Non solo Parasite: i migliori film sud-coreani da vedere in streaming

Scoprite insieme a noi i migliori film sud-coreani disponibili per gli abbonati delle più popolari piattaforme streaming on-demand.

speciale Non solo Parasite: i migliori film sud-coreani da vedere in streaming
Articolo a cura di

A un anno dall'esordio di Parasite, ormai diventato parte integrante della Storia del Cinema, la settima arte coreana ha ricevuto uno scossone di popolarità enorme e oggi i prodotti di quell'industria sono seguiti e cercati anche da chi ne ha scoperto l'offerta grazie a Bong Joon-ho. Per questo motivo, dopo il nostro ripasso del cinema coreano pubblicato qualche tempo fa, abbiamo deciso di proporvi un'altra carrellata di opere di Seul e dintorni, stavolta disponibili esclusivamente sulle più popolari piattaforme di streaming al servizio del pubblico italiano. Thriller, azione, gangster movie, fantascienza: ecco i migliori film coreani da recuperare in streaming.

Time to Hunt di Yoon Sung-hyun

Girato con uno sguardo occidentalizzante votato all'action tensivo e sentimentale à-la Michael Mann, il secondo lungometraggio di Yoon Sung-hyun arriva a nove anni da Bleak Night ed è sia tour-de-force che esercizio di stile, ma soprattutto è la riscoperta di un talento fortunatamente non ancora perduto.
Lo trovate comodamente su Netflix dopo il passaggio all'ultima edizione della Berlinale: la storia è ambientata in un prossimo futuro quando una crisi finanziaria colpisce la Corea costringendo il popolo a vivere in gigantesche baraccopoli, dove un gruppo di giovani deve commettere un crimine per riuscire a sopravvivere. Nel cast anche il giovane Woo-sik Choi di Parasite.

A Bittersweet Life di Kim Ji-woon

Prima di Parasite e Gianni Morandi il Festival di Cannes aveva ospitato anche un altro film coreano che si divertiva a citare l'Italia, con Fellini per giunta, denominando "La dolce vita" l'hotel al centro della trama.
A Bittersweet Life è il noir secondo Kim Ji-woon e racconta la storia di Sun-woo, giovane manager di un lussuoso albergo che come secondo lavoro è il braccio destro di un potente boss mafioso.
L'onore e l'affidabilità del protagonista vengono messi a repentaglio quando il suo capo gli affida l'incarico di sorvegliare la sua giovane fidanzata, che sospetta gli sia infedele.
Vendetta, sensualità, tradimenti e doppi giochi vi aspettano in questo noir impeccabile, che vanta un raro 100% di gradimento su Rotten Tomatoes ed è disponibile per tutti gli abbonati di Amazon Prime Video.

The Villainess - L'Assassina di Jung Byung-gil

Ancora da Cannes (edizione 2017) e sempre disponibile su Netflix il folle, ipercinetico e ormai imprescindibile action con protagonista la dolce e letale Ok-bin Kim.
Acclamato con una standing ovation di quattro minuti al festival francese, del film non è tanto importante ciò che viene detto (l'ennesima storia di vendetta privata da parte di una ragazza cresciuta per diventare una macchina per uccidere) quanto il come.
Tantissime idee diverse che si sarebbero imposte come nuovo punto di riferimento per l'action occidentale, una sorta di stella polare da seguire, tanto per John Wick (che lo ha citato espressamente nel terzo capitolo) quanto col recente Tyler Rake, che è venuto a lezione qui per imparare a girare l'azione a colpi di piani sequenza digitali.

The Drug King di Min-ho Woo

Se avete amato Parasite allora avete amato Song Kang-ho, vero e proprio emblema della nuova alba del cinema moderno sud-coreano apparso praticamente in tutti i film più importanti del movimento artistico.
In questo film semi-sconosciuto ma anche molto recente (2018), distribuito da Netflix a livello globale, il "nostro" interpreta Lee Doo-sam, vero trafficante di droga che nella Busan degli anni '70 costruì un impero iniziando come contrabbandiere di diamanti. Se manca alla vostra lista, è il momento di aggiungerlo.

Illang: Uomini e Lupi di Kim Ji-woon

Si tratta di un remake in chiave live-action di Jin-Roh: Uomini e Lupi, film d'animazione giapponese diretto da Hiroyuki Okiura nel 1999 e basato sulla Kerberos saga di Mamoru Oshii.
La storia è ambientata in un lontano futuro in cui sia la Corea del Nord che quella del Sud decidono di istituire un governo congiunto, un piano studiato segretamente per sette anni.
Al centro della vicenda la violenta rivoluzione che vorrebbe impedire la nascita di questo nuovo governo, con la Corea del Sud che crea un'unità speciale della polizia nota come The Wolf Brigade per fermare il Sect, un gruppo di terroristi anti-unione.
Se cercate un cinecomic molto diverso da quelli prodotti a Hollywood, lo trovate ancora una volta su Netflix.

Lady Vendetta di Park Chan-wook

Su Prime Video, infine, è disponibile il cult del 2005 diretto da Park Chan-wook: conclusione della cosiddetta trilogia della vendetta, iniziata nel 2002 con Mr. Vendetta e proseguita con Old Boy nel 2003.
Il film racconta la storia di una donna che, dopo essere stata imprigionata ingiustamente per tredici anni ed essersi vista portare via suo figlio, cerca di ottenere la sua vendetta con mezzi sempre più brutali.
Lady Vendetta fu in competizione per il Leone d'Oro alla 62a Mostra Internazionale del Cinema di Venezia, dove vinse il Young Lion Award per il miglior regista del futuro e il Best Innovated Film Award.
È sia una conclusione perfetta per la trilogia in questione, sia una magnifica introduzione per i neofiti del cinema di Park Chan-wook, nonché una vera e propria colonna portante della rappresentazione femminista nella settima arte.

Per altri approfondimenti recuperate anche la recensione di Memorie di un assassino e la recensione di Burning, due dei migliori film coreani del XXI secolo che proprio non potete lasciarvi sfuggire.

Quanto attendi: Parasite

Hype
Hype totali: 65
84%
nd