Netflix

Netflix, 5 film da riscoprire: da Il destino di un cavaliere a The Mist

Andiamo alla (ri)scoperta di alcuni film da tempo disponibili nel catalogo Netflix, da Spectral a 10 cose che odio di te.

speciale Netflix, 5 film da riscoprire: da Il destino di un cavaliere a The Mist
Articolo a cura di

La fantascienza e Heath Ledger caratterizzano il nuovo appuntamento con le proposte classiche di Netflix, titoli originali (e non) disponibili da tempo nel catalogo della piattaforma on demand che meritano una seconda occasione di visibilità.
Il compianto Joker di Christopher Nolan è il protagonista della commedia romantica 10 cose che odio di te e di un cult moderno quale Il destino di un cavaliere, atipica pellicola in costume che convive con influenze (soprattutto sonore) moderne. Abbiamo poi due produzioni "autoctone", entrambe dagli spunti fantastici seppur con toni ben diversi: l'action sci-fi Spectral e il più toccante e intimista Advantageous.
Chiudiamo la canonica cinquina con The Mist, adattamento dell'omonimo romanzo cult di Stephen King, trasposto in tempi recenti anche sul piccolo schermo con minor fortune.

Il destino di un cavaliere

Quando sir Ector muore improvvisamente nelle fasi finali di un torneo, il giovane scudiero William Thatcher coglie la palla al balzo e prende il posto del suo deceduto signore. Il ragazzo vince la competizione e comincia insieme ai suoi compagni ad allenarsi a fondo per diventare un vero e proprio cavaliere.
Ai tornei vengono però ammessi solo i nobili e William sfrutta l'incontro con Geoffrey Chaucer nel migliore dei modi: il noto poeta infatti, pieno di debiti, accetta di falsificare per William una patente di nobiltà cambiandogli il nome in Sir Ulrich Von Lichtenstein. Con la nuova identità il ragazzo diventa una celebrità, conquistando il cuore della bella Lady Jocelyn e l'invidia dell'ambiguo Conte Adhemar.
Il compianto Heath Ledger è il protagonista dell'originale film di Brian Helgeland, che evita derive kitsch in una storia che fa degli anacronismi storici e sonori il suo cavallo di battaglia. Il destino di un cavaliere è un'avventura post-moderna ambientata in un Medioevo di tornei e belle dame da conquistare, che bilancia la leggera monotonia dei numerosi tornei con la contagiosa colonna sonora rock (Queen su tutti) e il brio degli interpreti, fra battute taglienti e un romanticismo che non scade mai nella stucchevolezza.

Advantageous

In un prossimo futuro, Gwen è una donna di mezz'età che lavora come responsabile della comunicazione in un'importante società di cosmetici, intenta ad annunciare una rivoluzionaria tecnologia che cambierebbe per sempre il settore. Un giorno però Gwen viene improvvisamente licenziata, con l'impossibilità (manovrata dai piani alti) di trovare un nuovo impiego e il denaro necessario per garantire l'inclusione della figlia in un facoltoso istituto.
Così la donna si offre come volontaria per partecipare al succitato esperimento della sua ex-agenzia: trasferire la propria coscienza in un corpo più giovane, che le garantirebbe inoltre la reintegrazione al suo precedente status sociale. Nel futuro, l'immortalità sembra alle porte, con la possibilità di trasferire la propria coscienza in involucri più giovani: in Advantageous la regista Jennifer Phang ci regala un toccante ritratto di vita privata connotato in un'ambientazione sci-fi, realizzando un film complesso e ricco di sfumature in cui tenerezza e amarezza convivono con equilibrio in un racconto di rara intensità emozionale.

The Mist

In seguito a una spaventosa tempesta, una piccola cittadina viene sommersa dalla nebbia, e un eterogeneo gruppo di persone si trova rinchiuso dentro un supermarket. I contatti con l'esterno sono impossibili, le linee telefoniche sono saltate e nessuno riesce a capire cosa stia accadendo. Nella vicina base militare, alcuni uomini del governo da anni stanno conducendo strani esperimenti, e il panico inizia a dilagare quando un uomo si rifugia nel supermercato, urlando a squarciagola e millantando presenze sovrannaturali all'interno della nebbia.
Il pittore David Drayton cerca di prendere la situazione in mano, anche per proteggere il figlio di soli sette anni, trovando però forti contrasti con la signora Carmody, fanatica religiosa dalle teorie apocalittiche, mentre la situazione degenera minuto dopo minuto. Su una trama da b-movie, pur partorita dal genio di Stephen King (autore del romanzo alla base), il regista Frank Darabont imbastisce un'amara parabola sui rapporti umani messi allo stremo da situazioni sovrannaturali.
Gli ottimi effetti speciali, l'efficace cast capitanato da Thomas Jane e Marcia Gay Harden e un finale che non si dimentica regalano la giusta dose di emozioni e spettacolo a tema horror/sci-fi.

10 cose che odio di te

Cameron James, costretto a cambiare spesso scuola, si trasferisce alla Padua High School di Seattle. Sin dal suo arrivo il ragazzo si infatua della bella Bianca Stratford, tra le studentesse più popolari e corteggiate di tutta la scuola. Bianca ha una sorella maggiore, Kat, che fatica a identificarsi nell'ambiente dei suoi coetanei e vive da tempo in una sorta di casta reclusione casalinga. Il padre delle giovani, orfane di madre, dopo l'ennesima litigata con la minore, le impedisce di uscire se non in compagnia della primogenita, eventualità assai improbabile vista la scarsa vita sociale di quest'ultima.
Cameron però non si arrende e, pur di frequentare la donna dei suoi sogni, decide di trovare un candidato che inviti a uscire per il successivo fine settimana proprio Kat: la ricerca inizialmente non dà i risultati sperati ma poi la scelta sembra ricadere sul "bad boy" Patrick. Commedia adolescenziale più fresca e frizzante della media, né troppo volgare né troppo stucchevole, che intrattiene il pubblico di riferimento con semplicità, spruzzando qua e là la narrazione di riusciti inserti musical. Ottimo il cast, che vede nei ruoli principali Heath Ledger, Julia Stiles e Joseph Gordon-Levitt.

Spectral

In Moldavia, l'esercito americano è alle prese con un'aspra guerra civile contro le forze ribelli, quando un nuovo e assai più ostico nemico compare all'improvviso: delle entità spettrali di origine sconosciuta sterminano infatti i soldati dello zio Sam come nulla fosse.
La particolarità di queste "tangibili apparizioni" è che sono visibili soltanto attraverso speciali sensori posti in dotazione alla visiera dei militari; a indagare sull'accaduto viene perciò inviato proprio l'inventore di questa tecnologia, lo scienziato Mark Clyne. Messo di fronte ai filmati che ritraggono gli ultimi istanti di vita di un pluridecorato eroe di guerra, ucciso da uno dei misteriosi e presunti fantasmi, Clyne inizia le sue indagini trovandosi in una vera e propria zona di guerra contro creature apparentemente invincibili.
Un gradevole e discretamente originale titolo sci-fi a sfondo bellico che, grazie anche ai buoni effetti speciali curati dalla Weta di Peter Jackson, coniuga spettacolo visivo e facili emozioni, in un mix ideale per una serata senza troppe pretese.