Da Matrix 4 a West Side Story: i migliori Blu-ray e DVD di marzo 2022

Andiamo a scoprire le uscite più attese per il mercato home video di marzo 2022, da Halloween Kills a House of Gucci.

Da Matrix 4 a West Side Story: i migliori Blu-ray e DVD di marzo 2022
Articolo a cura di

Tutti gli appassionati del supporto fisico avranno di che gioire a marzo, con l'arrivo in home video di alcuni cult più o meno recenti e di blockbuster che solo poche settimane fa erano ancora in sala. Tra i titoli più attesi dal grande pubblico ecco Halloween Kills, sequel del reboot della saga horror creata da John Carpenter, Matrix Resurrections - l'ultimo e discusso capitolo della quadrilogia -, West Side Story, remake del musical cult ad opera di Steven Spielberg e House of Gucci, controverso film di Ridley Scott dal cast all-star. Segnaliamo poi l'arrivo di tre perle del cinema orientale, ovvero il giapponese Il gioco del destino e della fantasia e i coreani Thirst e The gangster, the cop, the devil e l'ultimo, visionario, film di Guillermo del Toro, ovvero La fiera delle illusioni. Ma come potete leggere nell'articolo, molto altro ci attende nelle prossime settimane.

Halloween Kills (3 marzo)

Nel 2018, Halloween di David Gordon Green, con Jamie Lee Curtis, ha sbancato il box office, incassando oltre 250 milioni di dollari in tutto il mondo, diventando il capitolo con il più alto risultato nei 40 anni del franchise e fissando un nuovo record come miglior weekend di apertura nella storia degli horror con una donna come protagonista. E la notte di Halloween in cui ritorna Michael Myers non è ancora finita. Alcuni minuti dopo che Laurie Strode (Curtis), sua figlia Karen (Judy Greer) e la nonna Allyson (Andi Matichak) hanno lasciato il killer mascherato Michael Myers imprigionato e in preda alle fiamme nello scantinato della casa, Laurie viene portata d'urgenza in ospedale con ferite potenzialmente letali, credendo di aver finalmente ucciso il suo incubo di un'intera vita.

Ma quando Michael riesce a liberarsi dalla trappola, riprende il bagno di sangue rituale. Oltre al ritorno del team che ha portato al fenomeno globale del 2018, Halloween Kills è scritto da Scott Teems (SundanceTV's Rectify), Danny McBride e David Gordon Green (che torna alla regia), sulla base dei personaggi creati da John Carpenter e Debra Hill. Non c'è occasione migliore per recuperare la nostra recensione di Halloween Kills.

Ultima notte a Soho (3 marzo)

L'ultima opera di Edgar Wright segue le vicende di una giovane ragazza, appassionata di moda, che misteriosamente scopre il modo di trovarsi negli anni '60, dove si imbatte nel proprio idolo, un'affascinante cantante che spera di sfondare. Ma Londra negli anni '60 non è sempre come appare e le cose sembrano andare a rotoli con preoccupanti conseguenze...

Edgar Wright dirige un thriller psicologico di raffinata eleganza - leggete qui la nostra recensione di Ultima notte a Soho - con un cast composto da Anya Taylor-Joy, Thomasin Harcourt McKenzie, Matt Smith, Terence Stamp, Diana Rigg, Rita Tushingham, Michael Ajao e Synnøve Karlsen. Peccato sia stata una delle più grandi delusioni alle nomination agli Oscar 2022.

Il gioco del destino e della fantasia (8 marzo)

Quattro donne - Meiko, Nao, Natsuko, Nana, tutte alle prese con la loro vita sentimentale e con il caso o forse è meglio dire il destino. Tokyo diventa così un teatro delle emozioni, sul cui palcoscenico vediamo messi in scena un inaspettato triangolo amoroso, un tentativo di seduzione non andato a buon fine e un incontro fortuito causato da un semplice malinteso. È così che le protagoniste si muovono tra scelte e rimpianti, mentre il destino lavora dietro le quinte per loro nei tre capitoli del film.

Dal regista dell'acclamato Drive My Car, un'opera di toni e atmosfere, dove le storie che si susseguono si ri(s)coprono di significati sempre più ampi, una girandola di sfumature introspettive che carbura nel cuore e nella testa dei personaggi, dove la placida e avvolgente meticolosità dei rapporti vive di un crescendo mai di facile consumo ma sempre pronto a coinvolgere con ragionata passione. Leggete qui la nostra recensione de Il gioco del destino e della fantasia.

