Netflix

Netflix: 5 novità da vedere, da Psychokinesis a Matrimonio a Long Island

Andiamo alla scoperta di alcune pellicole arrivate negli ultimi giorni su Netflix, da Cub - Piccole prede a The Dressmaker - Il diavolo è tornato.

Netflix: 5 novità da vedere, da Psychokinesis a Matrimonio a Long Island
Articolo a cura di

Sono due le produzioni originali Netflix di cui andiamo a parlare nello speciale settimanale relativo alle nuove uscite filmiche disponibili sulla piattaforma di streaming. Dalla Corea del Sud arriva il "supereroistico" Psychokinesis, firmato dal regista dello zombie-movie cult Train to Busan (2016), mentre dall'accordo tra il servizio e Adam Sandler ecco la commedia Matrimonio a Long Island. Tra gli arrivi esterni segnaliamo invece il disturbante body horror Contracted, l'originale horror belga Cub - Piccole prede e l'atipico "revenge-movie" The dressmaker - Il diavolo è tornato con Kate Winslet.

Cub - Piccole prede

Il dodicenne Sam si avvia verso il consueto campo estivo con i coetanei boyscout. Introverso e misterioso, il ragazzino ha difficoltà a fare amicizia con gli altri, venendo emarginato e deriso. Pian piano mentre atti di bullismo iniziano a farsi sempre più pesanti, la presunta vittima si rivela meno indifesa del previsto e il gruppo si renderà conto del proprio errore... Un bosco, dei ragazzini e degli atti di violenza minorile caratterizzano questo curioso horror di produzione belga, per i quali si sono citati alti paragoni (addirittura John Carpenter). Tra leggende locali e un'anima slasher saldamente di genere, il film dell'esordiente Jonas Govaerts nonostante qualche forzatura narrativa dimostra coraggio e personalità.

Matrimonio a Long Island

Un bianco e un nero pronti a diventare parenti in seguito al matrimonio tra i rispettivi figli. Nei sette giorni che mancano alla cerimonia Kenny e Kirby cercheranno di appianare le loro differenza per rendere quel giorno davvero speciale per i futuri sposi. Adam Sandler e Chris Rock sono i protagonisti di questa commedia originale Netflix che gioca tutto sui contrasti e gli stereotipi fra due diverse culture affidando alla verve comica dei due popolari comici la ricerca di un divertimento forse scontato ma comunque piacevole e meno volgare del previsto. E con uno Steve Buscemi tutto da gustare in un irresistibile ruolo secondario.

The Dressmaker - Il diavolo è tornato

Tilly è una giovane e bella donna che, dopo aver passato diversi anni in Europa, torna nella sua piccola città natale. Dalle più importanti case di moda parigine a un contesto quasi rurale, la ragazza avrà modo di cambiare la propria vita, ritrovando la madre e innamorandosi inaspettatamente di Teddy, dando il via alla sua vendetta per esser stata cacciata dalla sua terra. Grazie alla sua professionalità e alla bravura maturata con anni di esperienza all'estero, Tilly riuscirà a trasmetterà alle donne di Dungatar il suo incredibile senso del bello e dello stile. Dall'omonimo romanzo di Rosalie Ham, la regista australiana Jocelyn Moorhouse firma un revenge-movie al femminile dominato dalla magnetica presenza di Kate Winslet, usando nel migliore dei modi l'ambientazione nel mondo dell'abbigliamento.

Psychokinesis

Shin Seok-heon, omuncolo di mezz'età, riceve la notizia della morte dell'ex-moglie e si prende a cuore le vicende della figlia Roo-mi, da lui abbandonata quando era solo una bambina. L'ormai ragazza lo informa che la madre è in realtà deceduta in seguito a una colluttazione con gli operai alle dipendenze di una multinazionale che ha intenzione, con l'appoggio della polizia lautamente pagata, di radere al suolo un'intera zona della città per costruirvi un centro commerciale. Shin Seok-heon, entrato di recente in possesso di sovrannaturali poteri telecinetici, decide di prendere le loro difese. Dopo aver firmato un istant cult degli zombie-movie quale Train to Busan (2016), Yeon Sang-ho si mette in gioco nel filone supereroistico coniugando comicità e gustosi istinti di genere, sfruttando al meglio gli ottimi effetti speciali per raccontare una storia di ingiustizie sociali e difficoltà familiari.

Contracted

La giovane Samantha sta vivendo un periodo turbolento della propria vita e della relativa sessualità: dopo anni vissuti da etero, negli ultimi mesi ha infatti iniziato una turbolenta relazione con una bella barista. In una fase di crisi della love-story la ragazza si ubriaca a un party organizzato da un'amica e finisce per consumare un rapporto non protetto con un misterioso individuo presente alla festa. Nei giorni successivi alla scappatella Sam comincia a soffrire di gravi problemi fisici che la portano a un deterioramento corporeo e psicologico... Body horror disturbante nel mettere in scene il disfacimento della protagonista, grazie anche all'efficace make-up, che invita all'uso delle protezioni in ambito sessuale, pagante a tratti i difetti di una sceneggiatura che si dimentica di costruire un contorno degno di nota.