Netflix

Netflix, 5 film da riscoprire: da La sposa del diavolo a Love

Andiamo alla scoperta di alcuni film meritevoli di visione da tempo disponibili su Netflix, da The 9th Life of Louis Drax a L'autista.

speciale Netflix, 5 film da riscoprire: da La sposa del diavolo a Love
Articolo a cura di

Nuovo appuntamento con le proposte disponibili da tempo nel catalogo filmico di Netflix ma che, per un motivo o per l'altro, non sono mai finite in un nostro speciale a tema.
In quest'occasione son ben due le produzioni originali che vi consigliamo di recuperare, il teso action su quattro ruote L'autista (con protagonista il "duro per tutte le occasioni" Frank Grillo) e l'atipico western brasiliano O Matador - L'assassino.
A completare la cinquina canonica troviamo tre titoli assai diversi fra loro: l'intenso dramma in costume (ispirato a una storia vera) La sposa del diavolo, il visionario The 9th Life of Louis Drax diretto da Alexandre Aja e il controverso Love firmato da Gaspar Noé.

The 9th Life of Louis Drax

Fin dalla più tenera età, Louis è un bambino vittima di sfortunati eventi che ne hanno messo a repentaglio la vita stessa. Il giorno del suo nono compleanno finisce in coma dopo una caduta in mare da un precipizio, in apparenza in seguito a una spinta dopo una lite avvenuta tra i genitori: il padre, ora accusato di omicidio, è in fuga e di lui non si hanno più tracce, cosa che lo rende il maggiore sospettato, mentre la madre Natalie si trova in ospedale ad accudire il figlio. Il caso attira la curiosità del Dr. Allan Pascal, che si prende ben presto a cuore le sorti di Louis e inizia a essere attratto da Natalie.
Intenso dramma dai toni visionari che si apre, col procedere degli eventi, al cinema fantastico: il regista Alexandre Aja si prende una pausa dall'horror, suo genere prediletto, e coglie il giusto feeling di una storia sospesa tra realtà e sovrannaturale, con atmosfere mystery e una struggente malinconia a intarsiare il sempre più complesso, e ricco di colpi di scena, racconto emotivo e di genere.

L'autista

Un autista specializzato nel prestare supporto alle rapine si trova ad attendere due piccoli criminali, intenti a mettere a segno un colpo in banca, quando riceve una chiamata da un numero sconosciuto. Il misterioso chiamante, che sostiene di essere il mandante dell'operazione, pensa che i due uomini da lui assoldati abbiano intenzione di ucciderlo non appena al sicuro col bottino, così il guidatore li abbandona al loro destino trovandosi a scarrozzare l'ingente e scomodo malloppo.
Ben presto però capisce di essere finito invischiato in una guerra tra bande locali, volenterose entrambe di dominare il territorio, e quando i suoi cari si troveranno in pericolo dovrà decidere molto velocemente le soluzioni da adottare.
Avvincente thriller automobilistico, in cui un uomo specializzato in fughe criminali si trova al centro di un losco intrigo tra bande, il film originale Netflix trova i maggiori punti di forza in una regia dinamica, efficace, e nella presenza, fisica e drammatica, di un ottimo Frank Grillo (il classico "volto giusto al posto giusto").
Con un intelligente uso del cellulare, una manciata di colpi di scena, salvataggi dell'ultimo minuto e spettacolari inseguimenti notturni su quattro ruote, i 90 minuti di visione garantiscono un sano e coinvolgente divertimento di genere.

La sposa del diavolo

Nel 1666, in un piccola isola della Finlandia, è da poco arrivato il nuovo giudice locale, legato alle leggi della Chiesa Cattolica e intenzionato a sopprimere sul nascere qualsiasi tipo di pratica che abbia a che fare con la divinazione o con l'utilizzo di erbe a scopo curativo.
Anna, una ragazza sedicenne (che vive con la madre adottiva, ostetrica e guaritrice del villaggio), si innamora di un uomo sposato che ha da poco fatto ritorno da Stoccolma, ma la loro crescente passione dà inizio a un pericoloso gioco di gelosia.
Nel frattempo, su iniziativa del sacerdote del posto, iniziano ad avere luogo i primi processi per stregoneria. La prima caccia alle streghe nella storia della penisola scandinava è al centro di questa produzione finlandese che ripercorre, con perdonabili libertà narrative, il processo e le successive condanne di cui furono vittime alcune donne di un piccolo villaggio.
Un'opera in costume abile nel contrapporre il dualismo tra folklore locale/antiche usanze e il fanatismo religioso, con una suggestiva ambientazione e un buon numero di personaggi discretamente sfumati, tra passioni e gelosie che rendono ulteriormente tragico il già drammatico racconto.

Love

Murphy, diventato involontariamente padre dopo aver messo incinta l'amica/amante Omi, scopre come la sua ex-ragazza e amore della sua vita Electra sia svanita nel nulla da alcuni mesi, facendo perdere le proprie tracce.
La madre della ragazza teme che possa essersi suicidata e il giovane inizia così a ripercorrere, con i ricordi, la loro passionale e tormentata relazione. Sesso senza filtri, che lambisce gli eccessi del cinema pornografico, per dar vita a una tormentata e passionale storia d'amore: Gaspar Noé continua a esplorare gli estremi dirigendo un'opera dedicata a un pubblico maturo, che si fa ricolma di significati nel suo puro esibizionismo, ammantando l'intero contesto di una verosimiglianza rara capace di creare un forte legame empatico con i bravi protagonisti.
Un film a suo modo brutale, pieno di un coraggio che travalica i confini del genere per ambire a nuove, burrascose, pulsioni emotive.

O Matador - L'assassino

Il leggendario bandito conosciuto con il soprannome di Sette Orecchie si imbatte in un neonato abbandonato nel deserto e decide di accudirlo, crescerlo come fosse suo figlio.
Gli anni passano e il bambino viene istruito dall'uomo alla caccia e all'arte della sopravvivenza, abilità che torneranno ben più che utili quando il mentore, un giorno, non farà più ritorno a casa.
Ormai adulto e cresciuto come un selvaggio, il ragazzo si dirige verso la città più vicina, si sceglie il nome di Cabeleira e trova lavoro come killer per lo spietato latifondista Monsieur Blanchard, temuto e rispettato da tutti con il nome de Il Francese.
Caduto nella perdizione della lussuria e della cieca violenza, Cabeleira diventa il più micidiale assassino in circolazione, infallibile e spietato, almeno fino a quando un evento cambia per sempre la sua vita.
Un ragazzo selvaggio, di truffautiana memoria, diventa un implacabile killer a pagamento alle dipendenze di un latifondista senza scrupoli: O Matador - L'assassino è un atipico western di produzione brasiliana che ci trasporta in una terra e in un'epoca in cui i più deboli erano vittime dei ricchi uomini d'affari, dove l'abilità con le armi da fuoco poteva fare la differenza tra il vivere e il morire. Toni visionari e crepuscolari, a volte respingenti, donano all'operazione un fascino aspro e rude che sa come graffiare.