Da La Sirenetta a Biancaneve: tutti i live action Disney in arrivo

Disney ha una lista lunghissima di film annunciati che dovrebbero arrivare nei prossimi anni: facciamo un po' di ordine, indicando le date di uscita.

Da La Sirenetta a Biancaneve: tutti i live action Disney in arrivo
Articolo a cura di

Era il 2019, in un'epoca ancora pre-pandemia, quando non sapevamo che cosa avrebbe significato vivere un lockdown e un'emergenza sanitaria internazionale, quando la Walt Disney Pictures annunciò di avere ben 63 film da portare al cinema entro il 2027. Otto anni in cui avremmo avuto praticamente 8 film all'anno marchiati Disney, tra cui Star Wars, Avatar, Indiana Jones e ovviamente i Classici, i film Pixar e quelli della 20th Century Fox. Un palinsesto vastissimo, che a distanza di pochi mesi da quell'annuncio è stato stravolto da un ciclone che ha annichilito tutte le programmazioni possibili, in direzione di una nuova presa di coscienza e di un nuovo ordine.

A salvarsi, in quella lista, c'erano film come Onward, Mulan, The New Mutants, Artemis Fowl, Free Guy, Jungle Cruise, Cruella: chi invece è stato costretto a essere rinviato è stato Avatar 2, a quei tempi previsto per il 17 dicembre 2021, così come Indiana Jones 5, che sarebbe dovuto uscire il 9 luglio dello scorso anno. A chi è andata decisamente peggio è Nimona, il film d'animazione tratto dalla graphic novel in Italia pubblicata da BaoPublishing: il film doveva arrivare il 5 marzo di un anno fa, ma è stato cancellato in maniera definitiva.

La Sirenetta (26 maggio 2023)

Partiamo con il primo live action ufficiale che arriverà prossimamente: si tratta de La Sirenetta, in uscita il 26 maggio 2023. Chiacchieratissimo e pesantemente criticato dai fan per la scelta di lasciare il ruolo di Ariel a Halle Bailey, il film sarà diretto da Rob Marshall, autore del controverso Il ritorno di Mary Poppins (che abbiamo analizzato nella nostra recensione de Il ritorno di Mary Poppins), e vedrà nei panni di Ursula l'esuberante Melissa McCarthy.

A comporre la colonna sonora ci sarà Alan Menken, che nel 1989 arrivò a stravolgere l'universo Disney dando vita al Rinascimento, esordendo insieme a Howard Ashman proprio con la fiaba Disney ispirata al romanzo di Hans Christian Andersen. Ad affiancarlo ci sarà Lin-Manuel Miranda, autore di Hamilton e della recente colonna sonora di Encanto (qui il nostro speciale sulle canzoni di Encanto). A completare il cast ci sarà Jonah Hauer-King nei panni del principe Eric e Javier Barden a dare vita al Re Tritone: la voce di Sebastian sarà di Daveed Diggs, il giovanissimo Jacob Tremblay sarà Flouder e il gabbiano onnisciente Scuttle avrà la voce di Awkwafina.

Pinocchio (Autunno 2022)

Nell'autunno di quest'anno toccherà al Pinocchio di Robert Zemeckis. Non sappiamo ancora in che giorno, di preciso, ma Disney pubblicherà la pellicola direttamente in streaming su Disney+ per regalarci, anche quest'anno, una nuova versione della favola più famosa al mondo e del libro più letto in tutto il globo.

Se l'ultimo Geppetto è stato Roberto Benigni nel film di Matteo Garrone (qui la nostra recensione di Pinocchio), il prossimo sarà Tom Hanks, che torna a lavorare con Disney dopo aver dato vita proprio a Walter Elias in Saving Mr. Banks di John Hancock (recuperate anche la recensione di Saving Mr. Banks). Zemeckis tornerà a collaborare con Alan Silvestri, col quale aveva già duettato per Chi ha incastrato Roger Rabbit e per Ritorno al Futuro: per il regista premio Oscar Pinocchio sarà un grande banco di prova dopo l'incerto Benvenuti a Marwen (scoprite cosa ne pensiamo nella nostra recensione di Benvenuti a Marwen), ma anche per dare la propria interpretazione di una storia che l'ultimo Garrone ha saputo raccontare con vena grottesca, ma fedele all'opera di Collodi. Con Luke Evans nei panni del Cocchiere e Joseph Gordon-Levitt come Il Grillo Parlante si chiude un cast che promette molto bene.

Peter Pan & Wendy (2023)

Nell'attesa che si annunci ufficialmente la versione italiana dell'origin story di James Hook, Disney attende di farci sapere quando arriverà il live action intitolato Peter Pan & Wendy, titolo fedele all'opera di James Matthew Barrie e ispirato al Classico che debuttò al cinema nel 1953.

David Lowery, già regista de Il drago invisibile, insieme a Toby Halbrooks, che cura la sceneggiatura dell'adattamento, dirigerà Alexander Molony ed Ever Anderson (figlia di Paul Anderson e di Milla Jovovich), rispettivamente Peter Pan e Wendy. A dare vita a Hook ci sarà, invece, Jude Law. Del film al momento non si sa moltissimo, avendo visto solo un teaser di pochi secondi che confermava anche la presenza di Yara Shahidi nel ruolo di Campanellino.

