Shazam, alla scoperta di Capitan Meraviglia di casa DC

Una breve introduzione al particolare supereroe che vedremo trasposto al cinema nel 2019 nel film con protagonista Zachary Levi.

Shazam, alla scoperta di Capitan Meraviglia di casa DC
Articolo a cura di

Se l'archetipo assoluto di supereroe è rappresentato da Superman, allora Shazam può essere considerato un interessante complementare di Kal-El. Nato dalla mente di C.C. Beck e Bill Parker ed edito per la prima volta nel 1939 dalla Fawcett, Capitan Marvel è noto per essere ancora oggi uno dei personaggi più potenti di casa DC, quando quest'ultima acquistò la Fawcett inglobandolo nel proprio universo fumettistico. E negli anni quaranta, sotto il nome di Capitan Marvel, divenne il supereroe più amato di tutti, con vendite che superavano addirittura quelle di Superman, in circolazione dal 1933 e con uno stuolo di fan già abbastanza fidelizzato. Shazam è anche conosciuto per essere stato il primo supereroe ad essere adattato in film, ed esattamente in Adventures of Captain Marvel del 1941, a soli due anni dopo il suo debutto, tanto per dare la misura del suo successo.
Tra il '42 e il '46 riuscì a doppiare anche le vendite di Batman, personaggio nato in contemporanea con Shazam e che sulla lunga distanza sappiamo ebbe ben più successo. Con l'inizio dei lavori di produzione previsto tra qualche mese del film diretto da David F. Sandberg e con protagonista Zachary Levi, oggi vogliamo parlarvi di questo affascinante supereroe in bilico tra adolescenza e maturità, divertimento e responsabilità, in un mix che non lascia scampo a nessuno. In Italia è purtroppo meno conosciuto che all'estero, ma prima di iniziare l'analisi di natura e poteri del personaggio il consiglio è questo: recuperate almeno le run più famose, facilmente reperibili online.

Quindici anni e non dimostrarli

Come dicevamo, Shazam è stato ideato nel '39, quindi in piena Golden Age, prima cristallizzazione editoriale dei supereroi, quando il fumetto di genere dominava le vendite. Nel creare il personaggio, nonostante le indiscusse differenze, Beck e Parker si ispirarono liberamente al Superman di Siegel e Shuster, tanto che date le somiglianze nella capacità di volare, nel mantello, nella superforza e nelle pose assunte da Shazam nelle tavole, la DC Comics intentò causa alla Fawcett, che in qual momento deteneva tra la mani il supereroe più venduto di sempre. Nel '53 la DC vinse in appello la causa, portando alla chiusura forzata della serie di Captain Marvel. Paradossalmente, 19 anni dopo la DC acquistò la Fawcett e i diritti del personaggio, cambiandogli poi nome in Shazam a causa della supereroina creata negli anni di non pubblicazione dalla Casa delle Meraviglie, Captain Marvel, di cui è in arrivo sempre un film nel 2019 (curiosa combinazione). La storia di Shazam, comunque, ruota attorno a William "Billy" Batson, un ragazzo di 15 anni rimasto orfano che si mantiene lavorando come reporter radiofonico. Già qui si notano le somiglianze con Superman, anch'esso rimasto orfano, ma Billy in realtà non viene adottato ed è forse più vicino a Bruce Wayne, con il quale però non condivide l'immenso patrimonio economico, vivendo purtroppo ai margini della società. Dato il buon cuore di Billy e la sua voglia di cambiare il mondo in meglio, il potente Mago Shazam lo sceglie come suo successore nel combattere le forze del male.
Quest'ultimo era infatti un grande paladino del bene, ma ormai anziano decide di donare i suoi poteri a qualcuno di più giovane. Pronunciando così la semplice parola "Shazam", Billy può a questo punto trasformarsi in un supereroe adulto, dalla muscolatura massiccia e con enormi capacità sia fisiche che intellettive. Il Mago muore purtroppo nel passaggio dei poteri, ma Billy sarà sempre in grado di contattarlo tramite un braciere speciale nella cosiddetta Roccia dell'Eternità, se vogliamo la batcaverna del personaggio.

