Speciale Own Air

Prima prova delle meraviglie della nuova piattaforma digitale Own Air

INFORMAZIONI FILM
Articolo a cura di

È ormai palese che la fruizione del prodotto cinematografico si è radicalmente trasformata, raggiungendo un pubblico più variegato di una volta tramite una ancor più ampia gamma di possibili mezzi e strumenti. Una volta c'era il cinema, poi è arrivata la tv e quindi il videoregistratore. Ma è sempre stato un sistema 'rigido' che solo negli ultimi anni, grazie alla portabilità di alcuni lettori DVD e notebook prima, e con i primi device atti anche a lettori video dopo, sta diventando più malleabile. La fruizione 'dove vuoi, come vuoi' di film, animazione e serie tv sta prendendo inevitabilmente piede, grazie alla diffusione di potenti console portatili, smartphone e tablet oramai irrinunciabili compagni di molti, soprattutto di chi passa molto tempo fuori casa per esigenze di vario tipo. Non è un caso che praticamente tutte le major si stiano dando da fare sul fronte della copia digitale, sia per offrire un servizio in più ai propri clienti che per arginare il fenomeno della pirateria digitale, oggi più che mai sotto accusa ma al contempo praticata a causa dell'aumentato costo della vita, che spinge in molti al download selvaggio di materiale protetto da copyright.
Eppure, è sotto gli occhi di tutti come una precisa strategia relativa al digital download di contenuti possa essere, se non tutto, una parte importante del mercato del futuro, non più legato al supporto fisico e per questo scevro di costi aggiuntivi ma ricco di opportunità e comodità tutt'altro che accessorie. Poter acquistare, o noleggiare, a costi accessibili un film da poter poi comodamente gustare in poltrona o in giro senza preoccupazioni e in modo assolutamente legale è senza dubbio un'ottima idea. Ma nella retrograda Italia, dove fatichiamo anche solo ad avere degli schermi IMAX per i cinema, possiamo forse aspettarci una rivoluzione del genere in tempi brevi? La risposta, incredibile ma vero, è sì.

È già vivo e attivo, difatti, il progetto Own Air, la prima piattaforma a lanciare nel nostro Paese la distribuzione digitale dei film, rendendo le prossime uscite disponibili contemporaneamente sul classico grande schermo ed in rete.
Le pellicole saranno disponibili per il download ad un prezzo che andrà dai 2.99 ai 5.50 Euro, e quindi decisamente inferiore al biglietto cinematografico medio ed alle "prime visioni" offerte dalle tv digitali. Il sistema, che è all'avanguardia anche sul fronte della sicurezza dell'utente e della protezione sul fronte pirateria, consentirà di scegliere tra vari formati, dall'altissima risoluzione fino alle soluzioni pensate su misura per i dispositivi portatili tra cui laptop, sistemi iOs (come iPad e iPhone) e Android.
La scelta di offrire un servizio in download e non in streaming risponde anche alle esigenze di chi vuole guardare il film senza dover essere necessariamente connesso in rete in quel momento e alle famiglie che, ad esempio, potranno partire per le vacanze portandosi dietro l'intrattenimento per tutte le ferie, ad un prezzo molto vantaggioso e senza pensieri.
I cinefili, oltre ad avere la possibilità di godersi lo spettacolo a casa senza aspettare i canonici tempi dei passaggi televisivi, avranno inoltre la possibilità di vedere anche molti film in lingua originale e contenuti speciali in anteprima assoluta. Un pensiero va anche alle persone che non possono recarsi nelle sale cinematografiche: Own Air è partner di Duchenne Parent Project, l'associazione dei genitori con figli affetti da distrofia muscolare Duchenne e Becker.
E le prime visioni cinematografiche non saranno il solo contenuto della piattaforma: Own Air proporrà soprattutto delle pellicole in esclusiva assoluta (che quindi non si potranno vedere in sala), alcuni dei più bei titoli degli ultimi anni e i classici senza tempo. Il sito www.ownair.it, oltre a tutte le informazioni sulla tecnologia ed il catalogo, comprende anche una community pensata come un vero e proprio cineforum virtuale, dove gli utenti potranno non soltanto discutere le visioni, ma anche proporre ad Own Air la distribuzione di quei film sottovalutati che, per le ragioni più disparate, non trovano spazio nella distribuzione canonica e non sono quindi disponibili per il pubblico italiano.

Ma come funziona Own Air? In realtà è molto più semplice di quanto si possa pensare.
Non occorre neanche registrarsi per iniziare! Basta andare sul sito Own Air.it e scegliere un film dal vasto catalogo. C'è anche un corto, dal titolo “Big Buck Bunny” da poter scaricare gratuitamente per fare una prova del servizio. Noi, tuttavia, abbiamo fatto le cose in grande e abbiamo effettuato la nostra prova con un titolo di punta, il lisergico e originalissimo Enter the void di Gaspar Noè. Una volta scelto il film e inserito lo stesso nel carrello come in un banalissimo sito di e-shopping, si può utilizzare un eventuale buono o codice sconto, dopodiché si procede con l'inserimento dei dati di accesso, se già registrati alla piattaforma, o ad una semplice registrazione. Si passa, poi ai dati di pagamento, gestiti in maniera assolutamente sicura. Le transazioni sono garantite dal sistema PayPal (circuiti abilitati: VISA, Master Card, PostePay, Discover, American Express, Carta Aura) e sono sempre correlate di mail di conferma e riepilogo dell'ordine, senza alcun costo aggiuntivo se non quello specifico del film.
Dopodiché, la prima volta, si procede al download e alla installazione di FluxPlayer, che gestisce sia il download che la riproduzione dei filmati su PC. Il programma si scarica in un attimo, essendo l'eseguibile di appena 13,6 mb. Una volta installato il player, si apre automaticamente la finestra che permette lo streaming, il download, la masterizzazione o il trasferimento (a seconda delle preferenze e delle licenze del film in questione) della pellicola stessa. Per qualunque dubbio c'è a disposizione anche una faq sul sito -purtroppo al momento solo in inglese- ma la procedura è veramente semplice e guidata, e difficilmente se ne sentirà il bisogno.
Nel nostro caso, abbiamo a disposizione, come già detto, Enter the void in italiano, per una visione illimitata nell'arco di 48 ore dalla prima apertura del filmato (e non dal momento di download).
La qualità video, in questo caso, è simile ad un DVD, mentre l'audio è pulito e perfettamente sincronizzato con la traccia video.
Ma questo è solo un esempio. Il catalogo è pieno di film di ogni genere, da scaricare in diverse modalità e lingue: dalle ultimissime novità come Kaboom, Il pranzo di Natale, Tutti giù per aria a film mai visti al cinema come I segreti degli uomini, Janis e John, o Ashes of time fino a cult come I gatti persiani o L'estate di Kikujiro.

Own Air Ricapitolando, Own Air offre diversi vantaggi. Innanzitutto un prezzo onesto che ben si rapporta alla qualità del servizio e alla sua comodità. Inoltre, è un servizio sicuro, funzionale, in costante arricchimento sia tecnico che della library, che seppur ancora priva di blockbuster propone un ottimo ventaglio di classici, riscoperte ed esclusive. L'invito è quello a provare il servizio scaricando gratuitamente il corto “Big Buck Bunny” dal sito, per verificare il tutto di persona. Own Air è ora una realtà nell'intrattenimento digitale, che speriamo possa crescere ancora ed essere sempre più supportata dalle case di distribuzione.