Pagliacci, androidi e record al box office: dite pure addio all'estate

Dopo il debutto esplosivo al box office americano, IT è pronto ad arrivare nelle nostre sale in ottima compagnia: la silenziosa estate è finalmente finita.

speciale Pagliacci, androidi e record al box office: dite pure addio all'estate
Articolo a cura di

Dopo un'estate (tutta italiana) passata praticamente in sordina dal punto di vista cinematografico, l'autunno si prepara a sganciare la sua migliore artiglieria. Ce lo dice il box office americano, che ha salutato con i fuochi d'artificio l'uscita di IT lo scorso 5 settembre e ora si prepara ad accogliere sul tappeto rosso anche Blade Runner 2049, le cui previsioni fanno sicuramente sorridere il mercato. Partiamo dal film di Andy Muschietti, che in appena dieci giorni si è trasformato in un caso mondiale. Alla nuova trasposizione del libro di Stephen King è bastato appena un weekend per raccogliere 117,2 milioni di dollari solo in America, se si considera anche il mercato internazionale bisogna aggiungere ulteriori 62 milioni, per un totale di 179,2 milioni. Una cifra spaventosa, esattamente come il mutaforma Pennywise che simboleggia sia l'opera letteraria che cinematografica, che ha sancito il raggiungimento di svariati record. Dal miglior esordio per un film horror in assoluto al miglior weekend d'esordio in tutto il 2017, passando per il miglior esordio per un film vietato ai minori, cosa da non sottovalutare affatto perché taglia una grande fetta di pubblico potenziale, e miglior debutto per un film della New Line Cinema - per ricordarne solo alcuni. È tripudio anche fra i record riservati alle sole anteprime del giovedì, dove IT è campione fra gli horror, fra i film vietati ai minori, fra le uscite di settembre e all'interno della stessa New Line Cinema.

Sogni e previsioni

Un autentico miracolo di marketing e produzione, poiché il nuovo adattamento è costato appena 35 milioni di dollari. Tutti questi dati inoltre sono relativi solo al primo weekend, sta per arrivare il secondo di programmazione e siamo già a 151 milioni di dollari solo in patria. Gli specialisti di Box Office Mojo prevedono in questo nuovo fine settimana più di 50 milioni solo negli USA, ben al di sopra di Madre e American Assasin, appena usciti. Questa ondata di denaro dovrebbe calmarsi a inizio ottobre, quando svariati milioni verranno dirottati nelle sale di Blade Runner 2049. Gli esperti vedono il film di Denis Villeneuve puntare ai 40 milioni casalinghi nel corso del primo weekend. Una cifra che può lasciare quasi indifferenti, ma che fa sorridere se paragoniamo le cifre incassate dal primo originale Blade Runner del 1982: appena 6 milioni di dollari in casa dietro l'inarrivabile E.T. al terzo weekend. Durante tutta la sua permanenza nelle sale i guadagni casalinghi sono arrivati a 32,9 milioni di dollari, non un centesimo di più, né di meno. Chiaro che si tratta di un gioco, erano tempi totalmente differenti, con un'inflazione diversa, sicuramente anche con meno sale e battage pubblicitario, però fa comunque sorridere.


Addio estate

Blade Runner 2049 potrà contare anche su una concorrenza non troppo agguerrita, nello stesso weekend negli USA escono The Mountain Between Us, con Kate Winslet e Idris Elba, e My Little Pony che - non ce ne vogliano i più piccoli - ha ben poche chance di rivaleggiare. Con il sequel dell'originale Blade Runner, anche noi italiani potremo concorrere ad eventuali record al botteghino, in via del tutto eccezionale infatti la nostra uscita anticipa di un giorno quella americana, potremo vederlo nelle sale il 5 ottobre. Purtroppo non è andata così anche con IT, per il quale dobbiamo aspettare fino al 21 settembre. Se contiamo i titoli già arrivati in sala a settembre, come Baby Driver - Il Genio della Fuga e Cars 3, e quelli che verranno a brevissimo, come Valerian e la città dei mille pianeti, Kingsman - Il Cerchio D'Oro, L'Inganno, premio per la miglior regia a Cannes per Sofia Coppola, possiamo ufficialmente dare per "finita" la silenziosa estate cinematografica italiana. Per fortuna.

Che voto dai a: IT

Media Voto Utenti
Voti: 84
8
nd