RaiPlay: 5 film da vedere gratis, da The Post a Re della terra selvaggia

Andiamo a scoprire alcuni film disponibili gratuitamente sulla piattaforma di RaiPlay, da Spoor - Tracce a La meccanica delle ombre.

speciale RaiPlay: 5 film da vedere gratis, da The Post a Re della terra selvaggia
INFORMAZIONI FILM
Articolo a cura di

Inquietanti thriller francesi, moderne favole metaforiche, mystery a sfondo ecologista, adattamenti di scandali politici e avvincenti film d'avventura. Nel nostro nuovo appuntamento dedicato ai titoli disponibili gratuitamente nel catalogo di RAIPlay, andiamo a parlare in quest'occasione del teso La meccanica delle ombre, del sorprendente Re della terra selvaggia, dell'incisivo film polacco Spoor - Tracce, del recente The Post di Steven Spielberg - con protagonisti Tom Hanks e Meryl Streep - e dell'epico Ironclad, dove un manipolo di coraggiosi guerrieri affronta l'esercito del re Giovanni Senzaterra.

La meccanica delle ombre

Due anni dopo essere stato licenziato in seguito a un esaurimento nervoso causato dalle estreme condizioni lavorative, Duval trova impiego tramite l'incontro con un suo vecchio collega che gli propone di mettersi in contatto con Clément, a capo di un'organizzazione specializzata in intercettazioni telefoniche. Duval, che nel frattempo sta frequentando la giovane Sara, conosciuta in un centro di recupero per alcolisti anonimi da lui frequentato, ottiene il posto ma deve sottostare a regole rigidissime, tra cui quella di non contattare mai i propri superiori.
Quando ascolta conversazioni scomode da tradurre, il protagonista verrà trascinato in un incubo e dovrà lottare per la sua stessa sopravvivenza.

Possiede una claustrofobica e pressante essenzialità questo thriller francese che, pur guardando a classici a tema - La conversazione (1974) in primis - manifesta una sua spiccata personalità nella gestione tensiva e psicologica del racconto, con l'azione limitata a un paio di passaggi nel magnifico finale e un'atmosfera di imminente pericolo capace di tenere con il fiato sospeso fino al giungere dei titoli di coda. E il protagonista François Cluzet, star del cinema transalpino, offre l'ennesima prova memorabile della sua carriera.

Re della terra selvaggia

Huspuppy è una bambina che vive col padre in una zona remota, separata dalla civiltà da una grossa diga costruita dall'uomo moderno per il timore dell'imminente scioglimento dei ghiacci. Quando questo però succede, liberando dalla glaciazione un gruppo di giganteschi uri, creature estinte da millenni, la bambina decide di mettersi sulle tracce della madre, mentre il genitore inizia a soffrire di gravi problemi di salute.

Questo film indipendente, candidato a quattro premi Oscar, è una bella e intensa favola moderna che usa l'elemento fantastico a scopi puramente emozionali, raccontando con una notevole genuinità e un tocco magico le mille sfumature dei sentimenti. Gli effetti speciali di qualità più che soddisfacente, l'armoniosa colonna sonora e le suggestive ambientazioni, unite alla strepitosa interpretazione della piccola Quvenzhané Wallis (nove anni appena, la più giovane candidata agli Academy Awards della storia), rendono il titolo un gioiellino da (ri)scoprire.

Spoor - Tracce

In un isolato villaggio montano, l'anziana Janina, insegnante d'inglese, vive in una casa antistante la foresta con l'unica compagnia dei suoi amati cani. Un giorno questi scompaiono nel nulla, proprio in concomitanza dell'inizio della stagione della caccia, e poco tempo dopo comincia una scia di delitti senza colpevole. Tutte le vittime appartenevano a un gruppo di cacciatori che Janina aveva più volte denunciato, a causa delle ripetute violenze sugli animali perpetrate anche nelle stagioni nelle quali l'attività venatoria era vietata.
Secondo le teorie della donna, appassionata di astrologia e con la capacità di leggere il passato delle persone, quello che sta avendo luogo è solo frutto di una vendetta della natura contro i suoi aguzzini.

Opera intensa e avvolgente che attraverso uno sguardo autoriale dal grande impatto emotivo obbliga lo spettatore a prendere una posizione, in questo caso su un tema sempre attuale quale la violenza sugli animali e l'essere o meno favorevoli alla caccia. Spoor - Tracce ibrida in sé istinti da mystery poliziesco di provincia ad ariosi sussulti da commedia dolce-amara sulla terza età, circondando l'anziana protagonista di interessanti personaggi secondari e inserendola in una messa in scena eternamente sospesa.

The Post

La pluri-premiata coppia formata da Meryl Streep e Tom Hanks è al centro di una storia che racconta la reale vicenda della pubblicazione dei Pentagon Papers, documenti top secret del dipartimento della Difesa, avvenuta a cavallo tra gli anni '60 e '70 a opera prima del New York Times e dopo del Washington Post. Il cuore del racconto si concentra sul rapporto tra Key Graham, editrice del giornale, e il direttore Ben Bradlee, ponendosi come ispirato manifesto sulla libertà di stampa e sul ruolo della donna nel mondo imprenditoriale.

Steven Spielberg dirige con mano sicura i due cavalli di razza in un'opera biografica intensa e provocante che guarda ai classici del cinema di impegno civile. Come potete leggere nella nostra recensione, ci troviamo davanti a un film importante che rilegge una pagina di storia dimenticata dal grande pubblico, oggi più che mai necessaria. Tra sequenze ispirate e simboliche e una fotografia d'eccellenza, le due ore di visione tengono sempre alto il livello di interesse tramite una messa in scena delle grandi occasioni, pienamente nelle corde del regista.

Ironclad

Inghilterra, 1215. Il re Giovanni Senzaterra infrange l'editto della Magna Carta, firmato soltanto poco tempo prima coi baroni inglesi, e inizia una vera e propria guerra assoldando un esercito di guerrieri danesi, capeggiati dal rude Tiberius, con l'obiettivo di conquistare tutte le fortezze nel sud del Paese. Ma per i baroni c'è ancora un'ultima speranza: difendere sino allo stremo la fortezza di Rochester, considerata inespugnabile e punto di passaggio obbligato per Giovanni. L'impresa viene affidata al prode cavaliere templare Thomas Marshal e al barone Guglielmo d'Albini che, al comando di un esiguo manipolo di uomini, sono pronti a trincerare la costruzione e a proteggerla sino alla morte.

Un action-adventure in costume ambientato durante una delle fasi cruciali della storia dell'Inghilterra, che si tinge di un'epica violenta e di sentimenti sanguigni nel procedere dei burrascosi eventi. Il regista Jonathan English fa di necessità virtù con un budget relativamente esiguo e punta su un'azione solida e scattante, sfruttando inoltre l'ottimo e variegato cast che vanta le partecipazioni di James Purefoy, Brian Cox, Paul Giamatti, Kate Mara e Charles Dance.

Quanto attendi: RaiPlay

Hype
Hype totali: 7
67%
nd