Da One Piece a My Hero Academia: gli anime che diventeranno live-action

Non solo One Piece e My Hero Academia: ecco una lista dei prossimi live-action tratti da anime e manga, pronti a diventare film per tutti.

Da One Piece a My Hero Academia: gli anime che diventeranno live-action
Articolo a cura di

Hollywood è sempre stato un territorio fertile dove far germogliare le ambizioni. Ma si può portare nel mondo reale la magia degli anime e dei manga? Sappiamo che varie case di produzione ci hanno già provato. Spesso, purtroppo, fallendo. Ma dare sostanza e forma fisica a disegni d'inchiostro e computer grafica è un sogno che ha tutto il fascino di una sfida.

Oggi ci limiteremo a presentare le opere più importanti che ben presto verranno trasformate in live action. Le aspettative sono alte, così come sono molto famosi i titoli su cui Hollywood ha messo gli occhi addosso: My Hero Academia, Naruto, One Piece, Saint Seiya, Gundam. Ecco quali anime presto troveremo al cinema (o su Netflix), con tutte le più recenti novità a riguardo.

Dare vita agli eroi

Non dovrebbe sorprendere che Hollywood voglia nel proprio esercito una schiera di eroi giovani ed esplosivi: My Hero Academia, il manga di Kohei Horikoshi, è tra i più apprezzati al mondo, con oltre 50 milioni di copie in circolazione e l'omonimo anime realizzato da Studio Bones.

È uno dei titoli più seguiti (in Giappone e non solo), soprattutto grazie ai suoi disegni sorprendenti, decisamente "Plus Ultra". Ne abbiamo parlato qui, quando vi abbiamo presentato le serie anime con le migliori animazioni. Dalle ultime notizie, si sa che il famoso regista giapponese di Kingdom e Alice in Borderland, Shinsuke Sato, dirigerà l'adattamento live-action di My Hero Academia per Legendary Entertainment. Ci sono voluti tre anni e, a quanto pare, a far pendere l'ago della bilancia su Sato è stata la sua esperienza: infatti non è nuovo ai live-action, avendo già diretto Death Note: Light Up the New World e Bleach, anch'essi due lungometraggi delle omonime serie tratte dai rispettivi manga.

Però stavolta Sato dovrà fare i conti con un cast e una produzione non nipponici. La Legendary Entertainment vuole per il suo film attori in parte occidentali e dialoghi in inglese. Questo pone i presupposti per una scelta eloquente: puntare a un mercato molto più ampio. Sarà sinonimo di qualità? E soprattutto, chi interpreterà AllMight?

Ma il nostro amato supereroe non è l'unico iconico personaggio colorato di bianco, rosso e blu che ha suscitato l'interesse del celebre studio americano: quest'anno ha fatto scalpore la notizia che Legendary produrrà un live-action di Gundam su Netflix. Non c'è ancora una data d'uscita o qualche informazione più precisa sul cast, ma sappiamo che il film arriverà sia su Netflix sia in alcune sale cinematografiche cinesi. A dirigere l'ambizioso progetto sarà Jordan Vogt-Roberts, che abbiamo già incontrato nella nostra recensione di Kong Skull Island, insieme alla supervisione di Sunrise, lo studio di animazione giapponese dietro il popolarissimo brand di Gundam. Chissà quale ramo della vasta storia del prodotto vedremo sul grande schermo.

All'arrembaggio, dattebayo!

Dopo diversi anni di voci e promesse, i lavori per la tanto agognata serie live-action su One Piece sono andati avanti, affrontando qualsiasi ostacolo e bufera, compresa la pandemia. Steve Maeda, lo showrunner, ha pubblicato una foto a Cape Town, facendo intuire lo stato di avanzamento dei lavori e il luogo dove si terranno alcune riprese dello show.

Tutto ciò che sappiamo al momento è che l'opera sarà divisa in più stagioni con la prima composta da 10 episodi. Il cast di One Piece ci ha convinto e gli investimenti fatti sono stati decisamente alti. Luffy e la sua ciurma di pirati approderanno su Netflix in carne e ossa in un progetto su cui stanno lavorando da tempo Steve Maeda, Matt Owens, Tom Hyndman e anche l'autore dell'omonimo manga, Eiichiro Oda, che si è sempre detto più che soddisfatto dei vari sviluppi e di come sono stati gestiti i lavori fino ad oggi. Non ci resta che attendere ulteriori risvolti.

A proposito di attese: sono anni che aspettiamo il live-action di Naruto. Da quando l'anno scorso il celebre autore del manga, Masashi Kishimoto, ha annunciato fiducioso che sarebbe dovuto uscire un live-action. Sembrava che Lionsgate e Summit stessero cercando attori che interpretassero alcuni personaggi, in particolare "ragazzi e ragazze con origini asiatiche". Poi il silenzio. Alla sceneggiatura era previsto Jonathan Levine, mentre alla regia Michael Gracey, ma del cast, del budget o di una possibile data non si sa ancora nulla.

In arrivo nel 2022

Made in Abyss è meno famoso rispetto agli altri titoli, eppure ha fatto gola persino alla Sony: la Columbia Pictures, infatti, ha dichiarato che presto realizzerà un film live-action hollywoodiano tratto dal manga dark-fantasy di Akihito Tsukushi. Anche di questa pellicola abbiamo poche informazioni, ma sappiamo che a capo del progetto ci sono la Vertigo Entertainment di Roy Lee e Masi Oka della Mobius Productions, che hanno sviluppato il film di Death Note del 2017 e la serie live-action The Promised Neverland, in cantiere presso Amazon.

Ma tra tutti i titoli elencati, soltanto sul live-action di Saint Seiya abbiamo qualche informazione più concreta: il film dei nostri amati Cavalieri dello Zodiaco è a buon punto. Realizzato da Toei Animation e Sony Pictures Worldwide Acquisitions, a dirigere la pellicola sarà Tomasz Baginski, noto per aver lavorato a The Witcher, la popolare serie Netflix che potete approfondire nella nostra recensione di The Witcher. Nel cast spiccano i nomi di Mackenyu nel ruolo di Seiya (Pegasus), Sean Bean nel ruolo del mentore e reclutatore, Alman Kiddo, e altri attori come Madison Iseman, Famke Janssen, Nick Stahl, Diego Tinoco e Mark Dacascos, per un film multiculturale previsto per il 2022.

Quanto attendi: My Hero Academia - Live-action

Hype
Hype totali: 5
62%
nd