Marvel, da Matthew Vaughn a Mike Flanagan: 5 registi che vorremmo nel MCU

Quali registi vi piacerebbe vedere al timone di un progetto del Marvel Cinematic Universe? Noi ve ne vogliamo proporre cinque.

Marvel, da Matthew Vaughn a Mike Flanagan: 5 registi che vorremmo nel MCU
Articolo a cura di

Il Marvel Cinematic Universe non è solo un mondo ricco di storie e personaggi, ma anche di autori. Come i fumettisti danno vita agli eroi e ai villain su carta, così fanno sceneggiatori, registi e produttori sul piccolo e grande schermo, regalandoci ore e ore di puro intrattenimento. E sebbene ci sia a chi lo stile Marvel piace poco o per niente (per Scorsese e Coppola i film Marvel sono spregevoli), non si può negare che sia una formula vincente in grado di conquistare milioni e milioni di spettatori.

I registi, contrariamente a quanto viene spesso lamentato, sono davvero in grado di infondere anima e personalità ai progetti di cui si occupano (basta pensare a Guardiani della Galassia, Captain America: The Winter Soldier o a Thor: Ragnarok per poterlo affermare senza indugi). Per questo abbiamo pensato a quali filmmaker potrebbero trovarsi "a casa" nel MCU, quali avrebbero il maggior potenziale per realizzare un altro cinecomic di successo per i Marvel Studios. Ve ne proponiamo 5 per iniziare.

David Nutter

Il "pilot whisperer", come lo chiamano nel campo, l'uomo che sussurrava agli episodi pilota. Come può qualcuno che ha diretto almeno una cinquantina di progetti, e tra questi i primi episodi di grandi serie di enorme successo come Game of Thrones, Supernatural, Smallville e Arrow, non essere un contendente per la regia di un lungometraggio o meglio ancora uno show del MCU?

Non solo Nutter ha già avuto ampiamente a che fare con il genere, ma ha dimostrato ancora e ancora di saper imbastire come pochi storie di ogni tipo, con protagonisti e ambientazioni diversissime tra loro, e di saper tornare ad averci a che fare senza problemi anche a distanza di anni (per farvi solo un esempio, Nutter ha diretto 9 episodi di Game of Thrones nel corso delle sue 8 stagioni).

Matthew Vaughn

Matthew Vaughn di blockbuster e cinecomic se ne intende, sia in veste di produttore, che di regista e sceneggiatore. Suoi dopotutto sono non solo i film di Kingsman, ma anche il primo Kick-Ass e X-Men - L'inizio, l'ottimo primo capitolo dei prequel di X-Men.

Azione, humor e spettacolarità sono all'ordine del giorno per lui, senza però dimenticarsi del lato più umano dei suoi personaggi. Non sarebbe affatto male, dunque, vederlo cimentarsi in un progetto Marvel, magari con qualcosa che ha che fare proprio con le spie o dei gruppi segreti... Magari per un film sugli Illuminati?

Bryce Dallas Howard

Sarà forse uno dei nomi con meno esperienza dietro la macchina da presa tra i chiamati in causa in questa occasione, ma come ben sappiamo non sempre la quantità fa la qualità, e i Marvel Studios non badano tanto al numero di progetti già diretti, come insegna anche il caso Chloé Zhao e Eternals (prima di essere contattata dalla compagnia, la Zhao aveva all'attivo "solo" due film).

Per una figlia d'arte e attrice navigata come Bryce Dallas Howard, che nel mondo del cinema e della televisione ci è praticamente nata, non dovrebbe rappresentare un problema il suo aver diretto poco finora, se proprio così vogliamo metterla. Tanto più che tra i suoi lavori troviamo anche degli episodi di The Mandalorian e The Book of Boba Fett. E mentre del secondo dobbiamo ancora saggiarne i risultati, con il primo abbiamo già potuto appurare come Howard sia riuscita a muoversi con agilità e abilità nello sconfinato mondo di Star Wars. Perché allora non affidarle un progetto Marvel, specialmente viste le numerose opportunità che offre adesso Disney+?

Travis Knight

Anche lui ha più esperienza come produttore, animatore e imprenditore (è attualmente presidente e amministratore delegato del celebre studio d'animazione Laika Entertainment), ma ci sono bastati Kubo e la spada magica e il prequel di Transformers, BumbleBee, per capire che Travis Knight la stoffa del regista ce l'ha tutta.

E non trovate che qualcuno con il suo occhio per i dettagli, la sua sensibilità e la sua predilezione per storie incredibili potrebbe essere la persona ideale per riunire i tanto chiacchierati Young Avengers, o magari portare sullo schermo l'attesissimo Nova? Per non parlare del contributo che potrebbe dare nel campo dell'animazione, considerando il grande interesse che i Marvel Studios stanno dimostrando attualmente in merito.

Mike Flanagan

Chiudiamo per oggi le nostre proposte con uno dei registi horror più acclamati del momento, Mike Flanagan. Il papà di The Haunting of Hill House e Midnight Mass ha sicuramente una cifra stilistica molto precisa, ma pensate a cosa potrebbe fare se la applicasse a un progetto Marvel.

In più, non è detto che solo perché fino a questo momento si sia dedicato a un genere in particolare, non possa poi espandere i propri orizzonti creativi e cimentarsi in tutt'altre tipologie di lungometraggi e serie tv. E a voler pensare quali produzioni gli si potrebbero addire, non sembrerebbe fuori luogo virare verso un potenziale film sui Thunderbolt di cui si discute da un po', o un eventuale serie o film su Ghost Rider.