Le migliori scene di pioggia al cinema: quando il diluvio è sullo schermo

La pioggia è parte integrante del cinema, ha inondato lo schermo e i nostri occhi in scene ormai iconiche. Ma quali sono le migliori?

Le migliori scene di pioggia al cinema: quando il diluvio è sullo schermo
Articolo a cura di

Lo sentite il ticchettio sotto gli alberi? O preferite lo scroscio fradicio sui vetri che impedisce quasi di guardare fuori? Dopotutto il cinema ha saputo rendere immortale la pioggia, dandole quell'aura impalpabile mentre si abbatte su teste, case e strade. Spesso utilizzata per rendere dirompente un finale, inzuppando di pathos drammatico il climax del film, che tra fulmini, nuvoloni e acqua ci trascina dentro allo schermo.
Un po' come gli stalli alla messicana, la pioggia è davvero parte della settima arte, manipolata in continuazione da registi, sceneggiatori e tecnici, entrata ormai nell'immaginario collettivo, dato che i nostri occhi associano alcune sequenze all'acqua che cade dal cielo, e non potrebbe essere altrimenti. Ma allora quali sono le migliori scene di pioggia al cinema? Scopriamolo assieme.

Freaks - Tod Browning (1932)

Il capolavoro underground di Browning culmina tra pioggia e fango, dove l'orrore spunta quasi da sottoterra e un diluvio battente tartassa i nostri occhi, mentre i freak compiono la loro vendetta, diventando tutt'uno con la Natura che li aveva sputati via. Un finale clamoroso per una delle migliori scene di pioggia mai girate.

Il prigioniero di Amsterdam - Alfred Hitchcock (1940)

Quando un maestro come Hitchcock gioca con la pioggia non c'è storia: la scena della scalinata all'inizio di Il prigioniero di Amsterdam riesce a essere claustrofobica all'aperto, soffocata da uno stormo di ombrelli neri. Tensione battente, crimine e fuga. Tutto condensato sotto l'acqua scrosciante. Cosa volete di più?

Danzando sotto la pioggia - Stanley Donen (1952)

Qui cosa si può dire di più? Probabilmente una delle immagini più iconiche non solo del cinema, ma di tutta la cultura visuale. Il ballo sotto la pioggia di Gene Kelly va semplicemente oltre, diventando immortale.

I sette samurai - Akira Kurosawa (1954)

Al culmine di uno dei capolavori assoluti di Kurosawa ecco che arriva la pioggia. Sporca, che infanga, si mescola alle spade e al sangue, lavando via morte e sofferenza. Il modo migliore per concludere una battaglia epica, e rimanere per sempre sui nostri occhi.

Suspiria - Dario Argento (1977)

Come se fosse un vero e proprio passaggio della soglia, la scena di pioggia che apre Suspiria è magistrale, mettendoci già nell'ordine di idee che qualcosa non va. L'acqua diventa infatti matrigna, che il taxi riesce vagamente a trattenere: perché il rosso brilla comunque.

Il salario della paura - William Friedkin (1977)

La pioggia utilizzata come motore ricolmo di tensione, pronta ad abbattersi sul passaggio di un ponte instabile per un camion carico di esplosivo. Friedkin sa come usare ogni strumento del cinema, e questa scena di pioggia si rovescia sul nostro sguardo con implacabile forza.

Blade Runner - Ridley Scott (1982)

Sentir pronunciare "lacrime nella pioggia" dovrebbe già bastare. Perché la scena di pioggia di Blade Runner aggiunge quella pittura di totale perfezione a un capolavoro immortale. Tutto è diventato icona, scivolando da Rutger Hauer e Harrison Ford al nostro cuore.

Shakespeare a colazione - Bruce Robinson (1987)

Una perla cult che ha ispirato tanta dark comedy si chiude con una deliziosa scena di pioggia a Regent's Park, nel cuore di un'Inghilterra indimenticabile. L'acqua batte sulle anime dei due protagonisti, leggere e appesantite da una vita comicamente ai limiti della realtà.

Point Break - Kathryn Bigelow (1991)

Se volete che la natura vi ricordi quanto siamo piccoli vi basta il finale di Point Break: un mare che ulula tra pioggia scrosciante e due destini che si scontrano per l'ultima volta. Il climax nel vero senso della parola, orchestrato alla perfezione dalla Bigelow.

Quattro matrimoni e un funerale - Mike Newell (1994)

Quanti sognano ancora la grande dichiarazione d'amore sotto la pioggia? Perché potrebbe esserci sempre lo zampino di Quattro matrimoni e un funerale. Ormai quella scena ha fatto storia, con Hugh Grant e Andie MacDowell che si inzuppano velocemente così come i loro sentimenti.

Le ali della libertà - Frank Darabont (1994)

La liberazione totale, assoluta, sanguigna: la scena di pioggia di Le ali della libertà è un urlo al cielo di gioia sofferta, che nemmeno un diluvio infinito può fermare. Tim Robbins è il volto perfetto su cui si pittura la voglia di fuga e riscatto, anche tra il fango martoriato.

I ponti di Madison County - Clint Eastwood (1995)

Il viso di Eastwood rigato dalla pioggia ne I ponti di Madison County strapperebbe il cuore a chiunque. Una scena che mescola ogni emozione possibile, tirandoci fuori lacrime copiose mentre vorremmo soltanto che Meryl Streep uscisse dalla macchina, correndo anche lei sotto quella pioggia così devastante.

Era mio padre - Sam Mendes (2002)

Una pioggia pesante schiaccia la splendida scena di Era mio padre. Sam Mendes rende immortale l'ultimo film con Paul Newman in una resa dei conti bombardata dal diluvio, dove i corpi piombano a terra esattamente come gocce di pioggia.

Spider-Man - Sam Raimi (2002)

Un momento così chi se lo dimentica? Perché questa scena tra Spidey e Mary-Jane non sarebbe stata la stessa senza la pioggia, a fare da corollario perfetto a un bacio "sottosopra" che è diventato iconico per gli amanti dell'Uomo Ragno. E non solo.

La mia vita a Garden State - Zach Braff (2004)

A volte bisogna solo urlare al mondo, e magari farlo sotto la pioggia in una cava abbandonata. Zach Braff riesce a condensare in una scena tutto un moto di ansia, ribellione, paura del futuro e incertezza sulla propria esistenza. E mentre scroscia l'acqua allora, forse, tutto può davvero succedere.

Match Point - Woody Allen (2005)

Pochi momenti riescono a veicolare la passione pura come la scena di pioggia di Match Point. Una chimica mostruosa tra Scarlett Johansson e Jonathan Rhys Meyers, mentre la bufera sentimentale investe noi e loro, in una campagna sferzata da un diluvio torrido.

Quanto attendi: Blade Runner Final Cut

Hype
Hype totali: 17
88%
nd