Natale da ridere: 5 commedie da guardare durante le feste

Per un Natale all'insegna del divertimento, ecco cinque commedie esilaranti ed evergreen da guardare durante le feste

speciale Natale da ridere: 5 commedie da guardare durante le feste
Articolo a cura di

Sotto le feste siamo tutti più buoni e, con il Natale alle porte, siamo anche più romantici e pieni di buone intenzioni. Fortunatamente il periodo natalizio è un momento di festa che accontenta tutti, dai più sentimentali ai più ironici. Per questo è giunto il momento di celebrarlo in compagnia attraverso dei film divertenti ed evergreen, che ci hanno accompagnato nel corso di questi ultimi anni (e spesso sin dalla nostra infanzia). Dai classici Una poltrona per due e Mamma ho perso l'areo, festeggiamo il Natale con queste cinque commedie.

Una poltrona per due

Il classico natalizio per eccellenza: Una poltrona per due non stanca mai. Diverte, commuove, fa riflettere. Forse perché il film con protagonisti Eddie Murphy e Dan Akyroyd racconta una favola moderna che trasmette una morale. Vagamente ispirato a Il principe e il povero di Mark Twain, Una poltrona per due è una commedia natalizia che parte da una scommessa: un agente di borsa viene spodestato dal suo incarico, e al suo posto subentra un senzatetto imbroglione e maleducato. Se il primo cade sempre più in miseria, l'altro, incredibilmente, riscuote successo. Scoperto l'inganno e lo scambio, i due si vendicheranno contro chi ha scommesso su di loro. Morale della storia: è l'ambiente a fare l'uomo o alcuni sono nati con l'istinto criminale, senza possibilità di riscatto sociale?

Mamma, ho perso l'aereo

Dimenticare il proprio figlio a casa a pochi giorni dal Natale: per alcuni una tragedia, per il piccolo Kevin, una gioia. Fino a quando due ladri tentano di svaligiare l'abitazione, senza sapere con chi avranno a che fare. Basta questo incipit per catapultarci nell'atmosfera festiva e divertente di Mamma, ho perso l'aereo, un classico evergreen da guardare a Natale, da soli o in compagnia. Promosso con lo slogan "Una commedia per la famiglia, senza la famiglia", il film ha lanciato Macaulay Culkin - che tornerà protagonista anche nel sequel. Mamma, ho perso l'aereo è indubbiamente una delle pellicole natalizie cult, complice anche l'adattamento italiano del titolo (che in originale è uno scialbo Home alone, poco attraente per il pubblico nostrano).

Una promessa è una promessa

La caccia al regalo perfetto è un'impresa ardua, per alcuni padri addirittura una missione: un figlio deve avere il giocattolo dei suoi sogni, costi quel che costi, soprattutto se il padre si chiama Arnold Schwarzenegger. Una promessa è una promessa si inserisce nel filone delle commedie natalizie doc, ma attenzione: il cinismo e il sarcasmo sono dietro l'angolo. Tra padri super impegnati, un Babbo Natale come volto del consumismo americano e la giusta satira sociale, Una promessa è una promessa ha un ritmo calzante, contornato da buone scene d'azione e gag, senza dimenticare il finale buonista: a Natale non c'è niente di più prezioso dell'affetto dei propri cari.

Babbo bastardo

Sboccato, cattivo, fuorilegge e senza regole: un Santa Claus fuori dalle righe, quello interpretato da Billy Bob Thornton in Babbo bastardo. Willie e Marcus sono una coppia di ladri che, ogni anno, svaligiano i centri commerciali nel giorno di Natale. La tecnica che adottano è sempre la stessa: farsi assumere, tramite un curriculum falso, rispettivamente come Babbo Natale ed elfo del negozio. Billy Bob Thornton non è il Santa Claus perfetto: è un alcolista, sfacciato, malato di sesso, che importuna i bambini che carinamente accorrono sperando che lui realizzi i loro desideri. Babbo bastardo non sarà la commedia natalizia del secolo ma, con il suo umorismo nero, è l'ideale se volete passare un Natale alternativo.

La festa prima delle feste

L'ultima commedia natalizia che si aggiunge alla lista è la novella La festa prima delle feste, uscita nelle sale lo scorso anno. Un cast stellare per un film dalle promesse mantenute: si ride, ci si diverte e le scene sono ai limiti dell'assurdo. Jennifer Aniston è un'amministratrice delegata che ha deciso di chiudere una sua filiale per via del fratello sprecone (T.J. Miller). Quest'ultimo, per salvare il lavoro ai suoi dipendenti, organizza un mega party natalizio allo scopo di far colpo su un importante imprenditore del rame. Il risultato sarà una festa tragicomica con risvolti fantozziani. Una commedia spensierata adatta a tutti i palati.

Che voto dai a: La Festa Prima delle Feste

Media Voto Utenti
Voti: 8
6.1
nd