Oscar 2019: le ultime previsioni in tutte le categorie

A poche ore dalla novantunesima edizione della Notte degli Oscar vi presentiamo i nostri pronostici in tutte le categorie degli Academy Awards.

speciale Oscar 2019: le ultime previsioni in tutte le categorie
Articolo a cura di

A poche ore dalla (discussa) novantunesima edizione della Notte degli Oscar, torniamo un'ultima volta a parlare di premi e previsioni. Per quanto ogni pronostico delle scorse settimane sia stato spazzato via dopo una stagione dei premi incredibilmente bilanciata, in questa guida definitiva agli Oscar 2019 proviamo a ipotizzare i film e gli autori che nella notte fra domenica 24 e lunedì 25 febbraio saranno eletti vincitori: se state pensando di poter puntare i vostri soldi su un particolare favorito, sappiate che mai come quest'anno le cose sono ancora incredibilmente indecise.
Normalmente, a questo punto della stagione dei premi, il cerchio dei probabili vincitori si è ristretto a un paio di contendenti, due titoli su cui gli occhi di tutti sono puntati in attesa della risoluzione di quello che in gergo viene definito testa a testa. Eppure quest'anno tutte le statistiche, i pronostici e i premi delle varie gilde che solitamente fungono da indicatori più o meno precisi per l'esito degli Academy Awards sono completamente contraddittorie: il Directors Guild è andato a Roma, il Producers Guild a Green Book, lo Screen Actors Guild addirittura a Black Panther, il Writers Guild a Copia Originale e ad Eight Grade (che non è neanche candidato agli Oscar), mentre l'American Cinema Editors ha premiato Bohemian Rhapsody e La Favorita.
Se poi, a questa valanga di indecisione, aggiungiamo che l'American Society of Cinematographers ha premiato Cold War, è chiaro che quello che si delinea per la stampa specializzata e per i semplici appassionati è un quadro piuttosto vago, la cui figura finale è difficilmente prevedibile. Nei prossimi paragrafi cercheremo comunque di impersonare Cassandra e di districarci nel marasma di favoriti agli Oscar 2019.


Miglior Costumi

Poche ore fa Black Panther e La Favorita sono stati premiati dalla Gilda dei Costumisti, il che fa presagire un duello fra il film di Ryan Coogler e quello di Yorgos Lanthimos. Terzo incomodo Il Ritorno di Mary Poppins, pronto a convalidare il famoso detto sui due litiganti.

Vincerà: La Favorita
Chi merita di vincere: La Favorita
Potrebbe vincere: Black Panther

Miglior Scenografia

La partita qui è più o meno la medesima della categoria dei costumi, con la differenza che sia Roma che First Man meriterebbero la statuetta rispettivamente per la ricostruzione del Messico degli anni '70 e degli Stati Uniti (e della Luna) degli anni '60. Ma è davvero difficile che l'Academy scelga di non premiare un period-drama come quello di Lanthimos.

Vincerà: La Favorita
Chi merita di vincere: Roma/First Man
Potrebbe vincere: Black Panther

Miglior Trucco e Acconciatura

In questa categoria i BAFTA hanno eletto La Favorita, che però non è rientrato nel terzetto Oscar: la statuetta dovrebbe già essere in tasca a Vice per vari motivi, soprattutto perché il film di Adam McKay è l'opera forse più vicina ai membri dell'Academy rispetto allo scozzese Maria Regina di Scozia e allo svedese/danese Border.

Vincerà: Vice
Chi merita di vincere: Vice
Potrebbe vincere: Maria Regina di Scozia


Miglior Film d'Animazione

C'è un solo film che ha dominato tutte le manifestazioni della stagione dei premi, parliamo ovviamente di Spider-Man: Un Nuovo Universo. Gli oltre 600 milioni di dollari incassati da Gli Incredibili 2, che è diventato il nono film più visto di sempre negli Stati Uniti, potrebbero non bastare al film di Brad Bird, che spera di ottenere la sua terza vittoria dopo Gli Incredibili e Ratatouille.

Vincerà: Spider-Man: Un Nuovo Universo
Chi merita di vincere: Spider-Man: Un Nuovo Universo
Potrebbe vincere: Gli Incredibili 2

Miglior Film Straniero

La presenza di Cold War si è fatta sempre più predominante nelle ultime settimane, ma c'è chi spera in una leggendaria doppia vittoria di Roma sia come film straniero che come miglior film. I favoriti sono loro e, come in tante altre categorie, anche questa lotta è assolutamente imprevedibile. Nessuno dovrebbe stupirsi però se alla fine a portare a casa la statuetta dovesse essere Un Affare di Famiglia.

