Lucy, Immortals, L'avvocato del diavolo: film in tv

Cosa ci propone la serata di oggi, mercoledì 8 febbraio? La prima visione Lucy, Immortals e L'avvocato del diavolo.

Lucy, Immortals, L'avvocato del diavolo: film in tv
INFORMAZIONI FILM
Articolo a cura di

Se siete tra coloro che non seguiranno il Festival di Sanremo iniziato ieri, la proposta cinefila di stasera, mercoledì 8 febbraio, si rivela abbastanza varia per soddisfare tutti i palati. Menzione d'onore per la prima tv del giorno: alle 21.10 su ITALIA1 infatti va in onda Lucy, recente action-movie firmato da Luc Besson vedente per protagonista una splendida e letale Scarlett Johansson. Cinque minuti prima ha invece inizio su RAI4 l'epico e visionario "sandalone" Immortals, diretto dall'apprezzato regista di origini indiane Tarsem Singh. Conclude la personale tripletta proposta in quest'articolo un grande classico di fine anni '90 come L'avvocato del diavolo, con inizio alle 21.15 su RETE4.

Lucy

La bella Lucy è una giovane ragazza occidentale che studia a Taipei, Taiwan, perdendosi tra rave party e senza un obiettivo chiaro nella propria esistenza. Un giorno il suo ragazzo la costringe a consegnare una valigetta a suo nome ad un boss locale; il criminale dopo aver ucciso il fidanzato rapisce la giovane obbligandola ad agire come corriere per la sua organizzazione. Lucy dovrà infatti contrabbandare un nuovo tipo di droga sperimentale nascondendola all'interno del suo stomaco, ma quando il pacchetto in cui la sostanza era contenuta si rompe la ragazza svilupperà capacità sovrumane, dandole modo di cercare vendetta. Dopo Nikita un'altra bad-ass girl per Luc Besson e anche in questo caso è la droga l'elemento scatenante della narrazione: se nel cult del 1990 la protagonista era inizialmente una tossicomane, in questo caso la Nostra viene trascinata gioco-forza in un tourbillon di eventi inarrestabile, dando vita ad un intreccio intenso e visivamente potente pienamente appartenente allo stile adrenalinico e sopra le righe del cineasta francese. Un'opera altalenante ma non priva di fascino, che guarda anche ai principi della filosofia orientale per mettere in scena un pirotecnico luna-park di pura azione, sorretto da un cast eterogeneo che vanta, oltre alla bella Scarlett Johansson, anche il Choi Min-sik di Old Boy (2003) nel ruolo di spietato villain.

Immortals

Nel 1228 a.C lo spietato Re Iperione è sulla tracce del leggendario arco di Epiro, un'arma di enorme potere risalente alle lotte tra esseri immortali. Ad opporsi alle mire del tiranno, che nel frattempo sta mettendo a ferro e fuoco ogni villaggio nella ricerca della reliquia, è l'umile contadino Teseo che, dietro le spartane apparenze, è in realtà stato addestrato da Zeus quando era solo un bambino. Le speranze dell'umanità nelle mani di un solo uomo: il canovaccio dell'epica classica viene pienamente rispetto dalla genesi narrativa di Immortals, perdendosi però ben presto in risvolti forzati e confusionari che ne debilitano parzialmente il fascino della storia. Così come la sceneggiatura anche la regia non mantiene un suo equilibrio omogeneo, preferendo concentrarsi sul mero impatto visivo e visionario (con una manciata di sequenze di grande impatto) che da sempre caratterizza lo stile del regista, finendo per penalizzare l'intera messa in scena, calcata per altro da un cast non sempre in parte nel quale spiccano il futuro Superman Henry Cavill e il villain Mickey Rourke.

L'avvocato del diavolo

Kevin Lomax è un giovane e rampante avvocato di successo, sposato con la bella Mery Ann e prossimo ad essere assunto dal potente studio legale Milton, con sede a New York. Giunto nella Grande Mela Lomax fa la conoscenza del suo nuovo capo, il misterioso John Milton, che lo prende sotto la sua ala in maniera quasi morbosa. E mentre la moglie comincia a soffrire di strane allucinazioni, anche l'uomo comprende come il suo datore di lavoro nasconda ben più di un segreto... Un'opera ambiziosa che mescola il legal thriller con spunti orrorifici, costruendo una vicenda affascinante e ricca di sorprendenti colpi di scena che guardano al mondo sovrannaturale: L'avvocato del diavolo non va per il sottile nel delineare duramente i caratteri dei suoi personaggi, dando vita a figure complesse e ricche di sfaccettature, optando per una messa in scena virtuosa che, soprattutto nell'intenso finale, regala effetti speciali degni di nota. A dare forza primigenia e viscerale al film sono però le interpretazioni del cast, con Keanu Reeves e Charlize Theron che non sfigurano di fronte ad un gigantesco e mefistofelico Al Pacino, vero e proprio fulcro magnetico delle due ore e venti di visione.

Quanto attendi: Film in Tv

Hype
Hype totali: 23
75%
nd