Mission: Impossible Fallout, analisi del primo trailer ufficiale ricco d'azione

Il sesto capitolo della saga con protagonista Tom Cruise si è finalmente mostrato in un primo filmato davvero adrenalinico.

speciale Mission: Impossible Fallout, analisi del primo trailer ufficiale ricco d'azione
Articolo a cura di

Il Superbowl LII è stato ormai archiviato con una bellissima vittoria dei Philadelphia Eagles e, in termini prettamente sportivi, tra azioni spettacolari e momenti salienti, si può dire ormai conclusa la stagione della NFL. Quella che però è solo agli inizi è la campagna promozionale dei vari film presentati proprio durante la magica serata sportiva, grazie alla quale abbiamo potuto ammirare anche il primo, clamoroso trailer ufficiale dell'attesissimo Mission: Impossible Fallout di Christopher McQuarrie, sesto capitolo della saga spy-action con protagonista l'indomito Tom Cruise. Cinquantasei anni sulle spalle e una carriera vissuta inizialmente all'interno di grandi drammi d'autore per poi trasferirsi nel genere d'azione, divenendo un vero archetipo di eroe sfrontato e dallo stile muscolare. Certo, gli anni si fanno in parte sentire, specie a livello fisico, ma Cruise dal primo footage del film sembra sempre in ottima forma e pronto a mettersi in gioco anche nelle sequenze più difficili, nonostante un brutto infortunio alla caviglia e l'inesorabile scorrere del tempo.


Nostalgia, continuità e corse

Una cosa è certa: nella saga di Ethan Hunt, se missione deve essere, allora che sia impossibile. Anche questa volta, a quanto pare, in gioco c'è il destino del mondo civilizzato e della società per come oggi la conosciamo.

Particolare interessante che forse finora era mancato alla serie è un senso preciso di continuità con il capitolo precedente e anzi, anche un recupero retroattivo di personaggi e situazioni del terzo e quarto film, senza contare alcuni rimandi decisamente nostalgici e probabilmente citazionisti dei capitoli diretti da Brian de Palma e John Woo. La squadra della IMF guidata da Hunt si ritroverà al centro dell'attenzione nazionale dopo una missione andata male, tanto che a intervenire all'interno delle dinamiche dell'agenzia guidata adesso da Alan Hunley (Alec Baldwin) arriverà la CIA, che metterà in discussione l'intero operato della sezione affiancando proprio alla squadra di Hunt l'agente August Walker, un baffutissimo Henry Cavill che pare molto presente all'interno della storia e davvero preparato. A decretare Walker segugio della IMF ci penserà poi la nuova direttrice della CIA interpretata da Angela Bassett, che specifica apertamente allo stesso Hunley come "il lavoro della IMF sia sacrificare la propria vita per la riuscita di una missione". Clima teso, insomma, mentre una nuova minaccia tenta di destabilizzare l'ordine globale, pericolo a quanto pare legato al Sindacato guidato da Solomon Lane (Sean Harris), che vediamo proprio interrogato e torturato nel trailer, anche se non perde mai la sua sfrontatezza e sfacciataggine, soprattutto di fronte al nemico e alla sconfitta. Passando poi all'azione, la guida di McQuarrie sembra continuare a fare bene alla salute del franchise, tanto che in due minuti e trenta secondi di trailer buona parte del tempo è tutto occupato da scene action di ottima fattura, con diverse particolarità. Su tutte, ovviamente, saltano all'occhio i rimandi di cui sopra ai capitoli precedenti, tanto che lo stesso Fallout parrebbe essere una summa entusiasmante ed esplosiva delle impossibili operazioni portate a compimento, come la discesa con la corda nella stanza della CIA, la scalata della montagna a inizio secondo film e varie corse spericolate in moto o in macchina.

La nuova follia, in Mission: Impossible Fallout, è dietro l'angolo, legata a un elicottero, a un carico misterioso, a una strada e a un camion. Impossibile, insomma, è anche rimanere indifferenti davanti a un simile contenitore di adrenalina e alle corse a perdifiato di Cruise, star navigata e dal fisico temprato che non vediamo l'ora di ritrovare al suo meglio in una delle saghe più amate nel genere, pronto a sorprendere ancora una volta, ancora di più.

Quanto attendi: Mission Impossible: Fallout

Hype
Hype totali: 32
70%
nd