Biancaneve e i Sette Nani (TBC)

Marc Webb dopo The Amazing Spider-Man firmerà Biancaneve e i Sette Nani, il lungometraggio adattato dalla Follia di Disney, il primo titolo animato prodotto dall'azienda di Burbank negli anni Trenta.

A scrivere la sceneggiatura sarà Eric Cressida Wilson, già autore dello script de La ragazza del treno, che si dedica all'opera dall'ottobre del 2016. La colonna sonora, invece, sarà affidata a Benj Pasek e Justin Paul, ricordati per l'ottimo lavoro di composizione che abbiamo avuto modo di apprezzare nella nostra recensione di La La Land. Le riprese dovevano iniziare nel 2020, come da calendario originariamente annunciato da Disney l'anno prima, ma la pandemia ha rinviato tutto e attualmente non sappiamo se arriverà a breve una data ufficiale. Nota di merito per il cast merita Gal Godot nei panni di Grimilde, la Regina Cattiva. Nel ruolo di Biancaneve, invece, ci sarà Rachel Zegler, reduce dal musical West Side Story di Steven Spielberg (qui la nostra recensione di West Side Story). Accanto a Biancaneve partirà presto la pre-produzione di Rose Red, spin-off della nota storia, scritto da Justin Merz e Kristin Gore.

Prequel e sequel

Di film su Cenerentola ne abbiamo avuti diversi, tutti molto allineati tra di loro. L'ultimo, quello di Kenneth Branagh, è stato forse il più apprezzato, soprattutto per il lavoro scenografico. Quello che ci mancava, però, era un punto di vista di Charming, il Principe Azzurro.

Scritto da Stephen Chbosky, ancora in cerca di un regista, il lungometraggio si concentrerà sulla figura del principe che si lascerà ammaliare da Cenerentola, creando un vero e proprio prequel della storia raccontata nel 1950 da Walt Disney. Tra prequel e sequel non possiamo non incappare anche ne Il libro della giungla 2, live action del film uscito nel 2003 e sequel delle avventure di Mowgli: a dirigerlo ci sarà Jon Favreau, che con il primo adattamento aveva realizzato un titolo di pregevole fattura. Sempre di sequel si parla quando affrontiamo l'argomento Il Re Leone II - Il Regno di Simba, ispirato al film del 1998 che racconta la nascita e la crescita della nipote di Mufasa, Kiara, e di Zira, madre di Kovu, erede di Scar. A dirigere la pellicola ci sarà Barry Jenkins. Anche Aladdin avrà i suoi sequel, proprio come avvenne per l'home-video ai tempi dei cheapquel, con Il ritorno di Jafar (1994) e Aladdin e il re dei ladri (1996) che verranno accorpati in un'unica produzione, scritta da John Gatins e Andrea Berloff.

L'universo di Agrabah accoglierà anche lo spin-off sul Genio, Genies, diretto da Damian Shannon e Mark Swift, con la sceneggiatura scritta da Tripp Vinson. Jordan Dunn e Michael Kvamme, invece, si stanno occupando di un ulteriore spin-off di Aladdin, del quale però ancora non sappiamo nulla, se non che arriverà solo su Disney+.

Disney+ e annunci in cerca di registi

Su Disney+ arriverà anche il live action di Robin Hood, realizzato in tecnica mista con animazione CGI, diretto da Carlos Lopez Estrada e scritto da Kari Granlund. La Spada nella Roccia seguirà lo stesso destino con Juan Carlos Fresnadillo a dirigere l'opera e Bryan Cogman, già autore della sceneggiatura di 11 episodi di Game of Thrones, alla scrittura. Cogman, tra l'altro, sta lavorando anche allo script del film per il cinema di Magic: The Gathering. A chiudere il quartetto di uscite sulla piattaforma streaming di Disney troviamo Lilo & Stitch, in cerca di regista.

Tra i film annunciati, ma dei quali si sa ancora pochissimo, troviamo Hercules, che sarà prodotto dai fratelli Russo, passati alla storia recente in casa Disney grazie ad Avengers Endgame. Toccherà poi anche a Il Gobbo di Notre Dame, con David Henry Hwang che è stato contattato per scrivere la sceneggiatura del più controverso Classico di Disney, nonché una delle più conturbanti storie raccontate nel romanticismo europeo da Victor Hugo.

Con Alan Menken di ritorno alla colonna sonora, che negli anni Novanta gli permise già di riunire sotto un'unica egida la sacralità delle preghiere liturgiche latine alla dirompenti ballate folkloristiche dei gitani (tra cui segnaliamo l'incredibile interpretazione di Carlo Ragone nei panni di Clopin), sarà Josh Gad a vestire i panni di Quasimodo, il Gobbo di Notre Dame. Bambi, Rapunzel e Gli Aristogatti (con Will Gluck e Keith Bunin a scrivere la sceneggiatura) sono gli ultimi live action annunciati, ma con un regista ancora da definire. Atlantis e Frozen, invece, sono orfani di un cast annunciato, ma nei piani prossimi della Walt Disney Pictures.

Quanto attendi: La Sirenetta

Hype
Hype totali: 36
45%
nd