Maze Runner - La Rivelazione arriva al cinema: dove eravamo rimasti?

L'1 febbraio è arrivato nelle sale il terzo capitolo della saga di Maze Runner, La Rivelazione, ripercorriamo la strada percorsa sinora sul grande schermo.

speciale Maze Runner - La Rivelazione arriva al cinema: dove eravamo rimasti?
Articolo a cura di

Il cinema di oggi non ha smesso di credere nel potere delle saghe distopiche dedicate ai più giovani. Lo dimostra il ritorno di The Maze Runner nei cinema, anche nelle nostre sale dal 1 febbraio. Questo terzo capitolo, intitolato Maze Runner - La Rivelazione e ispirato come i precedenti ai romanzi di James Dashner, metterà la parola fine a uno dei franchise più amati dal pubblico degli ultimi anni. Realizzato due anni dopo La Fuga a causa di un grave incidente sul set che ha visto coinvolto il protagonista Dylan O'Brien, ora è finalmente arrivato il momento di vedere un finale adrenalinico e sconvolgente che metterà i giovani protagonisti di fronte a una scelta. In un mondo allo stremo, distrutto da una pandemia che ha trasformato il genere umano in zombie famelici, Thomas raduna le ultime forze che ha a disposizione per debellare la minaccia della WCKD, e cercare una cura definitiva al virus che ha distrutto la società. Fra sparatorie e corse mozzafiato nel deserto, Maze Runner - La rivelazione promette un finale speranzoso e risolutivo che risponderà a tutti gli interrogativi che attanagliano il pubblico fin dal primo film. Com'è accaduto per Hunger Games, Divergent e altre saghe young adult, anche quella diretta da Wes Ball è arrivata al cinema con un carico di aspettative sconfinato, ma con la consapevolezza di aver scritto una nuova pagina della filmografia dedicata ai più giovani. Prima del gran finale, ripercorriamo gli alti e bassi della saga distopica di ultima generazione.Attenzione, spoiler a seguire.

The Maze Runner - Il labirinto: una boccata di aria fresca per le teen fiction

Tutto ha inizio in un ascensore metallico che conduce Thomas (Dylan O'Brien) in un enorme cortile erboso chiamato la Radura; è circondato da pareti grigie che, a orari ben precisi, si aprono di fronte ai giovani e attoniti residenti. La Radura è infatti popolata da un manipolo di ragazzi senza memoria che, insistentemente, cercano di trovare una via di fuga, di uscire indenni dalle insidie del labirinto. Solo i velocisti però possono oltrepassare le mura spesse che li circondano e Thomas, superata una prova di coraggio, a sua volta diventa il capo di una rivolta che convince i giovani residenti a fuggire da quella realtà ostile e poco accomodante. Il colpo di scena arriva a pochi minuti dalla fine, quando si scopre che i ragazzi della Radura fanno parte di un esperimento, sono gli unici a essere immuni rispetto a un virus che ha debellato la razza umana. Una squadra di soccorso li conduce in un luogo sicuro, senza sapere che i problemi sono appena cominciati. In un mix di generi ben congegnato con chiari riferimenti al Signore delle Mosche, il primo capitolo di Maze Runner propone un qualcosa di nuovo per le teen fiction, un racconto in divenire dove il pathos e l'adrenalina sono i veri protagonisti. Seppur con qualche lungaggine di troppo, Il Labirinto rappresenta una valida alternativa al fenomeno di Hunger Games, un film intimistico, accattivante, che celebra la forza e la determinatezza del "Man Power".

The Maze Runner - La fuga: brividi da capogiro per il secondo tragico capitolo

Un anno dopo il successo de Il Labirinto, La Fuga arriva nei cinema nel 2015 e vede alla regia nuovamente Wes Ball, che prova ad adattare la complessità del secondo romanzo. Una volta fuggiti dal labirinto, Thomas e i suoi compagni di sventura scoprono di essere finiti di nuovo nelle mani della WCKD, arrivando a conoscere i segreti della multinazionale. Fuggendo dalla prigionia, i sopravvissuti si mettono alla ricerca de Il Braccio Destro, un gruppo di ribelli che vuole distruggere la WCKD. Anche qui non mancano i colpi di scena e le corse forsennate per fuggire da mandrie di zombie famelici. Il finale, che rimescola di nuovo le carte, vede Thomas determinato a distruggere la multinazionale e salvare i suoi amici catturati dalla dottoressa Ava. Superando qualsivoglia aspettativa, il sequel di Maze Runner riesce a superare in grazia e bellezza un primo capitolo statico e alquanto ripetitivo. La Fuga ha avuto la caparbietà di sconvolgere l'impianto narrativo e spingere i protagonisti a compiere importanti scelte di cuore e di spirito. Ora tutto continua al cinema con Maze Runner - La Rivelazione.

Che voto dai a: Maze Runner - La Rivelazione

Media Voto Utenti
Voti: 15
5.9
nd