Matrix Resurrections (10 marzo)

Dalla visionaria regista Lana Wachowski arriva Matrix Resurrections, il tanto atteso quarto film nell'innovativo franchise che ha ridefinito un genere. Il nuovo titolo riunisce nuovamente le star Keanu Reeves e Carrie-Anne Moss nei ruoli iconici che hanno reso famosi Neo e Trinity. Si torna nel mondo di Matrix con un film affascinante ma controverso, capace di spaccare il pubblico come non mai.

Si riplasma la mitologia dell'originale a favore di un'evoluzione atipica ricca di sottotesti, che riflette non solo sullo stato del cinema attuale rispetto a quello di inizio millennio ma anche sull'identità di genere, con il cambio di sesso da parte dei Wachowski che ha influito non poco nelle svolte di sceneggiatura. Uno script ricco di ambizioni e azione, capace di aprire le porte ad ulteriori capitoli di una saga iconica, sebbene Resurrection resti comunque un sequel complicato, come scrivevamo nella nostra recensione di Matrix Resurrections.

The gangster, the cop, the devil (22 marzo)

Il capo di una gang della malavita coreana (Ma Dong-seok A.K.A. Don Lee) finisce nel mirino di un killer psicopatico (Kim Sung-kyu): salvatosi miracolosamente da un attacco, decide con riluttanza di fare squadra con Jung Tae-seok (Kim Moo-Yul), uno dei migliori poliziotti in circolazione, famoso per la sua spietata e brutale lotta contro il crimine organizzato. I due non potrebbero essere più diversi, ma grazie all'obiettivo comune il bizzarro duo si ritrova dalla stessa parte nella ricerca del folle serial killer.

The Gangster, the Cop, the Devil procede come un bulldozer, dritto per la sua strada alla ricerca di un sano intrattenimento di genere. Azione, ironia e una gustosa violenza - tipica delle produzioni coreane a tema - caratterizzano cento minuti di visione ad alto tasso di tensione, ricchi di sorprese e colpi di scena e indirizzati, anche nei loro lati più cupi, a un approccio ludico a prova di grande pubblico. Se siete ancora scettici, recuperate la nostra recensione di The Gangster, the cop, the devil.

La persona peggiore del mondo (22 marzo)

Vera sorpresa dell'ultimo Festival di Cannes, La persona peggiore del mondo di Joachim Trier ha conquistato il premio per la Migliore interpretazione femminile, grazie alla sua straordinaria protagonista, Renate Reinsve. Il regista scandinavo reinventa con ironia e profondità la commedia romantica, firmando uno dei film più originali della stagione, una "Amélie senza filtri per le nuove generazioni", come lo ha definito la stampa americana.

Diviso in capitoli, il film racconta l'educazione sentimentale di Julie, donna libera, imprevedibile e contraddittoria, alle prese con i problemi della sua generazione e a lungo divisa tra due uomini: Aksel, autore di graphic novel di successo, e Eivind, uno sconosciuto incontrato a una festa che sconvolgerà i suoi piani per il futuro

House of Gucci (23 marzo)

House of Gucci è ispirato alla sconvolgente storia vera della famiglia che ha fondato la casa di alta moda italiana diventata famosa in tutto il mondo. Il film racconta tre generazioni di Gucci attraverso altrettanti decenni. Potere, creatività, ambizione, tradimento, vendetta e un omicidio. Tutto per il controllo della Maison che portava il nome della loro famiglia.

L'ultimo, controverso, film di Ridley Scott ha diviso pubblico e critica - diciamo la nostra nella recensione di House of Gucci - nonostante un cast delle grandissime occasioni che vanta la presenza nei ruoli principali di Lady Gaga, Adam Driver, Al Pacino, Jared Leto, Jeremy Irons, Jack Huston e Salma Hayek.

Thirst (23 marzo)

In una piccola cittadina coreana, un prete molto amato dalla sua comunità, accetta di sottoporsi ad un esperimento scientifico finalizzato alla ricerca di un vaccino per un virus raro e mortale. Ma durante l'esperimento qualcosa va storto e l'uomo finisce per ricevere del sangue infetto che lo trasforma in un vampiro. Travolto dalla sua nuova natura violenta e assetata di sangue, inizia una relazione con la moglie insoddisfatta di un suo vecchio amico, precipitando in un abisso di perversione e peccato.

Arriva finalmente in home video, a tredici anni dall'uscita in patria, il cult horror di Park Chan-Wook. Il regista di Old Boy firma un film suggestivo e inquieto, che cura le psicologie dei personaggi e i sussulti di genere in egual misura, come scrivevamo nella recensione di Thirst.