Una curiosità che sanno in pochi è che il nome Shazam deriva dall'acronimo di dieci grandi eroi e dei greco-romani, ognuno dei quali conferisce a Billy un determinato potere. Nel nome non sono però presenti tutti gli eroi o dei elencati, che sono: Salomone (la Saggezza), Ercole (Hercules in inglese, la forza), Ade (l'invulnerabilità), Zeus (il Potere), Achille (il Coraggio), Mercurio (la Velocità), Atlante (la Resistenza), Eolo (Il Volo). Le radici dei poteri di Shazam in realtà traggono origine dall'Antica Canaan e dall'Antico Egitto, ma la base più importante è questa greco-romana, che più e più volte abbiamo sottolineato essere essenziale punto di partenza di più nomi e personaggi del mondo dei fumetti.
Ogni qual volta Billy pronuncia dunque la parola "Shazam" viene immediatamente colpito da un fulmine (simbolo che ha sul petto) ed entra in possesso di tutte queste abilità legate alle figure mitologiche sopra elencate, e capite bene quanto questo lo renda un supereroe estremamente duro da battere. Comprendendo l'importanza dei suoi poteri e di quanto sia importante avere degli alleati contro le forze del male, Billy decide di donarne poi una parte alla sorella, tramutandola in Mary Marvel, e un'altra all'amico Freddy Freeman, anche conosciuto come Shazam Jr, formando così la Famiglia Shazam, che non è chiaro se comparirà subito nel film di Sandberg o in un eventuale sequel.

Abilità divine

Scendendo nel particolare dei suoi poteri, è interessante notare come ogni abilità eroica o divina gli consenta l'accesso a diverse capacità, una differente dall'altra. La saggezza di Salomone gli consente allora di avere accesso istantaneo a una conoscenza vasta ed erudita, in grado inoltre di conferirgli il potere della chiaroveggenza e dargli consigli su come muoversi in battaglia e non. La Forza di Ercole gli permette di avere un'incredibile superforza e tenere testa a colleghi di tutto rispetto come Superman o Aquaman. Da Atlante ha avuto in dono la resistenza, un'abilità che gli permette di non mangiare, bere o respirare sott'acqua anche per lunghi periodi di tempo, rendendolo praticamente invulnerabile anche a molti attacchi fisici. Il potere di Zeus amplifica invece tutte le sue altre abilità, permettendogli inoltre di viaggiare a livello interdimensionale, teletrasportarsi e lanciare fulmini, gli stessi che trasformano Billy in Shazam e che lo curano in caso di ferite gravi. Grazie ad Achille è invece in grado di attingere a una forza interiore che gli spalanca le porte della telepatia e del controllo mentale, come fosse un metodo di condizionamento. E ovviamente Mercurio gli permette infine di volare e muoversi oltre la velocità della luce (Eolo nelle storie post-Fawcett è stato integrato nella velocità di Mercurio). Shazam è in sostanza uno dei supereroi più potenti e positivi che il mondo del fumetto abbia mai conosciuto, anche se il suo declino agli inizi degli anni '50 lo ha detronizzato troppo presto, prima che potesse imporsi con forza nella coscienza culturale collettiva, in modo non dissimile da Superman e Batman. 19 anni di limbo non hanno giovato purtroppo al suo successo, che però è tornato vivace nel corso degli anni. Speriamo allora che con l'arrivo del film possiate tutti voi imparare ad apprezzare questo personaggio tanto particolare quanto estremamente influente e vigoroso, che non arriverà nelle sale come un fulmine a ciel sereno ma con un background storico-editoriale di tutto rispetto.

Che voto dai a: Shazam!

Media Voto Utenti
Voti: 37
7.4
nd