Vincerà: Cold War
Chi merita di vincere: Roma
Potrebbe vincere: Un Affare di Famiglia

Miglior Colonna Sonora/Miglior Canzone

Ai Grammy, i cui vincitori sono stati annunciati di recente, la colonna sonora di Black Panther ha battuto quella de La Forma dell'Acqua, attuale detentrice della statuetta Oscar. Eppure, con l'inspiegabile snobbatura di First Man, la colonna sonora più acclamata è quella di Se La Strada Potesse Parlare, anche se tendenzialmente questo premio va a coincidere con chi sarà eletto miglior film, per aumentarne il palmares, quindi sia Black Panther che BlacKkKlansman hanno buone possibilità di spuntarla. Quella per la miglior canzone originale, invece, dovrebbe essere l'unica partita già giocata e conclusa da tempo.

Vincerà: Black Panther/Shallow, A Star Is Born
Chi merita di vincere: Se La Strada Potesse Parlare/Shallow, A Star Is Born
Potrebbe vincere: BlacKkKlansman/All The Stars, Black Panther


Miglior Sonoro/Miglior Montaggio Sonoro

Ai BAFTA, dove le due categorie sono compressa in una, ha trionfato Bohemian Rhapsody e, considerato che insieme al premio per il miglior attore a Rami Malek queste due statuette sono le uniche con le quali l'Academy può coscienziosamente premiare il film della 20th Century Fox, è quasi certo che First Man rimarrà a bocca asciutta. Anzi, a orecchie asciutte.

Vincerà: Bohemian Rhapsody/Bohemian Rhapsody
Chi merita di vincere: First Man/First Man
Potrebbe vincere: A Stars Is Born/A Quiet Place

Migliori Effetti Speciali

La sfida, qui, è tutta fra Avengers: Infinity War e il dramma spaziale di Damien Chazelle. Entrambi hanno dominato gli scorsi Visual Effects Society's Awards, e tutto dipenderà da cosa l'Academy deciderà di premiare, se l'esuberanza da blockbuster del film Marvel Studios o il mix fra effetti speciali e scenografie di First Man. In questo caso non aiuterebbe affidarsi al giudizio dei BAFTA, dato che il vincitore, Black Panther, in questa categoria degli Oscar non è stato neppure nominato.

Vincerà: Avengers: Infinity War
Chi merita di vincere: Avengers: Infinity War/First Man
Potrebbe vincere: First Man

Miglior montaggio

Visto che l'Academy non ha voluto nominare Cuaròn in questa categoria (avrebbe stabilito un record storico, con sei nomination personali, inclusa quella a miglior film straniero) la battaglia sembra tutta fra Vice e Bohemian Rhapsody, che a Roma ha soffiato lo slot. Eppure BlacKkKlansman con questa statuetta in mano non sfigurerebbe affatto.

Vincerà: Vice
Chi merita di vincere: Vice
Potrebbe vincere: BlacKkKlansman


Miglior Fotografia

Se fino a qualche giorno fa questa poteva sembrare come una delle categoria più scontate, l'American Society of Cinematographers ha stupito tutti premiando Cold War al posto del favorito Roma. Cuaròn rimane comunque il principale favorito.

Vincerà: Roma
Chi merita di vincere: Roma
Potrebbe vincere: Cold War

Miglior Sceneggiatura Non Originale

Chi probabilmente avrebbe meritato di vincere (Spider-Man: Un Nuovo Universo) non è stato neppure nominato, quindi di conseguenza quella per la miglior sceneggiatura non originale sembra una categoria cucita appositamente per Spike Lee e BlacKkKlansman. Eppure, nonostante abbia vinto in quasi tutte le manifestazioni pre-Oscar (BAFTA inclusi), il film con John David Washington e Adam Driver si è visto scippare la vittoria agli importantissimi WGA Awards da Copia Originale, che di punto in bianco ha rimescolato le carte.
Nel caso in cui vincesse BlacKkKlansman, diventerebbe il quinto film della storia degli Academy Awards a trionfare in questa categoria con ben quattro sceneggiatori accreditati, Spike Lee, David Rabinowitz, Charlie Wachtel e Kevin Willmott. Gli unici film a riuscirci sono stati Pigmalione, La Signora Miniver, Il Letto Racconta e Birdman.

Vincerà: BlacKkKlansman
Chi merita di vincere: La Ballata di Buster Scruggs
Potrebbe vincere: Copia Originale

Miglior Sceneggiatura Originale

Fra le categorie più imprevedibili c'è sicuramente quella per la miglior sceneggiatura originale, e molto dipenderà da chi l'Academy ha deciso di premiare come Miglior Film. Green Book, Roma e La Favorita sono i principali candidati, ma una premiazione a First Reformed di Paul Schrader - che avrebbe il gusto prelibato di una coronazione all'intera, leggendaria carriera - non è da escludere a priori. Di certo è questo il premio più ambito de La Favorita, che difficilmente riuscirà a spuntarla come Film dell'Anno.