Annette (23 marzo)

Torna il cinema visionario di Leos Carax, uno dei più grandi cineasti viventi, premiato al Festival di Cannes 2021 con la Palma d'Oro per la Miglior regia. Henry (Adam Driver) e Ann (Marion Cotillard) hanno tutto. Si amano, hanno talento da vendere, lui un comico tagliente, lei una star della musica. Il pubblico e la stampa li adorano, ma la gioia più grande arriva quando nasce la loro bambina Annette. Presto si accorgono che la piccola non è come tutte le altre, ma è destinata a qualcosa di molto speciale, che stravolgerà le loro vite e non solo.

Un cinema senza compromessi, pronto a spaccare il pubblico e a farsi amare/odiare nel suo innato oltranzismo. Poetico e grottesco, Annette è un contenitore di sensazioni ed emozioni, dove il musical viene sfruttato come veicolo di dialogo tra quanto accade in scena e chi guarda, in un rapporto che potrà infastidire alcuni e affascinare altri ma che, senza dubbio, non lascia indifferenti. Scopritelo nella nostra recensione di Annette.

La fiera delle illusioni (23 marzo)

Il lungometraggio è incentrato su un imbroglione, Stan Carlisle (Bradley Cooper), che si ritrova a collaborare con la dottoressa Lilith Ritter (Cate Blanchett), una misteriosa psichiatra. L'opera presenta un cast di prestigio tra cui Toni Collette, Willem Dafoe, Richard Jenkins, Rooney Mara, Ron Perlman, David Straithairn, Mary Steenburgen e Tim Blake Nelson. Ricorrendo alle sue stravaganti conoscenze, il protagonista tenterà di truffare la ricca élite della società newyorchese degli anni '40, anche grazie all'aiuto della sua virtuosa assistente Molly (Rooney Mara), sempre al suo fianco.

Adattamento cinematografico dell'omonimo romanzo di William Lindsay Gresham, già portato su grande schermo nel film del 1947, La Fiera delle Illusioni - Nightmare Alley è la nuova fatica di Guillermo del Toro, un neo-noir ricco di colpi di scena e interpretato da un cast delle grandi occasioni alle prese con una storia torbida e ricca di mistero, come si evince dalla nostra recensione de La fiera delle illusioni.

West side story (23 marzo)

Prodotto e diretto da Spielberg su una sceneggiatura firmata da Tony Kushner, il film è basato sul musical originale del 1957 che era già stato trasposto su grande schermo da Jerome Robbins e Robert Wise nel 1961, in quello che è diventato un vero e proprio classico. Ispirato a Romeo e Giulietta, West Side Story racconta la storia di Tony e Maria, due ragazzi che si amano nonostante siano legati a due gang rivali.

Un remake pronto ad entusiasmare sia nuovi adepti che i fan delle origini, con un sublime mix di musiche e coreografie capace di solleticare tutti i palati. Nei panni dei protagonisti troviamo Rachel Zegler e Ansel Elgort. Per noi è un gran film e ve lo raccontiamo nella nostra recensione di West Side Story.

Le altre uscite di marzo 2022

Il 3 marzo escono il film televisivo Sabato, domenica e lunedì, tratto dalla commedia di De Filippo e con protagonista Sergio Castellitto, il controverso La scuola cattolica, sul massacro del Circeo, il thriller fantascientifico Solitary, l'action Lucky Day, le commedie Sempre più bello, Per tutta la vita e Marilyn ha gli occhi neri, nonché il poliziesco Chi è senza peccato - The Dry.

L'8 è il turno del documentario di Sabina Guzzanti Spin Time, che fatica la democrazia!, del dramma francese Sotto le stelle di Parigi, del romantico Promises con Pierfrancesco Favino e del nuovo poliziesco di Silvio Soldini 3/19. Il 10 ecco il thriller The Birthday Cake con Ewan McGregor e Val Kilmer, lo sci-fi con Thomas Jane Warning, l'intenso film cinese Tiepide acque di primavera, l'animato Ainbo - Spirito dell'Amazzonia e la commedia "horror" Una famiglia mostruosa.

Il 22 Isabelle Huppert è la straordinaria protagonista di La padrina - Parigi ha una nuova regina e lo stesso giorno esce Ariaferma con Toni Servillo e Silvio Orlando. A sole ventiquattrore di distanza ecco l'edizione speciale de Il Padrino per il 50esimo anniversario in alta risoluzione, il sequel Il principe cerca figlio, l'horror Witch Hunt, la commedia francese La crociata, il documentario musicale Zappa, il dissacrante Mollo tutto e apro un Chiringuito, il premiato (gran premio speciale della giuria a Cannes) Scompartimento n.6 - In viaggio con il destino, l'horror russo Superdeep e il drammatico Welcome Venice.

Che voto dai a: Matrix Resurrections

Media Voto Utenti
Voti: 36
5.9
nd