Netflix

Netflix: 5 novità da vedere, da Rimetti a noi i nostri debiti a Beyond Skyline

Andiamo alla scoperta di alcune pellicole arrivate negli ultimi giorni su Netflix, da Colossal a Yoga Hosers: Guerriere per sbaglio.

speciale Netflix: 5 novità da vedere, da Rimetti a noi i nostri debiti a Beyond Skyline
Articolo a cura di

Nel nostro consueto appuntamento settimanale dedicato alle novità disponibili su Netflix non potevamo non citare il primo film originale di provenienza nostrana, l'apprezzato (anche dalle nostre firme) Rimetti a noi i nostri debiti con Marco Giallini e Claudio Santamaria protagonisti. Le altre proposte hanno un sapore più fantastico o tipicamente di genere, con il sequel fantascientifico Beyond Skyline, il drama-comedy fantastico Colossal, il delirante Yoga Hosers: Guerriere per sbaglio di Kevin Smith e l'horror prodotto dalla Blumhouse Family Blood.

Rimetti a noi i nostri debiti

Guido si guadagna da vivere lavorando come magazziniere, trascorrendo le sue giornate al bar con Rina, la nuova barista, e con un anziano insegnante vicino di casa. L'uomo è immerso nei debiti fino al collo e, perduto il lavoro e vittima di un'aggressione commissionata dai suoi creditori, comprende che la sola via per risollevarsi sia quella paradossalmente di lavorare per loro, diventando lui stesso un esattore; lavorerà gratis per saldare il debito. Della sua formazione è incaricato Franco, esperto e rispettato recuperatore di crediti. Commedia brillante che indaga in un dramma sociale tipicamente contemporaneo, con la disoccupazione e la povertà quale spettro dominante del racconto. Un prodotto tragicomico e surreale capace di divertire e far pensare al contempo diretto con mano sicura e interpretato ottimamente da Marco Giallini e Claudio Santamaria.

Beyond Skyline

Mark Corley, detective della polizia di Los Angeles, deve badare al figlio Trent, arrestato di sovente per frequenti risse in cui si trova coinvolto. I due si trovano in viaggio in metropolitana quando la carrozza è vittima di un deragliamento causato da un'invasione aliena nella quale la maggior parte della popolazione, attratta da una fortissima e ipnotica luce azzurra, è stata rapita e trasportata su avveniristiche astronavi. Mark prende in mano la situazione e, con l'aiuto di una bella macchinista, cerca di portare in salvo i sopravvissuti mentre in superficie la situazione si fa sempre più caotica e la città degli angeli diventa un campo di battaglia nella lotta tra l'esercito e gli invasori extraterrestri. Action sci-fi senza fronzoli, il sequel di Skyline (2010) si distacca per toni e atmosfere dall'originale per puntare su un'impostazione più ludica e veicolata al puro divertimento, tra ottimi effetti speciali e avvincenti coreografie vedenti impegnati Frank Grillo e la star indonesiana Iko Uwais.

Colossal

Gloria sta attraversando un burrascoso periodo professionale e privato, dopo esser stata licenziata dal sito online per cui lavorava come freelance, e passa le sue giornate all'insegna dell'ubriachezza. La situazione complica la relazione con il fidanzato Tim, che la sfratta dall'appartamento dove convivevano per prendersi un periodo di pausa. La ragazza fa così ritorno alla casa natale dove è cresciuta, in una piccola cittadina di provincia, dove ritrova Oscar, suo amico d'infanzia ora proprietario di un bar. Gloria viene qui assunta come cameriera e pochi giorni dopo un gigantesco mostro fa la sua comparsa nella lontana Seoul: che le due cose siano strettamente collegate? Un monster-movie atipico flirtato attraverso i toni di una commedia drammatica, capace di divertire ed emozionare con semplicità e regalando spazio allo spettacolo puro grazie ai più che dignitosi effetti speciali. Anne Hathaway si dimostra irresistibile in un personaggio non semplice con cui entrare subito in empatia.

Family Blood

Ellie, quarantenne divorziata, si è da trasferita insieme ai due figli adolescenti in una nuova città. La donna, un tempo dipendente dalle droghe e in cura da anni, si reca una volta a settimana a dei convegni in centri di recupero per persone come lei. Proprio qui incontra il misterioso Christopher che una sera, dopo averla pedinata, si nutre del suo sangue stringendo con lei un misterioso legame. Ellie da quel giorno inizia a manifestare comportamenti sempre più strani e ambigui, rivelandosi morbosamente attratta dal sangue egli stessa. Horror metaforico che usa il filone vampiresco per imbastire una critica sulla dipendenza da droghe, Family Blood non trova la giusta chiave di lettura tra diverse forzature e una suspense mai realmente esplosiva, salvato parzialmente dalle discrete performance del cast.

Yoga Hosers: Guerriere per sbaglio

Colleen Collette e Colleen McKenzie, studentesse del liceo e amiche inseparabili, sono anche colleghe di un convenience store notturno. Appassionate di yoga e con il sogno di sfondare nel mondo della musica, le due ragazze si ritrovano una sera alle prese con delle piccole creaturine a forma di salsiccia antropomorfa, parto di un folle scienziato nazista ibernatosi decenni prima. Con l'aiuto del leggendario investigatore Guy LaPointe, le giovani lotteranno per metter fine alla minaccia prima che coinvolga il mondo intero, affrontando nel frattempo problemi familiari e di cuore. Un Kevin Smith più sottotono del solito per il secondo capitolo della trilogia ribattezzata True North iniziata col precedente Tusk (2014), vedente per protagoniste sua figlia Harley Quinn e un'altra erede d'arte quale Lily-Rose Depp (frutto dell'unione tra Johnny Depp e Vanessa Paradis, entrambi presenti in due ruoli). Un delirio visivo a tratti esilarante che però non trova ideale coesione nell'arco di tutto il minutaggio.