Vincerà: La Favorita:
Chi merita di vincere: First Reformed
Potrebbe vincere: Roma


Miglior attore protagonista/non protagonista

Stando alle statistiche, la statuetta al miglior attore protagonista negli ultimi 16 anni è andata per 11 volte al protagonista di un film biografico. Christian Bale e Bradley Cooper sono i favoriti e meriterebbero entrambi (che bello che sarebbe, un ex aequo), eppure questa è l'unica categoria attraverso la quale l'Academy può conferire a Bohemian Rhapsody un premio risonante: Rami Malek, quindi, non è da escludere, anzi a oggi è da considerarsi il candidato più papabile per la vittoria finale. Sul fronte del non protagonista, invece, Richard E. Grant ha guadagnato tantissimo terreno sul favorito degli scorsi mesi, ovvero Sam Elliot. Sarebbe un errore però dare per sconfitto Mahershala Ali.

Vincerà: Rami Malek/Sam Elliot
Chi merita di vincere: Bradley Cooper/Sam Elliot
Potrebbe vincere: Christian Bale/Richard E. Grant

Miglior attrice protagonista/non protagonista

Per la statuetta alla miglior attrice protagonista la battaglia è apertissima fra Glenn Close (vincitrice di un Golden Globe - film drammatico -, del Critics' Choice - ex aequo con Lady Gaga - e di un SAG Award) e Olivia Colman (che nel frattempo si è portata a casa un Golden Globe - film commedia -, un Critics 'Choice - sempre commedia - e un importantissimo BAFTA).
Lady Gaga potrebbe rubare qualche voto e sperare, ma anche Yalitza Aparicio e Melissa McCarthy hanno le carte in regola per vincere. Sul fronte non protagoniste, tutti noi facciamo il tifo per uno storico ex aequo fra Emma Stone e Rachel Weisz, con Amy Adams che per l'ennesima volta (la sesta!) dovrebbe tornare a casa senza statuetta. Ma mai dire mai.

Vincerà: Glenn Close/Rachel Weisz
Chi merita di vincere: Olivia Colman/Rachel Weisz
Potrebbe vincere: Melissa McCarthy/Rachel Weisz - Emma Stone

Miglior regista

Con le sorprendenti esclusioni di Damien Chazelle e Bradley Cooper, puntare tutti i propri risparmi su Alfonso Cuaròn sarebbe la scelta più ovvia: il regista di Roma, che nelle settimane scorse ha portato a casa premi a destra e a manca (inclusi quelli ai Golden Globe, ai Critics 'Choice, ai DGA e ai BAFTA), è sicuramente il principale favorito nella categoria, l'unico che ha qualche concreta chance di insidiarlo è Spike Lee. Eppure, come abbiamo già detto, l'Academy potrebbe premiare Lee per la sceneggiatura, lasciando questa categoria al riparo da incredibili colpi di scena.

Vincerà: Alfonso Cuarón
Chi merita di vincere: Alfonso Cuarón
Potrebbe vincere: Spike Lee


Miglior Film

In un articolo di recente pubblicazione, intitolato Avengers: Endgame "può diventare Il Ritorno Del Re dei cinecomic agli Oscar?", abbiamo cercato di ipotizzare perché Black Panther potrebbe essere lasciato in disparte: il film di Ryan Coogler è già passato alla storia come il primo cinecomic a ottenere una nomination così importante, eppure pensiamo che qualora l'Academy dovesse decidere di riconoscere come miglior film dell'anno un film di supereroi, allora sarebbe meglio premiare l'intero progetto Marvel Cinematic Universe con Endgame, un po' come Il Ritorno del Re raccolse tutti i premi in nome della trilogia de Il Signore degli Anelli.
Per quest'anno è più probabile che Kevin Feige debba accontentarsi dell'ambita nomination, una sorta di primo passo verso l'Oscar, con la statuetta che andrà nella mani di Roma (sarebbe la seconda vittoria consecutiva di un Leone d'Oro agli Oscar, nonché la seconda di sempre nella storia dei due premi), BlacKkKlansman o A Star Is Born.

Detta così sembra piuttosto sbrigativa, perché (come abbiamo specificato in apertura) ognuno degli otto film in gara ha il giusto potenziale per essere incoronato Best Picture. Potessimo escludere a priori uno dei nominati (cosa che comunque quest'anno, come non mai, è sconsigliabile fare), forse la scelta ricadrebbe su Bohemian Rhapsody, salito sul carro dei vincenti grazie agli incassi astronomici fatti registrare al botteghino e leggermente indietro rispetto agli altri sette. Il fascino di questi Oscar 2019 risiede però proprio nella loro inedita imprevedibilità. Noi vogliamo sbilanciarci così:

Vincerà: Roma
Film da Oscar: Green Book/A Star Is Born
Potrebbe vincere: BlacKkKlansman

Quanto attendi: Oscar 2019

Hype
Hype totali: 49
61%
nd