark.

speciale Sky: i film di maggio 2020, da C'era una volta a Hollywood a Parasite
Articolo a cura di

Un mese ricchissimo di qualità quello proposto da SKY, che nei trentun giorni di maggio coccolerà i suoi abbonati con l'arrivo in prima visione di titoli che hanno caratterizzato la stagione dei premi negli scorsi mesi. Si parte con il magnifico C'era una volta a Hollywood di Quentin Tarantino e solo qualche sera dopo ecco arrivare il trionfatore degli ultimi premi Oscar, ossia il coreano Parasite. Sono indubbiamente questi i due film simbolo delle prossime settimane, ma come potete vedere anche nella consueta panoramica a fine articolo la varietà regna sovrana.
La nostra top 3 include un'altra produzione orientale, premiata con la Palma d'oro nel 2018, ossia l'emozionante Un affare di famiglia di Hirokazu Kore-eda, tra i tanti titoli pronti a fare il loro debutto segnaliamo inoltre l'horror a episodi prodotto da Guillermo del Toro Scary Stories to Tell in the Dark, l'intenso A Beautiful Day - You Were Never Really Here con Joaquin Phoenix, l'adrenalinico Fast & Furious - Hobbs & Shaw, il teso sequel di Sicario alias Soldado, il fantastico Il mistero della casa del tempo con Jack Black e Cate Blanchett, per un mese ad alto tasso di spettacolo e qualità artistica.

C'era una volta a Hollywood - 1 maggio

Ambientato a Los Angeles nell'estate del 1969, il nono film di Quentin Tarantino racconta la storia dell'attore Rick Dalton (Leonardo DiCaprio), ex star che tenta di tornare nel mondo del cinema insieme alla sua controfigura Cliff Booth (Brad Pitt). La loro vicina di casa è Sharon Tate (Margot Robbie), moglie del celebre regista Roman Polanski: l'orribile omicidio della Tate e di quattro suoi amici a opera della Famiglia di Charles Manson (Damon Harriman) farà da sfondo alla storia principale, o forse no.

L'opera numero 9 di Tarantino è uno dei capolavori del 2019, presentata e acclamata al Festival di Cannes, imperdibile e stratificata, come sottolineato anche dalla nostra recensione. Due ore e quaranta di cinema puro, citazionista e appassionato, ricco di scene madri e sempre a cavallo tra i generi, con un finale che si riempe prima degli iconici istinti pulp tipici del regista e poi di una dolce-amara vena malinconica su ciò che poteva essere e non è stato.

Parasite - 7 maggio

I quattro membri della famiglia Kim sono molto uniti ma anche molto disoccupati e hanno davanti a loro un futuro incerto. La speranza di un'entrata monetaria regolare si accende quando il figlio, Ki-woo, viene raccomandato da un amico, studente in una prestigiosa università, per un lavoro ben pagato come insegnante privato.
Con sulle spalle il peso delle aspettative di tutta la famiglia, Ki-woo si presenta a casa del signor Park, proprietario di una multinazionale informatica, dove conosce la bella figlia Yeon-kyo. Dopo il primo incontro però una serie inarrestabile di disavventure e incidenti giace in agguato, con le due famiglie che entrano in un cortocircuito dalle conseguenze imprevedibili.

Il capolavoro di Bong Joon-Ho, Palma d'oro al Festival di Cannes 2019 e premiato con quattro meritatissimi Oscar (film, sceneggiatura, regia e film straniero). Tra commedia, horror e grottesco, il regista coreano tratteggia una perfetta disamina sociale della lotta di classe, variando per situazioni, stili e atmosfere in un film che commuove, diverte e spaventa in egual misura. Uno dei lavori più incisivi e taglienti degli ultimi anni, assolutamente da non perdere.

Un affare di famiglia - 16 maggio

Osamu e suo figlio vivono alla giornata di piccoli furti e dopo uno dei loro "colpi" s'imbattono in una ragazzina in mezzo a un freddo glaciale. In un primo momento non sanno se accoglierla in famiglia ma, dopo aver scoperto che la piccola è vittima di abusi, la moglie di Osamu acconsente a occuparsi di lei.
Il desco "familiare", che comprende anche la giovane Aki - ragazza che lavora in un hostess club - e l'anziana proprietaria di casa Hatsue, è povero al punto da riuscire a malapena a sopravvivere, ma le cose sembrano procedere bene finché un incidente imprevisto porta alla luce segreti nascosti che mettono alla prova i legami che li uniscono.

