Speciale L'Uomo D'Acciaio: Non siete soli

Il Generale Zod lancia un ultimatum alla Terra nel virale che vi proponiamo in esclusiva

speciale L'Uomo D'Acciaio: Non siete soli
Articolo a cura di

Ci siamo quasi: solo due mesi ci separano dall'uscita italiana de L'uomo d'acciaio, il nuovo, epico film dedicato al più grande supereroe DC Comics, Superman. Un personaggio amatissimo ed emblematico, del quale abbiamo già avuto modo di seguire, negli ultimi trent'anni, le vicende al cinema, ma che ora promette di superare se stesso con una visione nuova e carismatica delle sue vicende. Merito sicuramente degli uomini dietro al progetto: da un lato, un regista specializzato in cinecomics rispettosi della fonte originaria ma anche di forte impatto cinematografico come Zack Snyder, già autore di capolavori come 300, Watchmen, Sucker Punch; dall'altro Christopher Nolan, qui in veste di produttore e già fautore del rinnovato successo di Batman tramite la sua acclamata trilogia sul Cavaliere Oscuro. Insieme, pongono le basi per i futuri cinecomics DC, e il risultato di Man of Steel influirà non poco sul prossimo avvenire di personaggi come Flash, Wonder Woman, Aquaman e lo stesso Batman.
Abbiamo visto, tramite i vari teaser e trailer della pellicola, l'atmosfera che permeerà il film, che chiaramente molto deve a The Dark Knight, pur ammantandosi di un'aura più vicina al fumetto originale di quanto non lo fossero i film di Nolan sul milionario giustiziere notturno, in primis per l'ovvia premessa dei superpoteri.
Oggi è per noi un grande onore potere ospitare sulle nostre pagine, in esclusiva italiana, una clip virale del film, ovvero il messaggio del Generale Zod alla Terra, che probabilmente avrete già avuto modo di visionare in versione originale quando lo abbiamo pubblicato stamane e che ora vi proponiamo doppiato in italiano nel player sottostante.

Kneel before Zod!

Il messaggio di Zod alla Terra: un vero e proprio ultimatum!

Nel film di Snyder le fondamenta del personaggio di Superman rimangono quelle che abbiamo sempre amato, sia nei precedenti film, che nel serial Smallville. Clark Kent è un giovane diverso dagli altri, consapevole di questa sua differenza derivante dai suoi grandi e unici poteri: e i moniti dei suoi due padri, quello biologico (Jor-El) e quello adottivo (Jonathan Kent) risuonano costantemente nella sua testa. Da un lato, la necessità di tenere a freno questi suoi poteri, per non incorrere in guai di ogni tipo e rischiare di essere emarginato, bistrattato o sfruttato; dall'altro, la scelta etica del non poterli ignorare, e di decidere come sfruttarli “E il modo in cui deciderai di farlo, in un modo o nell'altro, cambierà le sorti del mondo”. Una responsabilità forse troppo grande per un giovane uomo, ma che Clark dovrà imparare a gestire, per poter fare la scelta che deciderà il destino suo e di tutti gli abitanti del nostro pianeta.
E il Generale Zod, invece? Zod, apparso per la prima volta in un albo nel 1961, è uno degli avversari più iconici e famosi dell'Uomo d'acciaio, e difatti lo abbiamo già incontrato sia nei primi due film di Richard Donner e Richard Lester (dov'era interpretato da Terence Stamp) che in Smallville, a cavallo tra la quinta e la sesta stagione.
Megalomane e pronto a tutto, nei fumetti Zod è un kryptoniano di alto rango, a capo delle Forze Militari del Centro Spaziale del pianeta. A seguito di un colpo di Stato fallito, si ritrova esiliato nella famigerata Zona Fantasma, condannato a una lunga prigionia dalla quale viene liberato da un giovane Superman per poi tentare la conquista della Terra. Da allora, ciclicamente, lo scontro si ripete, con Zod che torna all'attacco con nuovi piani diabolici per tentare di sconfiggere Clark/Kal-El e impadronirsi del nostro pianeta, sul quale acquisisce gli stessi poteri di Superman, vantando in più elevatissime conoscenze tattico-strategiche e militari.
Non abbiamo molti dettagli sulla storyline del personaggio nel film, ma crediamo non si discosterà molto da quella classica (rivisitata poi, nel corso degli anni, soprattutto in seguito all'epocale Crisi sulle Terre infinite) ma sappiamo per certo che il suo nuovo interprete, Michael Shannon, eclettico e particolarmente portato per questi ruoli borderline.
Il resto del cast principale del film, che vi ricordiamo uscirà nelle sale il 20 giugno 2013, è composto da Henry Cavill nei panni di Clark Kent/Superman, Amy Adams in quelli di Lois Lane, Laurence Fishburne come Perry White e Diane Lane nella parte di Martha Kent. Ad intepretare i due padri di Kal-El abbiamo, inoltre, due grandi come Russell Crowe (Jor-El) e Kevin Kostner (Jonathan Kent).

Che voto dai a: L'Uomo D'Acciaio

Media Voto Utenti
Voti: 99
7.1
nd