Speciale Moviebabe: Fast & Furious girls

Fast & Furious: donne e motori

speciale Moviebabe: Fast & Furious girls
INFORMAZIONI FILM
Articolo a cura di

Donne e motori, un'accoppiata da sempre vincente. Ne sono ben consci ad Hollywood, dove il binomio è stato più volte portato sul grande schermo. La saga di Fast & Furious, naturalmente, non smentisce questa regola non scritta e negli anni ci ha mostrato le grazie di numerose bellezze di ogni etnia, intente a far mangiare la polvere anche a tanti maschietti.
In attesa dell'imminente quinto episodio, dunque, questa puntata del Moviebabe, è dedicata a loro, le Fast & Furious Girls!

Michelle Rodriguez

Cominciamo il nostro escursus da Michelle Rodriguez, bellezza dalle chiare origini caraibiche molto nota anche da noi per la partecipazione al primo Resident Evil (al fianco di Milla Jovovich, tra le prime ospiti di questa rubrica), al recente Machete di Robert Rodriguez e al cameroniano Avatar. Come non ricordare, a tal proposito, l'ospitata al Festival di Sanremo 2010?
Cresciuta tra la Repubblica Dominicana e Puerto Rico, Michelle ha un'infanzia travagliata, caratterizzata da problemi familiari che si ripercuotevano sulla sua carriera scolastica. Il suo carattere di 'bad girl' comincia dunque a manifestarsi fin dall'infanzia, finendo, in totale, per essere espulsa da ben cinque scuole pubbliche diverse (riuscendo, comunque, infine a diplomarsi).
Affidata spesso alla nonna materna, che la educa secondo il credo dei Testimoni di Geova, la ribelle Michelle abbandona presto il nido in cerca di fortuna nel mondo del cinema.
La prima occasione arriva nel 2000 con Girlfight, di Karyn Kusama, ma sarà solo con The Fast & the Furious di Rob Cohen e Resident Evil di Paul W.S. Anderson che comincerà a farsi notare nell'ambiente, partecipando principalmente a film d'azione, in ruoli da dura cucitigli praticamente addosso. Partecipa anche al famigerato BloodRayne di Uwe Boll (2005), durante la cui lavorazione gira la voce della sua presunta bisessualità e del suo rapporto con la collega di set Kristanna Loken.
Nonostante una carriera tra alti e bassi, Michelle rimane sulla cresta dell'onda interpretando ruoli in film come Fast & Furious - Solo parti originali, Machete e il celebre Avatar, anche se non riesce mai a tenersi lontana dai guai per il suo carattere irascibile. La Rodriguez, difatti, ha fatto visita più volte al tribunale distrettuale,venendo anche condannata ripetutamente per aggressione e guida in stato di ebrezza, cosa che le ha valso l'allontanamento dal set del seguitissimo serial Lost, dove interpretava la parte di Ana Lucia Cortez. Attualmente, la ritroviamo al cinema in World Invasion, di Jonathan Liebesman.

Citazione famosa:
La parte che preferisco del mio corpo è il cervello. Non mi interessa il resto, se non so come posso usarlo. E non voglio che la gente pensi a me come ad un sex-symbol, voglio che ascolti le mie idee. Ci sarebbe voluto poco per raggiungere il successo con delle scene osè, ma io voglio guadagnarmelo nel modo più difficile.”

Eva Mendez

Dai Caraibi a Cuba il passo è breve, ed eccoci ad Eva Mendez, nostra seconda ospite. Eva nasce a Miami da genitori cubani, ma si trasferisce presto con la madre a Los Angeles. La sua aspirazione infantile, pensate un po', era quella di farsi suora. Alla recitazione non ha mai pensato fino all'età adulta, dopo gli studi universitari di Economia, quando comincia ad apparire in alcuni video musicali, tra cui Se a vida è dei Pet Shop Boys, Hole in my soul degli Aerosmith e Miami di Will Smith, con cui quasi dieci anni più tardi dividerà il set in Hitch, lui sì che capisce le donne.
Le sue prime apparizioni non si limitano al mondo dei videoclip: compare in diverse soap opera, fino al suo debutto nel direct-to-video Gli adoratori del male (Children of the Corn V: Fields of Terror).
Dopo le apparizioni in Mortal Kombat: Conquest, Scream 3 e Urban Legends: Final Cut, il suo primo ruolo importante arriva con Training Day (2001), il film che vale a Denzel Washington l'Oscar come miglior attore protagonista. Arriviamo così a 2 Fast 2 Furious e C'era una volta in Messico (2003), che la consacrano definitivamente al grande pubblico. Dopo il già citato Hitch (2005), i ruoli che le hanno dato più successo sono stati a fianco di Nic Cage in Ghost Rider (2007) e Il cattivo tenente - Ultima chiamata New Orleans (2009). Non dimentichiamo però il controverso Live! Ascolti record al primo colpo (2007) e il sostanziale flop del The spirit di Frank Miller.
Famose le sue pubblicità, tra cui quella (censuratissima) del profumo di Calvin Klein Secret Obsession. Dal 2002 è legato al regista peruviano George Gargurevich, ma le sue idee su matrimonio e figli sono ben precise: “Non voglio avere figli. Intendiamoci, i marmocchi mi piacciono tanto. Ma mi piace troppo dormire! E poi sono troppo ansiosa. Comunque non credo nel matrimonio come istituzione, per me è solo un retaggio del passato che non si concilia col mio modo di essere”