Una storia di reietti che convivono all'insegna del motto "l'unione fa la forza", in cui la profondità dei legami si inabissa su sfumature tenere e amare al contempo, fino a un epilogo struggente. Il maestro giapponese Hirokazu Kore-eda aggiorna il cinema di Ozu a tonalità contemporanee, che riflettono sulla società e su quanto si preferisca far finta di non vedere, realizzando un ritratto umano di rara sensibilità, popolando il racconto di splendidi personaggi e di grandi emozioni. Palma d'oro al Festival di Cannes 2018.

Panoramica uscite

2 maggio - Birba - Micio Combinaguai.
3 maggio - Wolves - Il campione.
4 maggio - Appena un minuto.
5 maggio - L'uomo fedele.
6 maggio - Hollow Point - Punto di non ritorno
.
8 maggio - Scary Stories to Tell in the Dark: Guillermo del Toro produce un'avventura per ragazzi con marcate sfumature horror, che colpisce soprattutto per le cupe atmosfere.
9 maggio - Beast of Burden - Il trafficante: Action thriller con Daniel Radcliffe nei panni del pilota Sean Haggerty.
10 maggio - La piccola boss: Una tirannica donna d'affari, bullizzata quando era piccola, è vittima di una maledizione che la fa ritornare bambina.
11 maggio - Figli.
12 maggio - A Beautiful Day - You Were Never Really Here: Joaquin Phoenix presta il volto a un antieroe solitario e taciturno al servizio dei più deboli nel thriller di Lynne Ramsay.
14 maggio - Good Boys - Quei cattivi ragazzi.
17 maggio - La diseducazione di Cameron Post: La storia di Cameron Post, una dodicenne del Montana che improvvisamente perde entrambi i genitori in un incidente automobilistico. Con Chloe Grace Moretz.
18 maggio - Fast & Furious - Hobbs & Shaw: The Rock e Jason Statham fanno squadra in un action movie ricco di gag e scazzottate dove non tutto funziona come dovrebbe.
18 maggio - A spasso con Willy.
19 maggio - Soldado: Stefano Sollima si allontana dal Sicario di Denis Villeneuve e dirige un film solido, muscoloso all'estremo, che piacerà agli appassionati del genere.
19 maggio - I fantasmi d'Ismael: Arnaud Desplechin racconta il percorso di Ismael attraverso i suoi fantasmi del passato.
20 maggio - La conseguenza: Melodramma post-bellico con Keira Knightley, Alexander Skarsgard e Jason Clarke.
21 maggio - Il coraggio della verità.
22 maggio - Pupazzi alla riscossa - Uglydolls: Prodotto da Robert Rodriguez, il film d'animazione ispirato ai peluche Uglydolls delude sia sul piano estetico che narrativo.
23 maggio - Ubriachi d'amore.
24 maggio - Vivere.
25 maggio - Gli uomini d'oro: Heist-movie con Fabio De Luigi, Edoardo Leo e Giampaolo Morelli.
26 maggio - Ghost Stories: Tratto dall'omonima piéce teatrale di Nyman e Dyson, il film si dimostra un valido horror, inquietante e intelligente.
27 maggio - Wildlife: L'esordio dietro la macchina da presa dell'attore Paul Dano, basato su un romanzo di Richard Ford.
28 maggio - Il grande salto.
30 maggio - Copia originale: Nella New York dei primi anni '90, la biografa/scrittrice Lee Israel (Melissa McCarthy) si guadagna da vivere contraffacendo lettere di personaggi famosi.
31 maggio - Il mistero della casa nel tempo: Eli Roth si destreggia tra divertissement e fantasia nell'adattamento cinematografico dell'omonimo romanzo di John Bellairs. Con Jack Black e Cate Blanchett.
31 maggio - Nobili bugie.