Netflix

Netflix, 5 film da riscoprire: da Blame! a Gantz: O

Andiamo alla scoperta di alcuni film meritevoli di visione da tempo disponibili su Netflix, da OtherLife a Tramps.

speciale Netflix, 5 film da riscoprire: da Blame! a Gantz: O
Articolo a cura di

Due trasposizioni da manga di successo, una in forma d'animazione classica e l'altra in CG, sono tra i titoli disponibili da tempo su Netflix di cui ci occupiamo in questo speciale: parliamo rispettivamente di Blame! (produzione originale della piattaforma) e di Gantz: O. Gli altri film della settimana da riscoprire sono i romantici Below her Mouth, love-story tra due ragazze spruzzata di erotismo, e Tramps (anche questo originale), frizzante e atipica variazione a tema sul filone adolescenziale.
L'ultimo della cinquina è OtherLife, sci-fi australiano a basso budget ma ad alto tasso di emozioni.

Below her Mouth

L'androgina Dallas, lesbica dichiarata con comportamenti e look da classico "maschiaccio", e Jasmine, prossima al matrimonio con lo storico fidanzato, si incontrano una sera in un locale e tra di loro è amore a prima vista, con il rapporto che - anche vista la momentanea assenza del ragazzo di Jasmine - evolve giorno dopo giorno...
Quando l'uomo fa ritorno in città, quella che doveva essere una love-story passeggera si trasforma in qualcosa di più profondo, con Dallas sempre più ossessionata da Jasmine e quest'ultima alle prese con una vera e propria crisi emotiva sulla strada da scegliere per il proprio futuro.
Nonostante alcuni limiti narrativi che castrano le potenzialità di una vicenda a più alte e potenziali sfumature, questo dramma romantico/erotico a sfondo saffico può contare sull'intensa sensualità emessa dalle due attrici protagoniste, oltre che su alcune sequenze hot che faranno gioire in particolar modo il pubblico maschile.

Blame!

Il solitario Killy si muove in un mondo futuro in cui l'umanità è stata vittima di una ribellione delle macchine ed è ora sull'orlo dell'estinzione. Il vagabondo deve affrontare la costante minaccia dei safeguard, automi implacabili che hanno il compito di eliminare qualsiasi essere umano si trovi sul loro cammino.
Dopo il salvataggio di un gruppo di ragazzini, usciti in esplorazione alla ricerca di viveri per il proprio villaggio ridotto alla fame, Killy si imbatte nel popolo dei Pescatori degli Elettroliti, che si nasconde all'interno di una fortezza protetta dai pericoli esterni ma ormai alla mercé di una preoccupante carenza di viveri.
All'interno di questo diroccato luogo il viaggiatore, alla ricerca perenne di individui dotati di geni della rete terminale, dopo il ritrovamento della Scienziata Cibo scopre come poter definitivamente mettere fine alla minaccia delle macchine.
Sospeso tra animazione classica ed effetti 3D, il manga di culto di Tsutomu Nihei si rivela un'opera esteticamente eccellente, abile nel restituire le cupe atmosfere dell'opera originaria. Ambientazioni mystery e sci-fi fanno da sfondo a una storia avvincente e ricca di colpi di scena.

OtherLife

Ren Amari è una giovane scienziata che ha inventato un nuovo tipo di sostanza chimica in grado, attraverso assunzione oculare, di far provare esperienze incredibili mai vissute prima, realistiche in tutto e per tutto.
Tramite questa rivoluzionaria tecnologia, inoltre, il tempo non scorre come nella realtà, ma si vivono anche intere giornate all'interno della cosiddetta OtherLife, quando nel mondo esterno sono passati solo pochi minuti.
La ragazza non è ancora intenzionata a diffondere il prodotto sul mercato a differenza del suo partner, che non vuole perdere tempo e accettare gli ingenti finanziamenti statali: due posizioni opposte che, dopo un tragico lutto, renderanno la situazione sempre più tesa.
Sci-fi australiano a basso budget ma dalla notevole inventiva che, pur appoggiandosi su un canovaccio dal sapore relativamente classico, offre un bel paio di colpi di scena e un'intensità drammatica più tosta del previsto.

Gantz: O

Il Giappone è vittima di attacchi notturni da parte di potentissime e inquietanti creature mostruose e i soli ad affrontarle sono le cosiddette "tute nere", individui misteriosi dotati di tecnologiche armi in grado di sconfiggerle.
I membri di questa élite di guerrieri sono in realtà delle persone che sono state uccise e poi riportate in vita, destino che è toccato anche all'ultimo arrivato Masaru Kato, assassinato da uno psicopatico in metropolitana e risvegliatosi all'interno di una stanza insieme ai suoi compagni di battaglia, che si ritrovano ora costretti da misteriose forze aliene a partecipare alla caccia.
Trasposizione in CG dell'omonimo manga di culto impostata su un ritmo scatenato, tanto che la storia e i personaggi stessi finiscono per risultare troppo abbozzati per risultare credibili. L'impatto estetico, tra furiosi combattimenti e gesta di eroico sacrificio, è di buon livello, anche se le figure umane non brillano per espressività.

Tramps

Danny, giovane cuoco di origini polacche, e la bella coetanea Ellie, ex-cameriera in uno strip club, si conoscono per caso quando vengono reclutati per svolgere in coppia una missione da corrieri.
Lui si trova lì per sostituire il fratello finito in carcere, lei per saldare un vecchio debito. Quando però vi è uno scambio di valigette errato, per i due l'incarico si complica, poiché obbligati a rientrare in possesso del giusto contenitore entro il giorno seguente, avendo così occasione di trascorrere del tempo insieme e di conoscersi meglio.
Commedia romantica che incanta e rapisce per la genuina leggerezza con cui tratteggia la crescente love-story tra i due giovani protagonisti, capace di schivare gli stereotipi in favore di una narrazione, e relativa messa in scena, fresca e originale.