Paramount+: quali serie e film offre il nuovo servizio streaming?

La montagna dell'intrattenimento arriva anche in Italia portandosi dietro un catalogo molto ampio, capace di interessare un largo bacino di utenza.

Paramount+: quali serie e film offre il nuovo servizio streaming?
Articolo a cura di

L'ha presentato Rocky in persona lo sbarco in terre italiane del nuovo servizio in streaming marchiato Paramount, nel contesto di un evento organizzato a Roma pensato per spiegare al pubblico le potenzialità di un catalogo sfaccettato, dedicato sicuramente agli adulti ed ai cultori del cinema americano, ma senza dimenticare i piccoli di tutte le età desiderosi di produzioni animate mature e non. Analizziamo nel dettaglio l'offerta del colosso dell'intrattenimento, ponderando i costi in base alla qualità media del catalogo e cercando di immaginare le evoluzioni future della piattaforma, la quale entra in un mercato affollatissimo e fiaccato dalle difficoltà economiche. Nonostante l'accanita concorrenza e le condizioni problematiche dell'industria, la sottoscrizione a Paramount+ non è assolutamente una decisione scellerata, a patto che si guardi con oggettività all'offerta arrivata in Italia.

Presente e futuro

Il legame che unisce la casa di produzione americana e Sylvester Stallone risiede in una delle produzioni di punta del nuovo servizio in streaming, perché l'icona del cinema anni Ottanta - che come al solito non si è lasciato scappare l'occasione di dichiarare ancora una volta guerra per i diritti di Rocky, una questione che noi abbiamo analizzato nella lotta tra Stallone e lo spinoff su Drago - è il protagonista di Tulsa King, la prima serie tv a potersi fregiare di Sly dopo quasi cento film all'attivo.

Rimanendo nelle zone del culto, gli appassionati di Yellowstone devono tenere d'occhio le due serie prequel scritte da Taylor Sheridan 1883 - che troveranno nel catalogo già al lancio - e 1923, in uscita a dicembre. I videogiocatori hanno già avuto grazie a Sky la loro problematica esperienza con la versione televisiva di Master Chief - qui la nostra recensione della serie Halo - ma è probabile che la seconda stagione dello show verrà distribuita soltanto su Paramount+, dato che i primi episodi erano un contenuto esclusivo nei Paesi dove il servizio in streaming era già presente. Grandi aspettative ruotano intorno a The Offer, lo show dedicato allo storico produttore de Il Padrino Albert S. Ruddy, che vanta nel cast i nomi altisonanti di Miles Teller, Matthew Goode e Juno Temple.

Cinema ed animazione

Avendo toccato l'argomento legato al capolavoro di Coppola, ricordiamo che nel catalogo in streaming sono ovviamente presenti i grandissimi film prodotti nel passato da Paramount, tra i quali c'è appunto Il Padrino, ma anche Grease, Star Trek - sia nella versione filmica che in quella seriale - ed il recentissimo blockbuster Top Gun Maverick, con nuove aggiunte che non tarderanno ad arrivare per rimpolpare l'offerta cinematografica.

Il colosso americano rende disponibile alla visione i prodotti targati da altri network, come Showtime e il suo American Gigolo - mentre Yellowjackets rimarrà sul catalogo Sky, ma non è assicurata la contemporanea permanenza della seconda stagione - e le innumerevoli produzioni CBS, Comedy Central, MTV, Nickelodeon ed i documentari di Smithsonian Channel. Nella vasta scelta fornita dalla compagnia rientra l'animazione per adulti, in particolar modo nelle forme irriverenti di South Park e Beavis and Butt-head, per una coppia di sitcom che hanno fatto la storia degli anni Novanta. Per i più piccoli largo spazio a Spongebob, Paw Patrol ed ai Fantagenitori, mentre i nostalgici potranno bearsi dell'attesissimo ritorno di Miranda Cosgrove con il reboot di iCarly.

Le produzioni originali nostrane

Paramount non si è mai rinchiusa artisticamente sul suolo americano, ed anche per questo rende disponibili in streaming le produzioni VIS - la divisione internazionale della compagnia - la quale può contare sugli accordi già ottenuti con piccole realtà indipendenti di tutto il mondo, che porteranno dunque in streaming i loro film ricercati soltanto attraverso Paramount+. Passando alle produzioni italiane, in arrivo sulla piattaforma ci sono due mostri sacri della nostra comicità, perché Benigni sarà il presentatore di Francesco, il Cantico, mentre Carlo Verdone abbandona Amazon Prime Video e porta la seconda stagione di Vita da Carlo sul nuovo catalogo Paramount.