Citazione famosa:
“Il cervello è la cosa più importante in un uomo, per me, forse perché mi rendo conto che a me manca. ”

Lo speciale continua a pagina 2!

Jordana Brewster

E da Cuba arriviamo in Brasile, per conoscere meglio la nostra terza ospite, Jordana Brewster.
Nata a Panamá, la bella Jordana, figlia di un banchiere americano e di una modella brasiliana di Sports Illustrated (buon sangue non mente!) ha vissuto la sua infanzia tra Londra, Rio e New York, dove si diploma. Non abbandona gli studi neanche dopo i primi successi, finendo per laurearsi in lingue nel 2003. All'epoca, Jordana vanta già numerose partecipazioni tv e tre film, tra cui The faculty di Robert Rodriguez e il primo The Fast & the Furious (2001). Sul set di Non aprite quella porta - L'inizio (2006) incontra l'attuale marito, il produttore Andrew Form. E' la F&F girl con più presenze nella saga: oltre al primo episodio, la vediamo in Fast & Furious: Solo parti originali e in Fast Five.

Citazione famosa:
”Ho frequentato una scuola femminile, e ho cominciato a lavorare a quindici anni. Non sono proprio sveglia quando si parla di appuntamenti. E comunque non riuscirei mai ad uscire con un ventenne.”

Elsa Pataky

Dal Sud America alla Spagna, passando per l'Europa dell'Est, con Elsa Pataky, madrilena di origini ungheresi. Attenzione, perché stiamo parlando della neo signora Hemsworth. Sì, ci riferiamo proprio a Chris Hemsworth, attualmente alla ribalta col Marvel Movie Thor. Al buon Chris, sicuramente, non mancherebbero le belle donne, se solo volesse, quindi il fatto che abbia scelto Elsa (che oltretutto è ben otto anni più grande di lui!) lo prendiamo come un segno significativo delle doti dell'attrice spagnola. Dopo una lunga carriera in serial tv e soap, sbarca al cinema con una serie di film famosi per (de)meriti artistici: Snakes on a plane con Samuel L. Jackson, Manuale d'amore 2 (Capitoli successivi), e Giallo di Dario Argento. E' tra i coprotagonisti di Fast Five, e la rivedremo anche in Where the road meets the sun.

Citazione famosa:
“Ho un po' di curve, sì. Non sono proprio pelle e ossa.”

Devon Aoki

Ma Fast & Furious ha avuto dalla sua non solo bellezze ispaniche, ma anche orientali. La prima di queste è Devon Edwenna Aoki, newyorkese, di madre tedesca e padre giapponese. Il suo look multietnico le ha permesso, fin da ragazzina, di lavorare come modella prima e come attrice poi. Al di là di una carriera cinematografica non proprio radiosissima, che ha raggiunto l'apice con Sin City di Robert Rodriguez (avete notato come il regista de Il mariachi ricorra nel palmares delle nostre ragazze?), per toccare “vette” artistiche con film come Mutant Chronicles (2008) e l'indimenticabile (in senso negativo) DOA - Dead or Alive: Il look che ti stende (2006).
Forse Devon preferisce essere ricordata per le apparizioni nei video musicali di artisti come Primal Scream, Duran Duran, Elton John e Ludacris.
È stata modella per Vogue, e testimonial di vari marchi noti, da Moschino a Versace, da Chanel a Cerruti.
Nella saga di F&F, possiamo vederla nel secondo episodio, 2 Fast 2 Furious.
Citazione famosa:
“È difficile guardarsi sul grande schermo senza essere critici con sé stessi”

Lo speciale continua a pagina 3!

