Netflix

Knives Out 2, si forma il cast all-star per il nuovo caso di Benoit Blanc

A poche settimane delle riprese europee del nuovo film di Rian Johnson, comincia a comporsi la formazione d'attacco del nuovo originale Netflix.

Knives Out 2, si forma il cast all-star per il nuovo caso di Benoit Blanc
Articolo a cura di

Nella guerra all'ultima visualizzazione che si sta combattendo tra i grandi colossi dello streaming, come sappiamo Netflix si è recentemente accaparrata un'arma dal potenziale enorme. Stiamo parlando del franchise di Knives Out scritto, prodotto e diretto da Rian Johnson e dedicato ai casi del Detective Benoit Blanc (Daniel Craig). All'uscita del primo film la sensazione era proprio quella di un futuro ampliamento del bel solo movie in un progetto a impalcatura whodunit? alla Agatha Christie o alla Poirot, con un cambio generale del cast ad eccezione del Detective protagonista. Il potenziale era così enorme ed evidente che infatti Johnson non ha perso tempo a mettere da parte Star Wars per dedicarsi alla sceneggiatura del secondo capitolo, per altro chiusa in tempi record, segno che l'autore aveva già in mente almeno un'altra storia semi-completa da riversare su carta, uno scheletro del franchise che poi è diventato.

Con la Pandemia di Coronavirus di mezzo e la situazione non proprio rosea delle sale cinematografiche, il piatto ricco di Knives Out è finito sotto la lente d'ingrandimento di Netflix, che per avere i diritti dell'IP ha sborsato la bellezza di 470 milioni di dollari, di cui 200 solo come cachet per Johnson e Craig. Non solo: sicura del fascino di Blanc e delle capacità dell'autore, l'azienda americana ha inserito nell'accordo la lavorazione di un Knives Out 3 a due mesi dall'inizio delle riprese del secondo capitolo. E vuoi perché Netflix è ormai una verace e lungimirante investitrice, vuoi perché l'originalità, la natura e la portata del prodotto attirano nomi altisonanti, i primi annunci del cast di Knives Out 2 sono quanto di meglio il panorama hollywoodiano abbia da offrire, aumentando a dismisura il già elevato hype attorno al titolo.

Sotto il sole ellenico

All'inizio delle riprese del nuovo caso di Benoit Blanc ideato da Rian Johnson manca poco più di un mese. La produzione del film comincerà infatti entro la fine di giugno, più precisamente (secondo alcune fonti di Deadline) il 28. A quanto pare, gran parte della lavorazione si svolgerà nella soleggiata Grecia, Paese le cui particolarità architettoniche e la conformazione naturale non crediamo siano state scelte a caso. Il senso è che le location non dovrebbero probabilmente rimandare ad altri luoghi, lasciando vivere allo spettatore un secondo omicidio proprio sotto il caldo sole ellenico.
Mentre i dettagli della storia restano sotto chiave e riservati, però, Johnson e la produzione sono nel vivo della fase di casting, che ha già scritturato per Knives Out 2 la bellezza di quattro incredibili e richiesti talenti internazionali. Forse perché già in pole position dopo la fresca collaborazione con Netflix grazie ad Army of the Dead di Zack Snyder, Dave Bautista è stato il primo nome annunciato per il film, il nuovo volto che affiancherà Benoit Blanc nel prosieguo del franchise. Proprio come i dettagli relativi alla storia, comunque, anche il ruolo di Bautista resta misterioso, ma dato che lo stesso attore ha ammesso di essere "terrificato all'idea di recitare in un film tanto importante, seppur felice di questa sorta di riconoscimento del suo talento", immaginiamo non si tratti di una parte esclusivamente o prettamente fisica come visto in Spectre o anche in Blade Runner 2049.

Sempre Bautista ha aggiunto che "i nomi scelti nel cast andranno sempre a migliorare", e infatti a poche ore dal suo annuncio la produzione ha rivelato anche l'aggiunta di Edward Norton, di ritorno sul grande schermo a due anni dal suo Motherless Brooklyn - Segreti di una città.

Per mantenere e rispettare la parità dei sessi, dopo due interpreti maschili sono arrivate due attrici tra le più quotate, richieste e talentose del momento: la brava Janelle Monae (Moonlight, Il diritto di contare) e la superlativa Kathryn Hann, che il pubblico ha imparato ad amare e conoscere o riscoprire di recente nella splendida WandaVision di Disney+. Questo significa che ben tre interpreti su quattro del secondo capitolo del franchise hanno lavorato o lavorano ancora nel Marvel Cinematic Universe di Kevin Feige.

Pur non riuscendo ad anticipare quali saranno precisamente i volti che verranno annunciati nei prossimi giorni per il film, il fatto che il sequel venga girato in Grecia potrebbe comunque aprire alla presenza di qualche interprete nazionale come Themis Panou (Miss Violence) o Alexis Georoulis (Le mie grosse grasse vacanze greche), ma sono solo supposizioni basate su di un discorso di percentuali d'inclusione dettate da accordi e permessi nazionali. Ad ogni modo, considerando che i "sospettati" all-star del primo Knives Out erano una decina e volendo rispettare o alzare il tiro, questo significa che mancano all'appello ancora 6 o 7 talenti di cui non vediamo l'ora di scoprire l'identità.

Quanto attendi: Knives Out 2

Hype
Hype totali: 16
73%
nd