Molto intrigante è anche Circeo, una produzione Rai Cinema, Cattleya e (appunto) VIS, che racconta del processo avvenuto in seguito al Massacro del Circeo del '75, e Miss Fallaci, la serie dedicata ad una delle donne più controverse del giornalismo italiano. Sul lato cinema, da segnalare come il film con Elodie, Ti Mangio il Cuore, arriverà sul catalogo a gennaio, dopo un'ampia finestra di uscita in sala che comincia questo settembre, mentre gli amanti dei dating show saranno intrigati dalla presenza di Ex on the Beach Italia - con Cecilia Rodriguez ed Ignazio Moser - e Are you the One? Italia, condotto da Luca Vezil.

Costi e differenze

Da quest'ampia panoramica si evince la bontà di una proposta per nulla raffazzonata, che trova il suo specifico posto all'interno del panorama dell'intrattenimento grazie alle grandi differenze che sussistono con le altre piattaforme streaming. Nonostante l'ampia varietà messa in campo, infatti, Paramount+ non rientra nel campo da gioco occupato da Netflix ed Amazon Prime Video, due società che hanno deciso di puntare su un numero esorbitante di prodotti per riuscire ad attrarre anche gli spettatori meno esigenti, soprattutto grazie alla gigantesca proposta nel campo kids e soap, mentre Apple TV+ continua ad essere sola, nel ruolo di mosca bianca capace di sfornare soltanto un numero esiguo di serie originali, ma tutte di elevata caratura.

Il nuovo arrivato sul mercato strizza l'occhio allo spettatore adulto e smaliziato, promettendogli un catalogo in perenne evoluzione di film e serie tv impegnate ed interessanti, condendo il tutto con la buona cornice "casual" fornita dalle produzioni MTV e Nickelodeon per bambini. Ogni tipo di proposta va inoltre commisurata al suo prezzo, com'è giusto che sia in un mercato libero come quello dell'intrattenimento, e anche sotto questa luce Paramount+ potrebbe trovare i suoi estimatori: tenendo conto del fatto che in Italia la visione è già disponibile a tutti gli abbonati Sky Cinema, il prezzo base per ogni mensilità è di €7.99, mentre l'abbonamento annuale costa €79.90, ma l'offerta lancio è particolarmente vantaggiosa perché è possibile pagare 5 euro al mese per chi si iscrive ad un anno entro il 25 settembre.

Impossibile sfidare Amazon Prime Video ed i suoi € 49.90 annuali (senza nemmeno considerare i benefit provenienti dal market), ma l'offerta è molto vicina a quella Apple (che costa € 4.99 al mese), anche se il colosso di Cupertino non è paragonabile per ampiezza dell'offerta. Molto spinoso il paragone con Netflix, non perché i costi al catalogo della grande N sembrino sulla carta molto superiori (€7.99 il piano base, €12.99 quello standard e €17.99 quello premium), ma perché costringe ad analizzare la questione della "partecipazione" agli account, che in questi casi non è sempre chiarissima.

Nel contratto di abbonamento Paramount+ non si fa infatti riferimento ad alcun piano di condivisione, l'utente può utilizzare un numero imprecisato di dispositivi per accedere al proprio account, ma è consentita la riproduzione simultanea di soltanto due contenuti. Così come avviene anche per altre piattaforme streaming, quindi, non è prevista la condivisione dell'account con altre persone.

Sul piano economico e legale l'offerta Paramount è perfettamente in linea con i competitor, lasciando sul piano della discussione soltanto la qualità dei suoi contenuti. Tra grandi pellicole del passato ed altre in arrivo da tutto il mondo, Italia compresa, e serie tv estremamente interessanti, Paramount+ è una piattaforma che saprà ottenere proseliti all'interno di un'utenza che avrà a disposizione tonnellate di prodotti diversi e dalla qualità mediamente elevata.

Quanto attendi: Paramount Pictures

Hype
Hype totali: 15
63%
nd