Presente e futuro del DC Universe: che strada intraprendere dopo Justice League?

Con Justice League in arrivo nelle sale, ripercorriamo insieme le tappe del DC Universe, cercando di capirne il futuro.

speciale Presente e futuro del DC Universe: che strada intraprendere dopo Justice League?
Articolo a cura di

Era il 2013. Cinque anni dopo l'inizio del Marvel Cinematic Universe, DC e Warner Bros stavano per lanciare Man of Steel, il primo tassello del nuovo universo cinematografico DC. A distanza di quattro anni sono uscite altre tre pellicole e ora è il momento del crossover definitivo: Justice League. Ma non tutto è andato come nelle previsioni della Warner Bros., con il film che ha per certi versi spaccato la critica (soprattutto quella americana), per un prodotto godibile ma ancora migliorabile. Ripercorriamo dunque insieme le tappe di questo DC Expanded Universe, provando a immaginare un futuro oltre la Justice League.

Versione estesa, risultato differente

Il sequel di Man of Steel, pellicola che introduceva il nuovo Superman di Henry Cavill, è stato Batman V Superman. Un film decisamente inaspettato, quasi a sorpresa, che doveva necessariamente piantare i semi del crossover Justice League introducendo Batman e Wonder Woman senza doverne, per forza, raccontare le origini. Ovvio, Batman non ha bisogno di presentazioni, e WW avrebbe avuto un film a lei dedicato non molto tempo dopo. Un'opera che ha diviso i fan, da alcuni che ne hanno criticato l'eccessiva lunghezza (e lentezza) a chi ne ha lodato gli interpreti, da Gal Gadot al Batman di Ben Affleck. Un film che, in ogni caso, è stato mutilato e poi completato solo nella versione estesa in Blu-ray, una mossa che ha fatto storcere il naso ai più e anche a noi stessi giornalisti. Anche perché la versione extended aggiunge e spiega alcune parti molto lacunose del film, facendo così risaltare la sceneggiatura, certo non da capolavoro sia chiaro, di Chris Terrio e David S. Goyer. A seguire è stato il turno di Suicide Squad. Un film da cui ci si aspettava tanto, in cui i cattivi diventano buoni, momentaneamente, per un bene superiore. Tanti bei trailer, tanti proclami, una colonna sonora da urlo e poi poco. Quasi nulla. Un film che non ha lasciato granché dietro di lui. Si lascia vedere, ma ci si aspettava qualcosa di totalmente differente. Perché se mostri il Joker per quasi metà trailer e poi nel montaggio finale gli lasci tre scene, la questione sembra sfuggita di mano. Lo stesso Jared Leto non è stato contento del trattamento riservato al personaggio, non ha mancato di sfogare la sua delusione nelle interviste e nei tour promozionali del film. Senza contare che, anche qui, è stata pubblicata una versione Blu-ray con l'edizione estesa. Ma è soltanto con Wonder Woman che DC e Warner pare abbiano messo d'accordo tutti i critici, almeno oltreoceano.

Perché in un'America sconvolta dalle frasi misogine di Donald Trump e in cui il grido "Women's Power" risuona sempre e comunque, un'eroina che si prende il ruolo principale in un film di supereroi non può essere che osannata. La critica europea invece non è stata del tutto d'accordo con la controparte americana, anzi. Wonder Woman è e rimane un buon film sui supereroi, ma da qui a definirlo il miglior superhero movie di tutti i tempi, ce ne vuole. Perché sì, secondo vari aggregatori di voti online, Wonder Woman è il miglior film sui supereroi di sempre, alla faccia dello Spider-Man di Sam Raimi o di X-Men 2 di Singer.

Justice League, sulla scia degli Avengers

Ora, dopo quattro anni, tocca alla Justice League. Questa è la settimana in cui uscirà il primo, vero, crossover della DC. Un film travagliato, che ha visto l'addio, speriamo solo temporaneo, di Zack Snyder e l'arrivo di Joss Whedon alla sceneggiatura. Una pellicola che ha mutato e cambiato pelle nel corso della sua realizzazione, da un tono serio e dark di Snyder a quello più "caciarone" di Whedon.
Per la prima volta, tutti i componenti della Justice League fumettistica saranno nello stesso film, eccetto Lanterna Verde. Dall'Aquaman di Jason Momoa al Flash di Ezra Miller, questo film sarà un nuovo punto d'inizio per la nuova fase (anche se non è correttissimo chiamarla così) della DC che, come annunciato, potrebbe vedere dei film non legati a filo doppio con l'Universo Espanso. Dopo Justice League, d'altronde, toccherà a The Batman, ennesimo titolo travagliato che ha visto la fuoriuscita dal progetto dello stesso attore protagonista, Ben Affleck, dal ruolo di regista; e poi sarà il turno di The Flash che, secondo i rumor, potrebbe andare a ripescare una delle storie più amate dai fan: Flashpoint. Inoltre, a stuzzicare gli appassionati ci ha pensato Jeffrey Dean Morgan, già visto nel ruolo del padre di Bruce Wayne nel flashback di Batman V Superman, che ha accennato ad una sua possibile presenza nelle vesti di Batman. Al netto delle illazioni, però, Justice League sarà uno dei film più importanti del 2017 e sarà il banco di prova definitivo per Warner e DC. Dopo i risultati non proprio esaltanti, al botteghino, di Batman V Superman, Justice League (qui trovate la nostra recensione) dovrebbe essere la prima vera hit di incassi per Warner Bros dopo Wonder Woman e un succoso preambolo prima dei film "in solitaria" dei vari protagonisti.

Che voto dai a: Justice League

Media Voto Utenti
Voti: 117
7.1
nd