Personal Shopper: i 5 film con Kristen Stewart da rivedere

Da Cafè Society a Still Alice, ripercorriamo la carriera dell'ex diva della Twilight Saga, in 5 film ormai cult

speciale Personal Shopper: i 5 film con Kristen Stewart da rivedere
Articolo a cura di

Ha sempre cercato di nascondere le sue emozioni eppure, questa qualità, ha reso Kristen Stewart una fra le star più in voga del momento. È la protagonista indiscussa del bizzarro Personal Shopper, film presentato lo scorso anno a Cannes e finalmente disponibile nelle sale italiane. Ma tanti sono i ruoli che hanno fatto brillare le qualità dell'attrice californiana: dalla saga di Twilight, in cui era Bella Swan al fianco di Robert Pattinson, fino all'ultimo film di Woody Allen, senza dimenticare la comparsata in Into The Wild ed On the Road. Kristen Stewart ha spaziato fra molti generi riuscendo a portare al cinema - la maggior parte delle volte - personaggi di grande spessore, donne forti, pericolose, ed innamorate della vita. Forse il suo ruolo migliore è stato quello in Still Alice, al fianco di Julianne Moore, anche se a dirla tutta, è difficile individuare il film migliore in cui l'attrice ha fatto risplendere le sue doti. Con l'uscita di Personal Shopper, nel quale interpreta una consulente di moda che acquista la capacità di comunicare con i morti (dopo la morte del fratello), scopriamo i 5 film in cui l'iconica attrice ha dato il meglio di se.

5.Panic Room

Questo era il terzo film in cui la giovanissima attrice figurava come co-protagonista. Arrivato nelle sale cinematografiche nel 2002 e diretto da David Fincher, Kristen Stewart in Panic Room era Sarah Altman, figlia di una ricca ed agiata signora divorziata dell'Upper West Side (interpretata da un'altrettanto iconica Jodie Foster), che si trasferisce in una nuova ed elegante abitazione. Poco dopo il trasloco, madre e figlia, si dovranno difendere da un trio di ladri, e l'unica possibilità di salvezza è rinchiudersi in una panic room. Anche se il film non riesce a gestire nella maniera migliore possibile la brillante idea di partenza, riesce comunque a tenere incollato lo spettatore alla poltrona, grazie alle interpretazioni di Jodie Foster e di Kristen Stewart appunto; la giovane attrice riesce a dare il giusto spessore ad un personaggio molto complicato, ovvero un'adolescente androgina, sconsiderata e diabetica. Fincher ha messo su un film convenzionale e molto claustrofobico che, ancora oggi, ogni qual volta viene replicato in TV, riceve molta attenzione da parte del pubblico.

4. Biancaneve ed il cacciatore

La magia delle favole ha contaminato anche l'universo cinematografico, non solo quello televisivo. È del 2012 il film di Ruper Sanders in cui Kristen Stewart era l'indiscussa protagonista. Questa volta l'attrice ha prestato il suo volto per interpretare Biancaneve, in una rivisitazione dark e post moderna della favola dei fratelli Grimm. Al fianco della Stewart c'era Chris Hemsworth (era Il Cacciatore) e anche Charlie Theron (era la Strega Cattiva). Il film ha funzionato non solo per la sua visione pop del celebre racconto, ma perché Kristen Stewart ha interpretato in maniera convincente la principessa Biancaneve; non la solita principessa acqua e sapone, ma una donna forte, determinata e selettiva in fatto di scelte amorose. Recentemente è stato realizzato anche un prequel/spin-off del film, Il Cacciatore e la Regina di Ghiaccio, che non ha avuto lo stesso impatto del suo predecessore.

3.Cafè Society

Non è certo il film migliore di Woody Allen quello realizzato nel 2016, eppure la rappresentazione di una società barocca e decadente e questo senso di insoddisfazione perpetuo, lo si legge anche e soprattutto nel volto di Kristen Stewart, co-protagonista in Cafè Society. Nel film era Vonnie Sybil, una donna solitaria, insoddisfatta della vita, in cerca di un qualcosa che rendesse la sua esistenza più spericolata. Si innamora dell'ultimo arrivato ma alla fine decide di seguire l'odore del soldi e perdersi fra l'elite spericolata di Los Angeles. L'attrice è qui al suo ruolo più importante, finalmente il suo viso acquista colore ed espressività e perde, definitivamente, quella sua espressione perennemente imbronciata. Solo Allen poteva riuscire in un'impresa del genere.

2.Twilight

Impossibile non menzionare la carriera di Kristen Stewart senza ricordare la saga di Twilight che, dal 2008 al 2012, ha infiammato le platee cinematografiche. Il primo film nel quale l'attrice prestava il suo volto per l'innamorata Bella Swan ha regalato il successo definitivo ad una donna che ha costruito il suo ‘destino' da sola. Non è stato facile per Bella riuscire a sopravvivere alla romantica e pericolosa storia d'amore con Edward Cullen, eppure il personaggio portato al cinema da Kristen Stewart non ha mai perso il coraggio e la voglia di mettersi in gioco, continuando a superare i suoi limiti e le convenzioni di una saga decisamente fuori dagli schemi. Uno young adult di ultima generazione, un successo planetario, anche se non ha lo stesso appeal del romanzo di riferimento, ma rimane un caposaldo della pop culture di oggi.

1. Still Alice

Sicuramente il film del 2014 che ha fruttato anche un premio Oscar come Miglior attrice protagonista a Julianne Moore, è forse il momento in cui Kristen Stewart ha dato il meglio di sé. In Still Alice era la figlia della protagonista, una ragazza fuori dagli schemi, anti-convenzionale ed in cerca di un suo posto nel mondo, ma anche l'unica ad aver sorretto la madre nei momenti più bui della sua malattia. Un ruolo che era quasi di contorno, costruito sulle solide spalle dell'attrice, ma necessario ai fine della vicenda; un ruolo molto forte, coraggioso che Kristen Stewart ha affrontato a testa alta e con una naturalezza destabilizzante. Forse in pochi la ricordano o forse ricordano il film stesso, ma forse Still Alice (nella sua convenzionalità) è stato a tutti gli effetti il film che ha fatto intravedere una Kristen Stewart più matura e più a suo agio con la macchina da presa.

Che voto dai a: Personal Shopper

Media Voto Utenti
Voti: 12
5
nd