Nathalie Kelley

Nel nostro viaggio tra le bellezze sudamericane di F&F, mancano ancora due paesi all'appello: il Perù e l'Argentina. Rimediamo subito grazie a Nathalie Kelley, nata a Lima da madre peruviana e padre argentino. Nat ha vissuto gran parte della sua vita però a Sydney, in Australia, dove ha tra l'altro frequentato lo stesso liceo di Nicole Kidman, cominciando a farsi strada nel mondo dello spettacolo come ballerina di salsa.
Dopo essere apparsa, nel 2005, nel pilot di Mermaid, la Kelley ha interpretato Neela in The Fast & the Furious: Tokyo Drift (2006) e ha preso parte prima al film Loaded nel 2008, e poi a Urban Explorer nel 2010. In molti l'avrete vista nel video di Bruno Mars Just the way you are.
Presto la ritroveremo in Take me home tonight.

Nikki Griffin

Jeanne Nicole Griffin proviene dal Mississippi, e all'apparenza è la più “americana” del gruppo. Eppure Nikki ha vissuto gran parte della sua infanzia in Germania, al seguito dei suoi, ed è tornata negli States ai tempi del liceo, che ha frequentato in North Carolina. Proprio al liceo sviluppa la sua passione per la recitazione, che sviluppa approdando infine in tv col film Darktales (2000) e una particina in Dawson's Creek. La notorietà comincia ad arrivare grazie al personaggio della problematica Jess Sather in The O.C., serial che fa da trampolino di lancio per il suo debutto cinematografico, nel 2005, col revival di Hazzard. Un anno più tardi, arriva F&F, col terzo capitolo ambientato nelle strade nipponiche. La abbiamo rivista, tra l'altro, in un episodio di How I met your mother, nel 2007.

Keiko Kitagawa

Ed eccoci tornare, infine, in Oriente, questa volta per Kitagawa Keiko, giapponesina doc proveniente da Kobe. Inizialmente il suo desiderio era di diventare medico, ma una volta al liceo è stata scoperta da un'agenzia per nuovi talenti ed è stata lanciata come modella per la popolare rivista Seventeen, sempre ricca di servizi fotografici di giovanissime idol nipponiche. Inizialmente riluttanti e preoccupati per il suo rendimento negli studi, i suoi genitori hanno dovuto ricredersi quando non solo Keiko è diventata una modella molto conosciuta, cominciando a lavorare anche in tv, ma si è laureata a pieni voti in Scienze del Commercio alla Meiji University nel 2009.
La sua carriera di modella è durata dal 2003 al 2006, quando ha lasciato la rivista Seventeen per dedicarsi attivamente al cinema, dopo due anni (2004 e 2005) passati sul set della versione live di Sailor Moon, in cui interpretava Rei Hino, ovvero Sailor Mars. Nel 2006 arriva al cinema internazionale col terzo F&F, Tokyo Drift. Questa rimane, al momento, la sua unica partecipazione in un film non giapponese, ma in patria ha continuato ad avere grande successo sia in serial tv che al cinema, in titoli come Cherry Pie, Sono toki ha kare ni yoroshiku e Handsome suit.
Ha preso parte, inoltre, anche ai live di Buzzer Beat e Paradise Kiss.

Citazione famosa:
"Non so bene come definirmi. Chi mi conosce dice che sono una coi piedi per terra e piuttosto timida, ma che da' tutta sè stessa. Direi che sono d'accordo con questa descrizione."

Gal Gadot

La città israeliana di Rosh HaAyin ci regala una nuova, bellissima attrice, Gal Gadot (si pronuncia “Goll Gadòt”), che, dopo una particina in Fast & Furious - Solo parti originali, vanta ora un ruolo più vasto in Fast Five, sempre nei panni dell'energica Gisele Harabo.
Gal, nel 2004, all'età di 19 anni, vince il titolo di Miss Israele e partecipa così a Miss Universo, un biglietto da visita non male per una aspirante modella e possibile attrice.
Lavora prima in patria, per la serie tv Bubot (bambole) e comincia a lavorare come modella. Famosa (e controversa) la sua partecipazione al controverso servizio fotografico sulle donne soldato israelitiche, così come la sua partecipazione al reality The Beautiful Life.
È arrivata al cinema internazionale col quarto episodio di F&F, ma l'abbiamo potuta rivedere anche in Notte folle a Manhattan e Innocenti bugie - Knight & Day.
Il suo contributo al quinto episodio di F&F sarà probabilmente premiato con la partecipazione ad un eventuale sesto capitolo.